Grassi (Rifondazione) : “Non escludo che ci possa essere un accordo alle Europee con il Pdci”

“Non escludo che ci possa essere un accordo alle elezioni europee con i Comunisti Italiani, ma anche con altre forze a sinistra del Partito Democratico. Altri partiti che sono usciti dal Prc, come Sinistra Critica o il gruppo di Ferrando, oppure Sinistra Democratica o suoi rappresentanti”. Ad annunciarlo ad Affaritaliani.it è il responsabile organizzazione di Rifondazione Comunista e membro della segreteria Claudio Grassi, ago della bilancia all’ultima assise di Chianciano Terme (Siena). “Lo sbarramento al 5%, a maggior ragione, induce a cercare le convergenze. Quello che sicuramente non faremo è una ripetizione della Sinistra Arcobaleno, perché gli elettori hanno già decretato la fine di quell’esperimento”.

Grassi spiega: “Stiamo lavorando per rilanciare Rifondazione Comunista e siamo impegnati a contrastare una legge liberticida per le elezioni europee che sta preparando questo governo, senza che ci sia un’opposizione significativa in Parlamento. Detto questo, vedremo che legge ci sarà e, con i Comunisti Italiani, i rapporti sono nettamente migliorati. Quindi c’è una discussione in corso e valuteremo con loro come affrontare quella scadenza elettorale”.