L’ora terza

Vi debbo l’ora terza

Dopo la prima di fede e di credo

E la seconda sacrata ai tradimenti

L’ora terza cresce conoscenza

Con voi giovani e resistenti

Ancora posso dire e così sia

Ohi vita ohi vita ohi vitavitavitavita mia

E scoprire il dolore che brucia

E sapere che deve bruciare

L’ora terza di fuoco e dolore

Pensare a giovani resistenti

Partigiani armati d’amore

Paolini eterni come Fiori eterni

Credere di sapersi giovane

Volere altra giovinezza

La gioventù

Che del futuro arma la certezza

Fuoco e passione

Ora e sempre nostra l’ora terza

Resistere intendo

Esistere volendo

– gerundio pietoso –

sapendo

che di quella fiamma forte

fatta è la sorte

la mia

domani? Quale?

Oggi è già morta ancora una volta

Fino al cuore della rivolta

A voi partigiani

Darò fino all’ultimo respiro

Il mio solo pensiero:

liberi pensate le cose giuste le cose sbagliate

liberi sempre

la lotta con cuore sincero:

andiamo andate

volervi bene è il solo vero.