“Un libro è come un giardino che l’uomo porta in tasca”

La battaglia per un’umanità migliore passa anche attraverso i libri. Il nostro sogno di costituire una biblioteca e un centro di documentazione sulla situazione del popolo palestinese si sta avverando. Nella nostra sede abbiamo già iniziato a raccogliere, catalogare e rendere disponibili diverse pubblicazioni relative alla storia, cultura e politica palestinese.

Siamo infatti convinti che solo attraverso una diffusione adeguata della conoscenza, innanzitutto tra i giovani, sia possibile formare una nuova consapevolezza, libera da pregiudizi e xenofobia, una nuova cognizione che permetta di leggere compiutamente la situazione politica mondiale e di compiere scelte forti.

Questa battaglia è per noi importante quanto supportare la popolazione palestinese. È un contributo rilevante non solo per formare dall’alto l’opinione pubblica, ma anche uno stimolo all’interesse personale nei confronti di una delle grandi questioni storiche, politiche e sociali del nostro tempo. Possiamo contare solo sulle nostre forze per l’acquisto dei libri della biblioteca: perciò ti chiediamo un aiuto, piccolo ma concreto. Con una piccola somma finanzierai l’acquisto di un libro contribuendo ad arricchire il nostro archivio.

Per rendere tangibile il tuo sostegno, il libro sarà catalogato e schedato riportando il nome del donatore, quindi sarà messo a disposizione sugli scaffali e sul web. Aiutaci a migliorare la situazione del popolo palestinese, attraverso una politica di informazione completa e diffusa. Anche con i libri si può contribuire a salvare il destino di un popolo. [Clara Moniaci – Napoli]

Per navigare tra i LIBRI di Invictapalestina già disponibili e/o adottabili : http://www.invictapalestina.org/applicazioni/libri/libri_ric.php

Grazie a quanti ci hanno già aiutato parlando di noi (Sono riportate solo una piccola parte delle notizie apparse su WEB e su carta) : http://www.invictapalestina.org/public/giornali/indice_gio.htm

Codice per pubblicizzare la nostra iniziativa:

Grazie
Ines Sirianni, Rita Paonessa, Clara Moniaci, Rosario Citriniti