Le Compagne ed i Compagni del Circolo Territoriale del PRC s.e. del X Municipio di Roma “Rigoberta M

Le Compagne ed i Compagni del Circolo Territoriale del PRC s.e. del X Municipio di Roma “Rigoberta Menchù” riuniti in assemblea hanno approvato:

La straordinaria manifestazione del 20 Ottobre ha mostrato a tutti noi l’esistenza di condizioni oggettive per la presenza di un partito comunista, in Italia;

Invece, anche se è impossibile elencare, tra congressi e conferenze organizzative, tutte le tappe del processo che va concludendosi, la maggioranza del PRC ha praticamente deciso la cancellazione di quest’esperienza chiamata Rifondazione; ha praticamente deciso il rinvio del congresso al prossimo autunno. La decisione sarà demandata al CPN del 16 dicembre dopo una consultazione con i segretari regionali e provinciali. Ma la cosa è oramai certa. Niente congresso.

Per i compagni del “Rigoberta Menchù, si tratta di una decisione gravissima che scaturisce dalla volontà di evitare il confronto democratico con gli iscritti. Inoltre è stata decisa una consultazione sulla nostra partecipazione al governo. Diciamo subito come iscritti del circolo territoriale “Rigoberta Menchù”che non siamo d’accordo con questo modo di operare della dirigenza di nostro partito

Appare evidente che vi è stato un ripensamento repentino, visto che non meno di qualche giorno fà si richiedeva un accelerazione per la raccolta delle firme al fine di presentare i documenti congressuali.

In aperto contrasto con lo Statuto del Partito, riteniamo che non sia stato dato nessun mandato, al fine di avanzare la proposta di un nuovo simbolo e di un nuovo nome che comprendano e comportino anche una nuova modalità di presentazione delle liste elettorali;

Consideriamo tale decisione fortemente antidemocratica in quanto presa prima di un Congresso, luogo deputato a tali scelte strategiche;

A questo punto, ovviamente, lo scenario si modifica.

Lo schieramento che abbiamo messo in piedi, a cominciare dall’autoconvocazione di Firenze, che ha visto una vasta partecipazione degli iscritti, al di là degli schieramenti e delle mozioni, ci impone di aprire una battaglia nel partito che non è più solo sui contenuti della linea politica ma anche sulla decisiva e fondamentale questione della democrazia.

Per questi motivi, ci impegniamo come iscritti al circolo “Rigoberta Menchù” di Roma X Municipio, e chiediamo a tutto il partito di impegnarsi per rilanciare il Partito della Rifondazione Comunista ed il percorso di ricerca e di battaglia politica che lo ha animato fin dalla sua fondazione, con cui volevamo e vogliamo mantenere aperta la questione comunista nel nostro Paese.