DILIBERTO VUOLE UN QUOTIDIANO TUTTO SUO

Quelli di Rifondazione comunista, che sono sempre in lotta contro i “cugini”, dicono a bassa voce che per creare un nuovo giornale il segretario Pdci, Oliviero Diliberto, si è messo in contatto con l’editore suo corregionale Nichi Grauso. Vero o falso, il segretario del Partito dei comunisti italiani un quotidiano tutto suo lo vuole davvero. Pare, e sono sempre gli uomini del segretario di Rifondazione comunista Franco Giordano a riferirlo, che non ne possa più di vedere in televisione la faccia di Piero Sansonetti, invitato in ogni trasmissione a parlare in qualità di direttore di “Liberazione”. E allora, per moltiplicare gli spazi di presenza sul video, ecco l’idea di far nascere una nuova creatura editoriale, l’ennesimo giornale di partito che servirebbe anche per essere presente nelle rassegne stampa. L’attuale organo ufficiale del partito “Rinascita” è un settimanale. Intanto, la direzione del Pdci «ha dato mandato all’unanimità alla segreteria di verificare se esistono le condizioni per realizzare un quotidiano». Numerosi compagni giornalisti si sono già fatti avanti per ricorpire la carica di direttore. E pensare che un componente della direzione (chissà chi è) aveva proposto di dar vita direttamente a una tv.