Di Siria, petrolio, tentativi di disgregazione : il discorso di Nasrallah per la commemorazione dell’Arba’in

Stampa

da sabraechatila.wordpress.com

nasrallahBEIRUT, 4 Gennaio 2012 – In occasione del discorso per le celebrazioni dell’Arba’in tenutesi giovedì nella città di Baalbek, il Segretario Generale di Hezbollah Said Hassan Nasrallah, si è pronunciato su tutti i temi caldi che negli ultimi mesi hanno interessato e stanno interessando il Libano e la regione mediorientale.

Il primo pensiero è dedicato ai pellegrini sciiti che nel corso degli ultimi mesi sono stati vittime di attentati e rapimenti da parte di gruppi sunniti radicali dal Pakistan, all’Iraq, alla Siria. “Oggi”,ha dichiarato Nasrallah, riferendosi in particolare alla serie di attentati esplosivi che da mesi stanno colpendo la città di Karbala, in Iraq, “nonostante le esplosioni messe in atto dai terroristi takfiristi incitati dagli Stati Uniti, che colpiscono i visitatori della tomba dell’Imam Hussain, i pellegrini continuano a visitare Karbala, dove riposano l’Imam e i suoi compagni”. “A questi assassini terroristi” ha aggiunto, “dico: questo atteggiamento errato non fa altro che rafforzare la fede nel visitare l’Imam Husain”, estendendo la condanna anche verso gli attentati mossi nei confronti delle comunità cristiane.


CONTINUA A LEGGERE