On. Alberto Burgio: “Piena e convinta solidarietà con le ragioni dello sciopero in Atesia”

L’on. Alberto Burgio (Prc-Se), membro della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, esprime «piena e convinta solidarietà con le ragioni dello sciopero» indetto dal Collettivo Precari e dai Cobas in Atesia per la giornata di oggi, venerdì 19 gennaio.

«Considero inaccettabile – ha dichiarato Burgio – la condotta di Tripi, la cui azienda ha licenziato quattro lavoratrici che, in seguito alla modifica unilaterale – non concordata con i lavoratori – dell’orario di lavoro di tutti i part-time a tempo indeterminato, decisero, il 1 gennaio del 2006, di proseguire le matrici sottoscritte al momento dell’assunzione a part-time. Dopo un anno di vessazioni, settimana scorsa queste lavoratrici sono state licenziate. Si tratta di un episodio, purtroppo, assolutamente coerente con l’intera gestione di Atesia da parte di Tripi, costellata di atti di prepotenza e ispirata dall’intento di sfruttare senza limiti il lavoro degli addetti ai call center ».