Appello internazionale contro la Giornata della memoria anticomunista

Noi, dirigenti, militanti, amici e simpatizzanti dei Partiti comunisti e dei lavoratori,

eletti nei parlamenti, nelle amministrazioni locali, nelle direzioni dei sindacati e delle organizzazioni di massa,

denunciamo il tentativo di equiparare il nazismo con il comunismo, attraverso il tentativo di proclamare il 23 agosto quale “giornata della memoria delle loro vittime”.

Questo sforzo di falsificare la storia gode del sostegno delle forze politiche che servono il capitale. Nel corso degli ultimi anni si è già manifestato in vari modi, anche attraverso risoluzioni di organismi transnazionali e di istituzioni parlamentari.

Dopo aver inizialmente rinominato il 9 maggio [1945] da “giorno della vittoria dei popoli” in “Giornata dell’Europa”, per cancellare l’immagine della Bandiera Rossa che svetta sul Reichstag, queste forze perseguono ora il tentativo di equiparare le vittime con i carnefici, riferendosi al giorno in cui è stato siglato il patto di non aggressione Molotov-Ribbentrop [23 agosto 1939].

– Mirano così a nascondere il carattere di classe imperialista del nazi-fascismo;

– negano che la vittoria dei popoli porti il sigillo indelebile dell’Unione Sovietica, dell’Armata Rossa e dei movimenti partigiani, in cui i comunisti erano ovunque in prima linea;

– tentano con questi sforzi di riabilitare l’imperialismo, che aveva generato il fascismo e che oggi, 20 anni dopo la controrivoluzione, continua incontrollato il massacro in tutto il mondo;

– ambiscono in questo modo a colpire politicamente e ideologicamente tutti coloro che continuano a lottare contro lo sfruttamento e l’ingiustizia di classe, che resistono al barbaro attacco contro i diritti democratici, sociali e del lavoro, scatenato nel contesto di crisi economica globale del capitalismo.

Mobilitiamoci contro il revisionismo e la falsificazione della storia;

contrastiamo qualsiasi tentativo di celebrazione anti-comunista nella data del 23 agosto;

divulghiamo la verità storica;

Difendiamo la lotta contro l’imperialismo, per un’altra società, senza guerre, disoccupazione, povertà e sfruttamento. Per il socialismo.

da http://23august.kke.gr

Traduzione dall’inglese per www.resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare