Nassiriya, Giannini (Prc): “Ritiro immediato delle truppe”

Roma, 27 APR (Velino) – “L’ultimo tragico attentato di
questa mattina, che ha provocato la morte di militari
italiani, non e’ che l’ultimo anello di una catena di
violenze, segno evidente che in Iraq non e’ stata esportata
la democrazia, ma il kaos e la guerra civile” dichiara il
senatore Fosco Giannini, parlamentare Prc e direttore della
rivista L’Ernesto. “Cadono tutti gli alibi dei difensori
della strategia della guerra preventiva e permanente,
funzionale al dominio imperialista Usa. Il futuro governo
italiano deve pertanto avere un sussulto di dignita’ e,
prescindendo dai desiderata del governo filoamericano di
Bagdad, deve predisporre in modo autonomo il ritiro immediato
delle truppe italiane dall’Iraq, sia per porre fine al
massacro contro gli iracheni, sia per evitare altre morti tra
i nostri soldati, in serio pericolo. Il drammatico fatto di
oggi ha posto la questione internazionale e con essa quella
irachena come priorita’ ineludibile dell’agenda politica del
governo Prodi: sosteniamo la richiesta del ritiro immediato
in contrapposizione a scelte politiciste che facciano perdere
altro prezioso tempo”. (com)