Una foto di famiglia de l’Unione…

Caro Direttore,

l’articolo della compagna Gagliardi su SDI e Radicali mi ha spiazzato! Mi ha spiazzato vedere quanto siamo spiazzati e soli nell’Unione. Mi ha spiazzato il fatto che ci si debba attaccare allo SDI ed ai radicali per trovare alcuni contenuti sui quali essere serenamente d’accordo. Solo alcuni.. sia ben chiaro…

La compagna Gagliardi con coscienza infatti non tralascia di sottolineare le pieghe neocons che nell’Unione stanno prendendo forza (i bigottismi, le professioni di fede, le tentazioni censorie).

Ma questa consonanza di intenti sulla laicità non corrisponde ad una condivisione programmatica: se siamo al punto di osannare ed accogliere gli ultraliberisti perchè almeno sono anche un po’ libertari non siamo messi proprio benissimo!

Mi chiedo quindi se siamo in grado di rivitalizzare le molteplici forze che nella società dovrebbero essere con noi anche sui contenuti veri: la pace, la dignità del lavoro, l’intervento pubblico in economia (passaggi sui quali i radicali sono esattamente agli antipodi rispetto a noi!).

Insomma: i movimenti, la società civile, le masse/moltitudini…le riusciamo ancora ad intercettare o ci dobbiamo accontentare di questi soggetti che tutto sono tranne che portatori dei valori della pace, della solidarietà e dell’anticapitalismo?

In una foto di famiglia dell’Unione non so chi vorrei fosse accanto a Rifondazione… se un padrone laico ma insofferente o uno bigotto ma un po’ caritatevole.

Non vorrei che alla fine dovessimo mettere le nostre speranze in mano alla divina Provvidenza…

* Segreteria PRC Pistoia e Coordinamento Regionale GC Toscana