Yemen, Sauditi come Isis. Bombardato Qassimi, patrimonio Unesco

E-mail Stampa PDF

da it.sputniknews.com

Sei morti e tre case distrutte. Secondo l'agenzia "Saba", vi sarebbero inoltre diversi feriti, tra cui donne e bambini. Questo è il bilancio, in fase di aggiornamento, del bombardamento che la coalizione araba a guida saudita ha condotto stamane nella città vecchia di Sana’a.

Già martedì scorso gli attacchi aerei avevano ucciso almeno 19 persone in una rappresaglia per l'uccisione di due militari sauditi da parte del degli Houthi. Nella sola giornata di mercoledì, oltre 100 feriti, tra cui donne e bambini, sono stati curati da Medici Senza Frontiere ad Aden a causa dei pesanti bombardamenti sulla zona residenziale di Al-Basateen.

Questi sviluppi avvengono mentre domenica a Ginevra sono previsti dei colloqui tra i rappresentanti del gruppo sciita Houthi e gli esponenti del governo in esilio del presidente Abd Rabbou Mansour Hadi.

La delegazione del governo intende chiedere l'attuazione della risoluzione 2216, approvata ad aprile dal Consiglio di Sicurezza, che impone agli Houthi di ritirarsi. ll ministro degli Esteri del Qatar, Khalid al-Attiyah, ha confermato che la campagna militare guidata dall'Arabia Saudita, proseguirà e ha aggiunto che "il consiglio di cooperazione del Golfo è in grado di proteggere i suoi interessi strategici".


CONTINUA A LEGGERE