Report da Nairobi

Nairobi 20 gennaio 2007: si apre il Forum!

Un colorato e folto corteo parte dal quartiere periferico di Kibera.
Il grande corteo significativamente si avvia dalla periferia per dare
un segnale ai più poveri, ai più emarginati, a quelli che non hanno
voce.
Il WSF inizia rivendicando il diritto all’esistenza ed alla pace,
contro lo sfruttamento dei popoli e delle terre.
Tanti gli striscioni tra cui i rappresentanti di Palestina, Congo,
Sarawi, Somalia, India, Europa… un solo grande popolo che chiede la
pace ed il diritto ad utilizzare le risorse naturali, come l’acqua,
per il bene comune.
Alle 15 si apre il Forum ufficialmente all’Uguroku Park, stasera
riunione della delegazione italiana.

Report da Nairobi-n.2
Delegazione Italiana a Nairobi

Ieri sera,20 gennaio,riunione della folta delegazione italiana.
Tanti gli amministratori,quasi 500 i partecipanti,entusiasmo per la
marcia di apertura dei 50000 al mattino.Al centro i temi che la
delegazione italiana portera’ai Forum:acqua,debito,agricoltura
(epa),migrazione(no ai cpt,anche a quelli previsti nel nord
Africa),diritto alla salute(aids e farmaci).Tema importante il ruolo
degli enti territoriali(il 23 si svolgera’la seduta del FAL;la Rete
del Nuovo Municipio coordinera’l’assise centrale a cui e’prevista la
partecipazione di oltre 400 amministratori)
Dall’assemblea di Nairobi un significativo messaggio di
solidarieta’alle popolazioni in lotta contro l’allargamento della
base Nato di Vicenza
Oggi si apre il Forum a Kasarani(lo stadio trasformato per ospitare
le varie sessioni del WSF)e si svolge una delegazione a Korogocho
sede della comunita’di Padre Daniele Moschetti,ove si svolge il
festival dei bambini di strada ed a cui sara’presente Padre Zanotelli.

Report da Nairobi-n.3
Una giornata a Korogocho.

Partenza alle 7.30 da Nairobi per l’estrema periferia,gia’nel
tragitto si vedono i segni del degrado,della poverta’,dell’abbandono
in cui vivono ogni giorno migliaia di persone.Man mamno che entriamo
negli “slum”,termine che definisce le periferie di questo mondo come
le baraccopoli in sud america,asia ed europa.Qui le persone vivono
con meno di un euro al giorno,nella totale assenza di
servizi,acqua,case,assistenza sanitaria…..
In questo percorso,l’ultimo avamposto,appopggiato all’enorme e
principale discarica di Nairobi,e’la Comunita’di Padre
Zanotelli,punto di riferimento per gli “ultimi”.
L’accoglienza e’straordinaria e,dopo una suggestiva cerimonia in cui
in tantissimi balliamo,cantiamo e condividiamo un momento di vera
comunita’,in molti si offrono di ospitarci nelle loro case.
Accettiamo e ci spingiamo dentro lo “slum”.Siamo ospiti in case di
fango e lamiera,in cui con dignita’sopravvivono oltre 10 persone.

Da qui,da queste realta’almeno 4500 persone saranno da domani
presenti al Forum,che diventa cosi’il Forum dei poveri..
Inoltre alcune iniziative(e la marcia conclusiva che li
attraversera’per 14 km )si svolgeranno dentro gli “slum”.
Mentre rientriamo a Karasani e’ancora in corso a Korogocho il
Festival dei ragazzi di strada,gli stessi che ritroveremo con noi
domani al Forum per….l’altro mondo possibile!

Seguiranno da domani alcune immagini delle giornate
www.nuovomunicipio.org