Gli Stati Uniti riconfermano il loro appoggio all’ingresso dell’Ucraina nella NATO

Traduzione a cura della redazione di http://www.lernesto.it

Secondo Hillary Clinton, gli Stati Uniti continueranno ad appoggiare le riforme democratiche in Ucraina e l’ulteriore sua integrazione nelle alleanze occidentali.

“Gli Stati Uniti si impegnano a sostenere l’Ucraina se continuerà a percorrere la strada della democrazia e della prosperità”, ha affermato Hillary Clinton in una conferenza stampa tenuta a Washington insieme al ministro degli esteri ucraino Petro Poroshenko.

“Appoggiamo l’ulteriore integrazione dell’Ucraina nella NATO e nell’Unione Europea. In gennaio noi ci attendiamo elezioni presidenziali libere e oneste e lavoreremo con i dirigenti scelti dal popolo ucraino se faranno i passi necessari ad assicurare la ripresa e le riforme economiche”, ha affermato il capo della diplomazia USA.

In totale sono stati registrati 18 candidati per la corsa alle elezioni presidenziali ucraine del 17 gennaio.

I sondaggi indicano Viktor Yanukovich, l’oppositore dell’attuale presidente nelle elezioni del 2004, come contendente favorito, insieme con il Primo Ministro Yulia Tymoshenko, alleata trasformatasi in rivale del presidente.

L’Ucraina e la Georgia aspirano a diventare membri della NATO, ma le loro quotazioni si sono abbassate a causa delle pressioni di Germania e Francia nel corso del vertice NATO di Bucarest del 2008.

La NATO ha comunque dichiarato che i due stati la raggiungeranno in futuro, in un termine non specificato.

Entrambi i paesi sono stati inclusi nel programma dell’Alleanza “Partnership per la Pace”, che mira a favorire “i paesi collaboratori nella costruzione di relazioni particolari con la NATO, e nella scelta delle priorità nella cooperazione”.