Base militare israeliana in Arabia Saudita!

Dopo che nei giorni scorsi il principe saudita Mohamed Ben Nawaf ha smentito le informazioni del Times di Londra in relazione al corridoio aereo che i sauditi avrebbero concesso per l’attacco preventivo all’Iran, vari quotidiani e siti arabi sostengono che nella località di Tabuk sono iniziati i lavori per la prima installazione militare israeliana in territorio saudita, a riddosso del confine con la Giordania.

La base sarebbe diretta per un’appoggio logistico alle truppe aviotrasportate israeliane e rappresenta un manifesto segnale di appoggio alla politica sionista e dell’imperialismo statunitense.
I reali sauditi avevano già nel recente passato tramato e condotto un lavoro sporco a favore di Israele contro il popolo palestinese, basti ricordare i fatti di Nahr el Bahred in Libano nel 2007,(dove milizie saudite superequipaggiate hanno condotto una vera e propria azione destabilizzatrice a riddosso dl campo profughi palestinese che venne distrutto negli scontri che susseguirono tra le stesse e l’esercito regolare libanese…) e l’operazione piombo fuso a Gaza, finanziata con fondi sauditi.

Certo è che la presenza militare sionista aprirà non poche contraddizioni in un momento storico in cui i barili di polvere da sparo, sono copiosi e disseminati in ogni angolo del Medio Oriente. Se la notizia verrà confermata in Arabia Saudita abbiamo un principe idiota che ha acceso un cerino.