Iran-nucleare, Alfio Nicotra (PRC): l’Unione Europea è strabica e non vede il riarmo USA

IRAN/NUCLEARE. NICOTRA (PRC): UE STRABICA, NON VEDE RIARMO USA

(DIRE) – ROMA- “L’Unione Europea continua ad essere sotto schiaffo di George Bush. Il progetto di risoluzione avanzato al Consiglio dei governatori dell’Aiea contro l’Iran non si spiega altrimenti”. E’ quanto afferma, in una dichiarazione, Alfio Nicotra, responsabile nazionale del Dipartimento Pace del Partito della Rifondazione Comunista.
“Sul nucleare- spiega Nicotra- la Ue continua ad essere strabica: vede i progetti degli ayatollah ma ignora il riarmo atomico degli Usa e delle altre potenze nucleari, Gran Bretagna e Francia incluse. Tutti i paesi del cosiddetto ‘club atomico’ stanno violando il Trattato di Non Proliferazione. Queste violazioni rappresentano una minaccia per l’umanita’ e finiscono per giustificare l’insensata corsa all’atomica da parte di Paesi che si sentono minacciati dalla dottrina e dalla pratica della guerra preventiva”.
“Chiedendo al Consiglio di Sicurezza dell’Onu sanzioni contro l’Iran- prosegue l’esponente del Prc- la Ue finisce per fare da apripista alla strategia di destabilizzazione dell’area mediorientale portata avanti dai neocons americani. L’unico modo per obbligare l’Iran a rinunciare ai progetti nucleari e’ ottemperare all’obbligo di disarmo atomico sancito dal Trattatto di Non Proliferazione. Questo significa un disarmo generale di tutte le potenze dotate di queste armi di distruzione di massa, ‘club atomico’ in testa. Su questioni vitali per l’umanita’ il pulpito da cui viene la predica non puo’ essere equivoco. Per essere credibile la Ue deve promuovere la denuclearizzazione degli Stati membri, compresa l’Italia che ha dispiegato, in dispregio ai trattati sottoscritti, armi atomiche tattiche ad Aviano e Ghedi e si appresta a decuplicare la base dei sommergibili nucleari della Maddalena”.
(Com/Dim/ Dire)