La Cina presenta l'approccio della sua diplomazia per il 2021

Stampa

bri planisferodi Resumen Latinoamericano

da https://www.resumenlatinoamericano.org

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

Sabato il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha presentato l'approccio della diplomazia cinese per il 2021 durante un'intervista con i media statali.


Wang Yi ha detto che, entrando nell'anno del centenario della fondazione del Partito comunista cinese, la nazione continuerà a promuovere la diplomazia di un grande Paese con caratteristiche cinesi, che contribuirà all'opera di costruzione di un socialismo moderno.

Ha detto che raddoppieranno gli sforzi per salvaguardare la sovranità, la sicurezza e gli interessi dello sviluppo e ha menzionato tra le priorità la cooperazione internazionale per il controllo del Covid-19 e la promozione della solidarietà e dell'amicizia con le altre nazioni.

Altre linee principali saranno quelle di facilitare la comprensione reciproca tra i paesi e lo sviluppo pacifico, così come il miglioramento degli scambi, l'apprendimento reciproco e l'armonia tra le civiltà.

Ha aggiunto che queste e altre proiezioni contribuiranno a costruire un mondo più equo, giusto, democratico, pulito e inclusivo, con una pace duratura ed una comune prosperità .

Ha affermato che la cooperazione di alta qualità sarà potenziata nell'ambito del progetto denominato "Via della seta", che coinvolge paesi dell'Asia, dell'Europa e dell'Africa, per dare impulso alla ripresa economica globale.

Wang Yi ha affermato che il 2021 segnerà un approfondimento delle relazioni con la Russia, caratterizzato dal sostegno reciproco, da una maggiore cooperazione per lo sviluppo e da un più stretto coordinamento negli affari internazionali.

Ha ricordato che il presidente cinese Xi Jinping e i leader europei hanno annunciato congiuntamente la conclusione dei negoziati per un trattato sugli investimenti tra la Cina e l'Unione europea.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti (USA), ha sottolineato che Pechino desidera sviluppare un rapporto con Washington basato sul coordinamento, la cooperazione e la stabilità.

"Sappiamo che alcuni negli Stati Uniti sono a disagio con il rapido sviluppo della Cina. Tuttavia, il modo migliore per mantenere la leadership è il costante miglioramento di sé stessi non bloccando lo sviluppo degli altri", ha detto.

Ha sottolineato che altre nazioni possono beneficiare dei progressi brevettati della Cina nel campo della scienza e della tecnologia, che ha recentemente annunciato che quest'anno costruirà più di 600.000 stazioni base 5G.

A Capodanno, il Ministro dell'Industria e dell'Information Technology Xiao Yaqing ha annunciato che la nazione continuerà a promuovere la costruzione e l'implementazione delle reti 5G in modo ordinato per accelerare la diffusione della tecnologia wireless nel paese.

Secondo Yaqing, più di 1.100 progetti focalizzati sull'integrazione della rete 5G e dell'Internet industriale sono in costruzione in Cina dallo scorso novembre.

Ha anche riferito che a metà dicembre erano state costruite più di 718.000 stazioni 5G e il segnale 5G era già disponibile in più di 300 città.