La Bolivia rompe le relazioni diplomatiche con Israele

Dopo il Venezuela, anche la Bolivia di Evo Morales ha deciso di rompere le relazioni con Israele e di intraprendere tutte le azioni necessarie davanti alla Corte Penale Internazionale per processare il Primo Ministro ed il governo di Israele per genocidio e crimini contro l’umanità. Il Vicecancelliere boliviano Hugo Fernandez spiega che l’azione di condanna del governo boliviano per l’aggressione israeliana alla popolazione palestinese si svilupperà in tre parti: oltre alla domanda formale alla Corte Penale Internazionale, per la quale la Bolivia sta cercando l’adesione di altre nazioni, si rivolgerà al Consiglio del Premio Nobel per la Pace perché ritiri il Premio Nobel che era stato concesso a Simon Peres, essendo anch’egli coinvolto nelle stragi di questi giorni. Infine il governo boliviano romperà le relazioni diplomatiche con Israele.