Delegazione dei precari francesi il 26 marzo a Roma

Una delegazione di studenti e precari francesi parteciperanno
all’assemblea nazionale delle reti e dei movimenti sociali il 26 marzo
a Roma

COMUNICATO STAMPA

Ci saranno anche i protagonisti sociali del “marzo francese” all’assemblea nazionale delle reti e dei movimenti sociali che si terrà a Roma domenica 26 marzo al cinema Tibur (S. Lorenzo). Gli studenti e i precari francesi porteranno il contributo dell’onda lunga che viene dalla Francia ai movimenti che in Italia si oppongono alla precarietà e al liberismo.

L’assemblea nasce dall?esigenza di dare risposta al vuoto lasciata dalla politica sul piano della rappresentanza delle istanze sociali e della risposta alle aspettative di questi anni attraversati dalle iniziative dei movimenti.

Noi crediamo che i movimenti sociali, che in questi anni abbiamo conosciuto e di cui siamo stati parte, possano essere i laboratori in cui cercare queste risposte sostengono i promotori. Si tratta di una vera e propria costellazione di soggetti sociali del conflitto: le sfide no-global e no-war, le lotte del lavoro precario e di quello dipendente, quelle degli studenti e dei migranti, le straordinarie battaglie sociali e ambientali che hanno scosso il paese (da Scanzano fino alla Val di Susa), la lotta per la casa e la crescente centralità del sindacalismo di base.

L’assemblea è stata convocata da un ampio arco di soggetti politici e sociali: da Action alla CUB, dai Centri sociali del Nordest e di molte città italiane al Movimento Antagonista Toscano, dai movimenti dei disoccupati napoletani alle reti dei migranti del Nord e del Sud del paese, dal Forum Palestina alla Rete per il reddito sociale e i diritti. E’ un appuntamento che potrebbe “incubare” novità rilevanti sul piano dello scenario politico e sociale nel nostro paese. L’appuntamento è alle ore 10.00 di domenica 26 marzo al cinema Tibur (quartiere S.
Lorenzo). L’assemblea sarà preceduta da un incontro del Forum Libertà di Movimento su immigrazione, antiproibizionismo e amnistia per i reati politico-sociali che si terrà sabato alla facoltà di Giurisprudenza.

Info: 347/8915605, 347/1779421, 339/5350520