ODG al Cpn 13-14 giugno 2009 sulle Ronde Nere

La nascita di associazioni paramilitari che nelle insegne, negli obiettivi e negli slogan si richiamano al nazifascismo va impedita sulla base delle leggi che impediscono la ricostruzione del disciolto partito fascista e comunque l’apologia del fascismo e di ogni ideologia razzista e xenofoba.
Se a queste lugubri associazioni si dà poi la possibilità di costituirsi come ronde di sicurezza il quadro della situazione diventa tragico. Non è un caso che alcuni sindaci del sud del Lazio diano il patrocinio ad iniziative revisioniste sulla Repubblica Sociale Italiana e sul ruolo dei repubblichini.
Il Cpn impegna il partito tutto a vigilare e a denunciare presso le sedi istituzionali opportune la pericolosità sociale e l’illegalità costituzionale di queste associazioni e ronde.

Bianca Bracci Torsi
Italo di Sabato
Simone Oggionni
Alessandro Esposito

(Assunto dall’assemblea)