La salute è un diritto non una merce!

Ora curarsi costa 10 euro in più.

Così anche in Veneto,nonostante la patetica sceneggiata del governatore leghista, che omette di dire che chi governa il Veneto fa parte della stessa banda politica che governa il paese; che omette di dire che la sottosegretaria alla sanità Martini mette in mostra il fazzoletto verde quando varca il PO, mentre a Roma, seduta sulle poltrone nazionali del governo ne condivide scelte politiche e manovre economiche alla stessa stregua degli altri ministri veneti, Sacconi e Galan.

Oltre l’inganno anche la beffa! Prendono in giro i cittadini con la farsa dei ricorsi scaricando la loro irresponsabilità politica sui tribunali.

Il diritto alla salute è garantito dall’art.32 della Costituzione.

Compito della Politica e delle Istituzioni dovrebbe essere quello di creare le condizioni materiali che permettano il godimento di questo diritto.

Invece avviene il contrario: l’aumento dei tikets, prima di essere mero recupero di risorsa finanziaria è un altro passo verso la privatizzazione di ciò che resta della malandata sanità pubblica; un aumento che non garantisce miglioramento del servizio nè abbattimento delle liste di attesa.

Fare una visita specialistica o un esame clinico costa ora poco meno di 50 euro; è la stessa cifra che si paga privatamente senza l’incubo delle code e delle liste d’attesa.

Dietro alla manovra economica recentemente varata ci sta il disegno scellerato delle privatizzazioni e delle liberalizzazioni di cui il padronato italiano chiede a gran voce l’accelerazione.

Tra queste vi è la sanità pubblica servita su piatto d’argento ai privati pronti a ridurla a merce speculando sulla salute della gente.

Ancora una volta è il governo a violare la Costituzione; e la violano anche le alte cariche dello Stato e le Istituzioni che non si oppongono. L’art.3 sancisce che è compito della Repubblica Italiana rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che limitano la libertà e l’uguaglianza dei cittadini e impediscono il pieno sviluppo della persona.

Ora di ostacoli ce ne sono molti, della serie: CHI HA I SOLDI SI CURA, CHI NON LI HA CREPA!

E QUESTA LA CHIAMANO DEMOCRAZIA….

*Comunisti Italiani Veneto orientale, Ass.ne MARX21