Respingiamo le ingerenze USA nella vita del nostro Paese, difendiamo i diritti democratici

Di fronte alla pesante e gravissima ingerenza di 44 esponenti del Congresso degli Stati Uniti, che hanno inviato una richiesta formale al governo italiano per impedire che si svolga in Italia una iniziativa di sostegno alla legittima Resistenza del popolo iracheno contro l’occupazione militare, diritto sancito dalla stessa Carta dell’ONU;

di fronte alla scelta subalterna e servile del Ministero degli Esteri, che ha subito tale ingerenza e ha negato i visti per l’ingresso in Italia ad alcuni esponenti della società civile irachena, espressione di quella Resistenza popolare;

sosteniamo l’appello di diverse personalità italiane e straniere e le opportune iniziative parlamentari che respingono tali ingerenze, chiedono il regolare rilascio dei visti e pretendono che siano rispettati i diritti democratici di agibilità del dibattito politico sanciti dalla nostra Costituzione.

Fosco Giannini (direttore de l’Ernesto)
Fausto Sorini (direzione nazionale PRC)
Bruno Steri (comitato politico nazionale e dipartimento esteri PRC)