Ordina per
chavez balcone

Una riflessione sulle primarie in Venezuela

Pubblicato il

Nota dell’Ambasciata del Venezuela in Italia Poco importa se davvero abbiano votato tre milioni di persone o un numero maggiore o minore. Il dato importante è che in questo contrasto hanno riversato tutto il potere economico e mediatico che richiedeva l’obiettivo. E l’obiettivo non era solo scegliere il candidato, ma mostrare i suoi muscoli a […]

Leggi tutto…


jorge-giordani-abn-gr

Jorde Giordani: «Gli Usa non possono permettere il nostro modello alternativo»

Pubblicato il

Intervista a Jorge Giordani , ministro delle finanze del Venezuela e “gramsciano” | da il Manifesto   Jorge Giordani, ministro della pianificazione e della finanza (foto), è unanimemente considerato l’autorità più importante del governo venezuelano dopo il presidente Chavez. Ci riceve nel suo studio al ministero, tra un quadro del «comandante» e uno di Bolivar, […]

Leggi tutto…


pcc

Risoluzione della Prima Conferenza Nazionale sugli Obiettivi di lavoro del PCC

Pubblicato il

da www.granma.cu   La Prima Conferenza Nazionale del Partito Comunista di Cuba ha discusso ed analizzato il Progetto di Documento Base, indirizzato al perfezionamento del lavoro del Partito nell’attuale congiuntura e nei prossimi anni come via per garantire, nell’indistruttibile unione con il popolo, la continuità e l’irreversibilità del nostro socialismo.   Il documento è stato analizzato […]

Leggi tutto…


simpson miller

Haiti e Giamaica: l’influenza occidentale arretra nei Caraibi

Pubblicato il

di Delphine Jean, Atlas Alternatif | Traduzione a cura di Marx21.it   I paesi a forte potenziale economico come i BRICS (Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica) non sono i soli a resistere ai diktat occidentali. C’è anche il caso di piccoli paesi poveri che si affacciano sul Mar dei Caraibi (i quali del resto approfittano indirettamente dell’emancipazione […]

Leggi tutto…


Villar Mendoza

CUBA: Nota informativa sulla morte del recluso comune Wilman Villar Mendoza

Pubblicato il

(Traduzione Granma Int.)   Alle 18:45 del 19 gennaio è morto a Santiago di Cuba il recluso comune Wilman Villar Mendoza, nella sala di terapia intensiva dell’ospedale Clinico Chirurgico “Dottor Juan Bruno Zayas”, per problemi multi organici conseguenti a un processo respiratorio settico severo che ha portato il paziente a uno shock per sepsi. Questa […]

Leggi tutto…


mauriciodemierre

Il Nicaragua torna a guardare al socialismo. Ricordando anche un giovane svizzero

Pubblicato il

da www.sinistra.ch   Con oltre il 62% del voto popolare Daniel Ortega, uno dei comandanti guerriglieri che liberarono Managua nel 1979, è stato recentemente rieletto per la terza volta alla presidenza del Nicaragua. Il suo è stato un messaggio fortemente pacifista: “stiamo celebrando un nuovo 19 luglio – ha esclamato – quel 19 luglio del 1979 […]

Leggi tutto…




historianocontada

Fidel e l’orda di codardi

Pubblicato il

di Abner Barrera* | Prensa Latina   In questi giorni i “coraggiosi guerrieri” della CIA ed i mercenari della cloaca di Miami con la loro succursale a Madrid (diretti da Montaner) si sono alzati confusi e annegati nei loro stessi escrementi. La notizia è stata diffusa al mondo intero: il leader storico della Rivoluzione cubana Fidel […]

Leggi tutto…


Haiti.terremoto-w300

La maggioranza dei fondi per la ricostruzione di Haiti è tornata negli USA

Pubblicato il

di Lioman Lima Padrón Organizzazioni non governative imprese private e di governo, principalmente degli Stati Uniti hanno sviato migliaia di milioni di dollari destinati dalla comunità internazionale alla ricostruzione di Haiti, ha denunciato una piattaforma alternativa. In accordo con la pubblicazione indipendente Dissident Voice, le inefficienze e la corruzione imperanti nei meccanismi di consegna dei […]

Leggi tutto…



honduras vittime-w300

Honduras: 59 assassini politici nel 2011

Pubblicato il

di Mark Weisbrot, www.counterpunch.org | Traduzione a cura di Marx21.it   La copertura di Obama al governo golpista Immaginate che un attivista dell’opposizione venga assassinato in piena luce del giorno in Argentina, Bolivia, Ecuador o Venezuela da pistoleros mascherati, o sequestrato e assassinato da guardie armate di un notissimo sostenitore del governo. Sarebbe una notizia di primo […]

Leggi tutto…