Internazionale

Min. degli Esteri russo: Kiev usa la repressione delle proteste nel sud-est dell'Ucraina

E-mail Stampa PDF

da italian.ruvr.ru

L'operazione speciale scattata in Ucraina orientale martedì ha già portato ad alcune vittime fra i manifestanti.

In precedenza, i rappresentanti sostenitori della federalizzazione hanno riportato un assalto al campo di aviazione di Kramatorsk. Secondo varie fonti, sono morti da quattro a diverse decine di uomini. Secondo gli attivisti, la battaglia si è conclusa.

Commentando l'accaduto, il commissario del Ministero degli Esteri russo per i diritti umani per la democrazia e lo stato di diritto Konstantin Dolgov ha detto che le autorità ucraine "sembra si stiano dirigendo verso la repressione violenta delle proteste della popolazione del sud-est." Ha aggiunto che le autorità ucraine "disprezzano le legittime aspirazioni della maggioranza della popolazione del paese".

Leggi tutto...

La spesa militare torna alla guerra fredda

E-mail Stampa PDF

militari ispezionedi Manlio Dinucci | da il Manifesto, 15 aprile 2014

Mentre la strategia Usa/Nato provoca, con la crisi ucraina, un confronto Ovest-Est che riporta l’Europa a una situazione per certi versi analoga a quella della guerra fredda, i dati pubblicati ieri dal Sipri confermano che la spesa militare mondiale (calcolata al netto dell’inflazione per confrontarla a distanza di tempo) è tornata ai livelli della guerra fredda: dopo essere calata dal 1991 al 1998, è risalita a un livello superiore a quello dell’ultimo periodo del confronto Ovest-Est. I dati, relativi al 2013, mostrano che ogni minuto si spendono nel mondo a scopo militare 3,3 milioni di dollari, 198 milioni ogni ora, quasi 4,8 miliardi al giorno. Il che equivale a 1747 miliardi di dollari in un anno.

La spesa militare mondiale è in realtà ancora più alta di quella calcolata dal Sipri sommando i bilanci della difesa dei diversi paesi: vi si aggiungono infatti diverse spese di carattere militare, incluse in altri capitoli dei bilanci statali.

Leggi tutto...

Guerra alla Jugoslavia, quindici anni dopo

E-mail Stampa PDF

di Gianmarco Pisa, RESeT Ricerca, area Volontariato e Terzo Settore

Conferenza Internazionale “Pace globale contro Interventismo globale ed Imperialismo”

Belgrado: 21-23 Marzo 2014

jugoslavia militariA 15 anni dalla guerra alla Jugoslavia, un Forum Internazionale denuncia le mire dell'imperialismo e condanna il lavorio del revisionismo che, proprio nel centenario della Grande Guerra, ancora nei Balcani, minaccia la ricerca ed il lavoro per la pace.

***

La Conferenza Internazionale dal titolo “Pace globale contro Interventismo globale ed Imperialismo”, organizzata dal Forum di Belgrado per un Mondo di Eguali ed intercettata dal percorso di implementazione del progetto P.U.L.S.A.R. (Project on Understanding and Linkages to Serbs and Albanians Reconcile) degli “Operatori di Pace” Campania, in occasione del quindicesimo anniversario della guerra imperialistica della NATO contro la Repubblica Federativa di Jugoslavia del 1999, ha avuto luogo dal 21 al 23 Marzo scorsi, presso il Centro Congressi “Sava” di Belgrado, accompagnata da una, estremamente importante, accurata ed esemplificativa, mostra fotografica ed iconico-testuale, finalizzata, attraverso testi, carte, documenti e numerose fotografie originali, a testimoniare le terribili conseguenze umanitarie, economiche ed ambientali dei 78 giorni di bombardamenti della NATO.

Leggi tutto...

A Bologna con l’Ucraina antifascista

E-mail Stampa PDF

chiesa sorini ucrainaGiuseppe Agrello, Segretario Provinciale PdCI – Federazione di Bologna

Diego Rios, Responsabile Organizzazione PdCI – Federazione di Bologna

Il 1° aprile 2014 a Bologna si e’ svolta l’iniziativa dal titolo “La polveriera Ucraina; nel 15º anniversario dei bombardamenti NATO sulla Jugoslavia di nuovo l’imperialismo dell’UE e degli USA pone le premesse per il fascismo e la guerra nel vecchio continente”.

La serata, organizzata dalla federazione provinciale del Partito dei Comunisti Italiani in collaborazione con il suo dipartimento esteri, dal Coordinamento Nazionale per la Jugoslavia e dal Partito della Rifondazione Comunista, e’ stata introdotta e coordinata da Andrea Martocchia (CNJ) e ha visto gli interventi di Simone Gimona (PRC), Giulietto Chiesa (giornalista e presidente di Alternativa Politica) e Fausto Sorini (responsabile Dipartimento Esteri del PdCI). All’evento hanno partecipato circa 200 persone, tra militanti di organizzazioni politiche, sindacali e singoli, in stragrande maggioranza giovani, tutti uniti per l’interesse e la preoccupazione che suscita ciò che sta accadendo in Ucraina.

Leggi tutto...

Ultim'ora da Mosca

E-mail Stampa PDF

Ultimi aggiornamenti di Giulietto Chiesa in collegamento da Mosca sugli sviluppi della crisi in Ucraina. Nelle regioni sud-orientali l’attacco delle forze armate di Kiev potrebbe essere imminente. Ci sono stati scontri a fuoco con almeno una vittima fra le forze dell’ordine. Scontri violenti attorno ai palazzi del potere occupati dai manifestanti che chiedono il referendum per l’indipendenza. Da voci non confermate risulta che il capo della CIA, John Brennan, sarebbe giunto a Kiev in veste di consigliere.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 128