PALERMI (PDCI), NO A GOVERNI ISTITUZIONALI

«Siamo assolutamente contrari a un governo istituzionale o tecnico. Nei fatti significherebbe dare ai protagonisti dell’inciucio sulla legge elettorale (Veltroni, Berlusconi e, per certi versi, anche Udc, Prc e Sd) il potere di decidere come vogliono e di apportare modifiche alla Costituzione». Lo afferma la senatrice Manuela Palermi, capogruppo Pdci in Senato. «Ricordo a tutti che il popolo italiano, due anni fa, si è pronunciato nel referendum perchè la Costituzione fosse applicata e non modificata. Bisogna avere rispetto del volere popolare. Per quanto riguarda i Comunisti Italiani, non entreranno mai in un governo istituzionale o tecnico. Siamo allergici alla promiscuità con Berlusconi, Veltroni & co. Se il governo Prodi cadrà,l’unica strada – limpida ed onesta – è quella – conclude Palermi – di andare alle elezioni perchè siano i cittadini a decidere»