Il finanziatore USA George Soros prevede nuova guerra mondiale

E-mail Stampa PDF

da it.sputniknews.com

Gli Stati Uniti dovrebbero fare delle "grandi concessioni" per includere la Cina e lo yuan nel paniere di valute del Fondo Monetario Internazionale. In caso contrario, Pechino andrà incontro a Mosca, si tratta di un'alternativa "molto spiacevole", ritiene Soros.

Il miliardario americano George Soros ha ammesso la possibilità di una nuova guerra mondiale, che inizierà per lo scoppio del conflitto tra la Cina e gli Stati Uniti, scrive il portale "Market Watch".

Dal punto di vista di Soros, tale scenario sarà possibile se la Cina orienterà la sua economia al fabbisogno interno e non all'esportazione. In questo caso le autorità cinesi avranno bisogno di un conflitto esterno per mantenere il potere, ritiene il finanziatore americano.


CONTINUA A LEGGERE