CPN del 26/27 novembre 2005: odg sulla manifestazione del 3 dicembre per i migranti

O.d.g. CPN 26/27 nov 2005
Manifestazione del 3 dicembre per i diritti delle/dei migranti

Il Comitato Politico Nazionale di Rifondazione Comunista riunito il 26 e 27 novembre invita tutte le compagne ed i compagni e le strutture di partito ad attivarsi per la massima riuscita della manifestazione del 3 dicembre per l’abrogazione della Bossi-Fini, la chiusura dei Cpt, i diritti e le libertà dei migranti.

Sui migranti si sperimenta oggi la costruzione di una società dell’esclusione in cui si intrecciano precarietà del lavoro e della vita, autoritarismo e repressione.
L’immigrazione è sempre più un banco di prova della tenuta democratica delle nostre società.
L’immigrazione è sempre, più per noi, assunzione della necessità di costruire un nuovo movimento operaio e di conquistare un’alternativa di società, capace di dare risposte alla crisi di modello sociale e alla perdita di senso che attraversa l’Europa e di cui è drammatica espressione la rivolta delle banlieus parigine.

La soggettività dei migranti, l’iniziativa dei movimenti hanno aperto la possibilità di conquistare un’inversione di tendenza e l’apertura di una stagione nuova sulle politiche migratorie, alternativa alle logiche proibizioniste e repressive che segnano il quadro legislativo italiano ed europeo, di affermazione di nuovi diritti di cittadinanza.

La riuscita della manifestazione del 3 dicembre è una tappa importante di questo percorso. Il partito è impegnato a produrre il massimo sforzo per favorire la partecipazione delle realtà autorganizzate dei migranti, dei tanti soggetti che si battono per l’affermazione di diritti civili, sociali e politici, delle realtà sociali e sindacali che costruiscono comuni vertenze contro la precarietà del lavoro e della vita, delle esperienze istituzionali partecipative, del vasto mondo dell’associazionismo antirazzista e democratico, dei propri militanti.