Notizie su Cuba e Venezuela. Grande vittoria di Cuba all’ONU

Nazioni Unite, 8/11 Oggi Cuba ha attenuto un grande vittoria. L’Assemblea Generale dell’ONU ha votato, per la 14° volta consecutiva, la risoluzione presentata da Cuba che chiede la fine immediata del Blocco economico, finanziario e commerciale contro l’Isla Grande. Dei 191 paesi rappresentati all’ONU, 182 paesi hanno votato per l’abolizione del Blocco. 4 paesi hanno votato per mantenere il Blocco: Stati uniti, Israele, Palau, Isole Marshal. 1 si è astenuto: Micronesia. 4 paesi non hanno partecipato al voto: Salvador, Nicaragua, Iraq, Marocco. Mai Cuba aveva ottenuto un appoggio cosi grande da quando, 1992, presenta la risoluzione all’Onu contro il Blocco che gli Usa hanno imposto unilateralmente dal 1960. Nel 2004 i paesi che votarono contro il blocco furono 179. Cuba, con la sua Rivoluzione socialista e le sue conquiste sociali, è un riferimento per i popoli e Bush non riuscirà cancellarla per trasformarla in un vecchio dominio neo coloniale. Affermando il Diritto Internazionale, l’Assemblea Generale dell’ONU, a stragrande maggioranza, riafferma il diritto di Cuba alla sua Sovranità, Indipendenza ed Autodeterminazione. Adesso, l’Italia e l’Unione Europea si mobilitino per sostenere Cuba e per porre termine all’aggressione di Washington Info sul Blocco: www.cubavsbloqueo.cu Info generali: www.granma.cu

Il 31 ottobre sono iniziate le trasmissioni della TV satellitare “Telesur” (Telesud). Telesur, è un progetto informativo alternativo ai monopoli dis-informativi mondiali. Promosso dal Presidente Hugo Chavez (Venezuela), il canale ha visto l’adesione di Argentina, Uruguay, Cuba e Brasile, altri paesi annunciano la loro adesione. Telesur, ha iniziato le sue trasmissioni rivolte ai popoli del continente americano, il suo segnale copre il Nord Africa e parte dell’Europa Occidentale. Prossimamente, attraverso un satellite cinese, il suo segnale arriverà su tutto il pianeta. E’ una televisione concepita per l’educazione, la cultura e l’informazione obiettiva, partendo dall’informazione latinoamericana, in cui si da voce ai popoli e ai poveri. Una “CNN della gente umile” come è già stata definita dal sociologo e “cyber-giornalista” Ignacio Ramonet, “in un’epoca di grande instabilità e insicurezza informativa.” TELESUR: www.telesurtv.net Info: www.minci.gov.ve (Ministero della Comunicazione e Informazione del Venezuela)

——————————————————————————–

Venezuela: territorio libero dall’analfabetismo. CARACAS 29/10 Un grande diritto umano è stato conquistato dal Venezuela Bolivariano di Hugo Chavez. Venerdì 28 ottobre il Venezuela è stato dichiarato territorio libero dall’analfabetismo. Il Venezuela è il secondo paese, dopo Cuba, che raggiunge questo risultato in America Latina. In una cerimonia tenuta a Caracas il Presidente Hugo Chavez ha spiegato che la campagna per l’alfabetizzazione “Mision Robinson”, iniziata dall’anno 2002, si è vinta utilizzando il metodo pedagogico “Yo, sí puedo”, inventato a Cuba, che ha permesso, in pochi anni, di insegnare a leggere e scrivere a oltre 1.500.000 di venezuelani dei ceti più poveri. La “Mision Robinson” non sarebbe stata possibile senza Cuba e Fidel a cui Chavez ha espresso, a nome del popolo venezuelano, il suo ringraziamento. Un messaggio di conferma del risultato e congratulazioni è arrivato da Koichiro Matsuura, direttore dell’UNESCO. Nel messaggio si sottolinea “la capacità della “Mision Robison” di essere arrivata a tutte le persone, senza discriminazione, e la validità del metodo “Yo, si puedo” e l’assistenza cubana”. La Bolivia e la Repubblica Dominicana hanno già chiesto a Cuba di importare il metodo “Yo, si puedo”. Apprezzamenti sono arrivati anche da Kofi Annan, segretario dell’ONU, e dal presidente del Governo spagnolo, José Luis Rodríguez Zapatero. IL 28 ottobre è stata dichiarato il “Giorno Nazionale dell’Alfabetizzazione” . E il Venezuela non si ferma, in questo mese i primi 400 venezuelani poveri che hanno usufruito della missione pilota “Robinson II”, riceveranno la laurea universitaria. www.minci.gov.ve