Ordina per
vigna slovenia

Slovenia. Mentre i sindacati sloveni sono pronti allo sciopero per la difesa dei salari, il governo stanzia 780 milioni di Euro per armamenti e rifiuta un referendum su questo, richiesto dal partito progressista Levica

Pubblicato il

di Enrico Vigna Il governo sloveno ha rifiutato la richiesta di Levica di indire un referendum sull’acquisto di armi per un valore di 925,28 milioni di dollari. Levica impugnerà la decisione presso la Corte costituzionale. Il partito progressista sloveno Levica ha ribadito una forte protesta contro il rifiuto del governo di condurre un referendum sulla decisione […]

Leggi tutto…


merkel

Tutto è così variopinto qui

Pubblicato il

Riceviamo da Enzo Pellegrin e volentieri pubblichiamoIl governo e i suoi media hanno festeggiato 30 anni di controrivoluzione di Arnold Schölzel da Unsere Zeit, 9 ottobre 2020 Traduzione dal tedesco di Enzo Pellegrin […]

Leggi tutto…


pascale cumpanis

Socialismo o imperialismo europeo?

Pubblicato il

di Alessandro PascaleArticolo pubblicato su Cumpanis.net nel settembre 2020. Disponibile in PDF su Academia L’uscita dall’Unione Europea rappresenta un punto ineludibile non solo per i comunisti e i “sovranisti” (di qualsivoglia fatta) ma anche per le forze borghesi “realiste” e soprattutto per la stragrande maggioranza dei lavoratori e dei subalterni di questo paese. Una gran parte del popolo […]

Leggi tutto…


francia elezioni2015 schedaelettorale

Cosa possiamo dedurre dalle elezioni suppletive di domenica?

Pubblicato il

Introduzione e traduzione di Lorenzo Battisti (Pci Parigi) da https://www.editoweb.eu In Francia ci sono spesso elezioni suppletive dovute alla dimissione o al decesso di parlamentari eletti. La partecipazione a queste elezioni è spesso scarsa, ed è ulteriormente in calo per le ragioni sanitarie. In ogni caso si possono cogliere alcune indicazioni. Traduciamo questo riassunto fatto da […]

Leggi tutto…


bce palazzo

La trappola del Recovery Fund spiegata facile (da un magistrale Guido Salerno Aletta)

Pubblicato il

un interessante analisi sul Recovery Funddi Guido Salerno Aletta da https://www.lantidiplomatico.itIl sogno europeo si è trasformato in un incubo: la robotizzazione dell’Unione procede inarrestabile, tra vincoli, condizioni, obiettivi e rendiconti. Con il Recovery Fund si prepara un nuovo manicomio burocratico che ci farà impazzire. […]

Leggi tutto…


francia greve2018

17 settembre: giornata di mobilitazione contro le misure regressive del governo

Pubblicato il

Traduzione e introduzione di Lorenzo Battisti (Pci Parigi) da https://www.cgt.frIn Italia le mobilitazioni e gli scioperi, quelli nazionali, non si facevano prima della pandemia e si continuano a non fare oggi. C’è sempre una buona ragione per non scioperare. C’è sempre una buona ragione per sedersi a un tavolo, sottoscrivere un accordo, e andare dai lavoratori a […]

Leggi tutto…


giacche commissionebilancio

Recovery Fund, ma quale svolta storica?

Pubblicato il

di Alba Vastano da http://www.blog-lavoroesalute.org “I molti inni che sentiamo in favore dell’accordo sul Recovery Fund sono in fondo sospiri di sollievo perché a questo giro quella crisi è stata evitata. Ma le caratteristiche stesse di questo accordo, e l’insensata decisione di non abolire bensì unicamente a sospendere i trattati prociclici ed economicamente depressivi posti in […]

Leggi tutto…


vigna kosovo4

Hashim Thaci…nuovamente…accusato di crimini contro l’umanità, insieme ad altri comandanti dell’UCK

Pubblicato il

A cura di Enrico Vigna Forum Belgrado Italia/CIVG, 20 luglio 2020 Il 24 giugno 2020, il Tribunale speciale per il Kosovo all’Aia, ha accusato il presidente kosovaro e alcuni altri comandanti dell’UCK, di una serie di crimini di guerra e contro l’umanità. Assieme a Thaci, sono stati incriminati l’ex presidente del parlamento kosovaro Kadri Veselj, […]

Leggi tutto…


francia sciopero trasporti

Contro l’orientamento dei sindacati favorevoli ai processi di integrazione capitalista europea

Pubblicato il

di Laurent Brun, segretario generale della Federazione dei ferrovieri della CGT da https://www.collectifTraduzione di Marx21.it Laurent Brun si pronuncia contro le posizioni assunte dai sindacati francesi e da altre centrali sindacali del continente a favore dei processi di integrazione capitalista europea. Il cosiddetto piano di rilancio franco-tedesco pone di per sé una serie di domande (ulteriore […]

Leggi tutto…


bandieraeuropa

Governo conte e UE: il massimo sforzo in un contesto drammaticamente inadeguato

Pubblicato il

pubblichiamo come contributo alla discussionedi Bruno Steri, Segreteria Nazionale PCI da https://www.ilpartitocomunistaitaliano.itIl presidente del Consiglio Conte ha diffusamente manifestato la propria soddisfazione per l’esito della trattativa condotta in sede europea, in particolare concernente le risorse da destinare al nostro Paese attraverso il Recovery Fund. […]

Leggi tutto…


euro feticismo

Recovery Fund: un MES all’ennesima potenza

Pubblicato il

di Thomas Fazi da https://www.lafionda.orgSu una cosa praticamente tutti – giornalisti, commentatori, esponenti del governo (e persino alcuni dell’opposizione!), comuni cittadini – sembrano essere d’accordo: l’accordo raggiunto in sede europea sul cosiddetto Recovery Fund rappresenta una «grande vittoria» per l’Italia e un «evento storico» per l’Europa. […]

Leggi tutto…


burned eu flag

Sulle conclusioni del Consiglio Europeo

Pubblicato il

di João Ferreira, parlamentare europeo del Partito Comunista Portoghese da http://www.pcp.ptTraduzione di Marx21.it Offriamo ai nostri lettori la traduzione di una parte significativa della dichiarazione, rilasciata da João Ferreira, sulle conclusioni del Consiglio Europeo […]

Leggi tutto…