Cile, Bachelet vince ma va al ballottaggio

E-mail Stampa PDF

bachelet michelleda www.lastampa.it

Primo turno di elezioni presidenziali. La socialista quasi doppia lo sfidante. Eletti in Parlamento la “pasionaria”Camila Vallejo e altri tre ex leader del movimento studentesco

La socialista Michelle Bachelet ha vinto il primo turno delle elezioni presidenziali cilene con il 46,6% dei voti, e dovrà affrontare in ballottaggio la sua rivale di centrodestra, Evelyn Matthei (25,2 % dei voti), il prossimo 15 dicembre, secondo i risultati ufficiali parziali diffusi dal Servizio Elettotale, in base allo scrutinio del 54,6 % dei seggi.  
Se i risultati finali del Servizio Elettorale - e le prime proiezioni che confermano questa tendenza con lievi spostamenti - mantenessero questa proporzione fra le due candidate principali, confermerebbero solo in parte le previsioni dei sondaggi prima del voto. A Bachelet, infatti, era attribuito il 47% dei voti mentre a Matthei solo il 14%: la candidata del centrodestra ha ottenuto dunque un risultato al di sopra delle aspettative, e affronta il ballottaggio contando con una base più solida di voti. Degli altri sette che si erano presentati per il primo giro delle presidenziali, solo due hanno superato la soglia del 10% dei voti, lottando spalla a spalla e staccando il resto dei candidati. Sono l’economista indipendente Franco Parisi, con 10,3% e l’ex socialista Marco Enriquez Ominami, con il 10,7%.


CONTINUA A LEGGERE