GAZA;UCCISA DONNA E FIGLI,ISRAELE CONFERMA SPARI SU CASA

Fonti militari israeliane hanno confermato la responsabilità degli spari contro un’abitazione dove una donna palestinese è rimasta uccisa con due suoi figli. «In quella casa si erano barricati miliziani palestinesi armati» hanno aggiunto le fonti. Uno degli uccisi, Sami Fayad, di circa 30 anni, era un membro del braccio armato della Jihad islamica. L’edificio colpito, a quanto pare, appartiene a un esponente locale di Hamas