Eutelia : squadristi in azione

Questa mattina alle ore 5,30 un gruppo di una dozzina di squadristi, guidati da Samuele Landi ex AD del gruppo Eutelia, sono entrati forzando la porta di ingresso con il piede di porco, dentro l’edificio dell’azienda EUTELIA (Roma), spacciandosi per poliziotti hanno tentato di identificare i lavoratori del presidio, compreso un giornalista Rai che dormiva con loro. La polizia, avvertita dai lavoratori, è intervenuta, portando Samuele Landi al commissariato per essere interrogato e gli altri squadristi sono stati identificati e interrogati a loro volta in un locale dell’azienda. Si veniva a scoprire essere dei Body Gard alle dipendenze di una multinazionale che fornisce contractor (leggi mercenari) per l’Iraq e l’Afghanistan.

Mentre accadeva tutto ciò decine di lavoratori e compagni del Circolo TLC e Informativa del PRC di Roma, con alla testa la compagna segretaria Daniela Cortese, sono accorsi a dar manforte ai lavoratori in occupazione.

Dopo alcune ore alcuni squadristi sono stati fatti uscire tra due ali di lavoratori, i quali li hanno sonoramente fischiati e insultati, mentre tre di loro venivano snidati e si accertava essere grumiri/squadristi.
La FIOM-CGIL ha presentato una denuncia penale nei confronti di Landi e di questi loschi figuri che erano al suo seguito.

Con questa operazione, Landi ha gettato definitivamente la maschera, dopo aver predicato per mesi che la compagnia Agile-Omega non faceva più parte del gruppo EUTELIA per la cessione del ramo d’azienda.A causa di questa irresponsabile e criminale politica aziendale della famiglia Landi, migliaia di lavoratori stanno perdendo il proprio posto di lavoro.

La lotta continua, la solidarietà di classe pure.

Roma, 10 Novembre 2009