Anche i socialdemocratici polacchi sono preoccupati per la rinascita e l'esaltazione del fascismo in Ucraina

E-mail Stampa PDF

stepan-bandera2da kprf.ru 
Traduzione dal russo di Mauro Gemma

L'Alleanza della Sinistra Democratica (SLD), che raccoglie le forze socialdemocratiche polacche e dispone di una trentina di parlamentari (wikipedia), presenterà una risoluzione di condanna delle azioni delle autorità ucraine di glorificazione dei collaborazionisti dell'occupazione hitleriana.

In una conferenza stampa a Varsavia, il leader dell'Alleanza della Sinistra Democratica (SLD), Leszek Miller, ha richiamato l'attenzione dei presenti sulla decisione della Rada Suprema dell'Ucraina, che ha approvato una risoluzione a sostegno di Petro Dyachenko, che durante la Seconda Guerra Mondiale si era messo al servizio dei nazisti. Dyachenko partecipò alla repressione dell'insurrezione di Varsavia nel 1944 e ricevette dalle mani di Wilhelm Schmalz (generale nazista) la Croce di ferro. Su iniziativa del presidente della Rada Suprema Volodymir Groysman dal 30 gennaio 2016 sarà celebrato ufficialmente l'anniversario della sua nascita.


Secondo Miller, da qualche tempo questi episodi sono in aumento. L'Alleanza della Sinistra Democratica esprime preoccupazione per la politica delle autorità ucraine, che fa riferimento alle tradizioni ereditate dall'autore del concetto di nazionalismo integrale Dmytro Dontsov e alla pratica di Stepan Bandera. Il presidente della SLD ha ricordato che la Rada Suprema ha osservato un minuto di silenzio in memoria di Roman Shukevich, comandante in capo dell'Esercito Insurrezionale Ucraino (UPA), che porta la responsabilità della morte di più di 100.000 polacchi della Volinia e della Galizia Orientale, nel corso del genocidio avvenuto nel 1943-1944. Secondo Miller, “il parlamento polacco ha il dovere di reagire di fronte a quanto stanno facendo le autorità ucraine”.

Il vicepresidente della SLD Tadeusz Iwinski ha sottolineato che “i politici polacchi si augurano il meglio per l'Ucraina sulla strada delle riforme”, ma che non possono ignorare tali gesti. “Vorrei che Kiev prendesse le distanze da tutto questo”, - ha aggiunto Iwinski, pronunciandosi per l'avvio di un dialogo tra Ucraina e Russia. A suo parere, i socialdemocratici polacchi si augurano che lo svolgimento di colloqui tra i rappresentanti di Ucraina e Russia possano avvenire con gli auspici del Partito del Socialismo Europeo, perché “è meglio parlarsi che spararsi addosso a vicenda”.

Al termine della conferenza stampa Miller ha dichiarato che la SLD consegnerà al maresciallo del Sejm (il presidente della Camera) Radoslaw Sikorski un progetto di risoluzione di condanna del rafforzamento delle tendenze nazionaliste in Ucraina, chiedendone la discussione in una sessione del parlamento.