L’invasione dell’Afghanistan ha provocato più di 10.000 morti nel 2010

Traduzione di l’Ernesto online

L’invasione dell’Afghanistan ha provocato nel 2010 più di 10.000 morti, il 20% dei quali civili, secondo un bilancio dell’agenzia France Press reso noto il 2 gennaio, che calcola le cifre ufficiali e quelle del sito internet indipendente icasualties.org.

Secondo le cifre pubblicate il 2 gennaio dal ministero afghano dell’Interno, 8.560 persone tra civili, poliziotti e insorti sono morte nel 2010 in fatti di violenza legati al conflitto che è in corso dal 2001, quando forze straniere invasero il paese per affrontare il movimento talebano.

Da parte sua, il ministero afghano della Difesa ha reso noto che durante il 2010 sono morti 810 soldati afghani.

Secondo il sito indipendente icasualties.org, le operazioni in Afghanistan sono costate la vita di 711 soldati stranieri nel 2010, che sarebbe l’anno con più vittime per le forze della coalizione degli invasori guidata dagli Stati Uniti.

Secondo il portavoce del ministero afghano dell’Interno, Zemarai Bashary, 2.043 civili sono morti nel 2010, sia in attentati degli insorti che durante le operazioni militari contro l’insurrezione. Bashary ha aggiunto che nel 2010 sono morti 1.292 poliziotti e 5.225 combattenti talebani.

La cifra dei civili è inferiore a quella presentata dalle Nazioni Unite, che stimava nel suo rapporto di dicembre 2010 in 2.412 i civili afghani morti tra gennaio e ottobre 2010, vale a dire un aumento del 20 per cento rispetto allo stesso periodo del 2009.

Il labirinto dell’Afghanistan

Nel luglio 2010 l’organizzazione WikiLeaks ha filtrato circa 90.000 informative militari statunitensi sulla guerra in Afghanistan, in cui erano rese pubbliche le difficoltà delle truppe della coalizione nel controllo della situazione di violenza nel paese.

I documenti hanno rivelato operazioni con copertura, morti di civili di cui non è mai stata data informazione pubblica e il coinvolgimento del Pakistan nella resistenza talebana.

I rapporti che datano dal 2004 al 2010, rivelano le iniziative degli Stati Uniti per nascondere le prove di operazioni illegali, dell’autentica potenza militare accumulata dai talebani e testimoniano anche dei massacri compiuti dagli USA contro civili e i danni collaterali delle operazioni militari.

fonte http://www.telesurtv.net/secciones/noticias/86557-NN/la-invasion-a-afganistan-dejo-mas-de-10-mil-muertes-en-2010/