Il rossobrunismo

Il rossobrunismo

di Alessandro Pascale

Perché anche un giornalista noto come Andrea Scanzi si è soffermato sul tema del rossobrunismo, descrivendolo peraltro impropriamente come un neologismo?

Continua...
La mobilitazione dei gilet gialli non si affievolisce

La mobilitazione dei gilet gialli non si affievolisce

di Remy Herrera

Un primo punto, statistico, per cominciare: l'unica fonte per contare il numero totale dei partecipanti alla mobilitazione dei " gilet gialli" è, in Francia, il Ministero dell'Interno ...

Continua...
Il «grande gioco» delle basi in Africa

Il «grande gioco» delle basi in Africa

di Manlio Dinucci

I militari italiani in missione a Gibuti hanno donato alcune macchine da cucire all’organizzazione umanitaria che assiste i rifugiati in questo piccolo paese del Corno d’Africa ...

Continua...
Carige per noi

Carige per noi

di Claudio Bettarello

In questi giorni, attorno alla vicenda Carige si sta alzando un gran polverone. Sembra quasi che il punto principale, certo quello che appassiona di più, sia la misura del grado di continuità tra i provvedimenti annunciati dal governo gialloverde e…

Continua...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Discorso della delegazione cipriota (AKEL) al XX Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e dei Lavoratori (IMCWP)

E-mail Stampa PDF

akel logo"La classe operaia contemporanea e la sua alleanza. I compiti della sua avanguardia politica - i partiti comunisti e dei lavoratori - nella lotta contro lo sfruttamento e le guerre imperialiste, per i diritti dei lavoratori e dei popoli, per la pace, per il socialismo.”

Compagni,

salutiamo il XX Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e dei Lavoratori e rivolgiamo un caloroso saluto a tutti. Trasmettiamo un messaggio di solidarietà e di azione comune a nome dei comunisti di Cipro ai comunisti di tutto il mondo, a tutti coloro che lottano per i diritti dei lavoratori, per la pace e il socialismo. In particolare, esprimiamo la nostra gratitudine al Partito Comunista di Grecia per aver ospitato l'incontro di quest'anno. In occasione dei 100 anni di vita e di eroica lotta del KKE rivolgiamo un caloroso saluto ai suoi membri e quadri.

Leggi tutto...

«Il neoliberismo è stato una calamità», Lopez Obrador è il nuovo presidente del Messico

E-mail Stampa PDF

obrador messicoda lantidiplomatico.it
fonte teleSUR

Dopo aver ricevuto la fascia presidenziale nel Congresso messicano sabato, il presidente Andres Manuel Lopez Obrador (AMLO) si è rivolto alla nazione, offrendo una forte condanna della politica economica neoliberista. Ha inoltre annunciato che annullerà la controversa riforma dell'istruzione, perseguirà gli abusi del potere statale e vieterà il fracking.

Durante il suo discorso, AMLO ha criticato l'accumulo di ricchezza che "ha impoverito le persone". "Il neoliberismo è stato una calamità: ad esempio, la riforma energetica che doveva salvarci ha significato solo un calo della produzione di petrolio e l'aumento dei prezzi della benzina, del diesel e dell'elettricità".

Leggi tutto...

Verità per Regeni? Verità su Regeni

E-mail Stampa PDF

regeni striscione impalcaturadi Roberto Buffagni | da italiaeilmondo.com

Verità per Regeni?

“Verità per Regeni”? Vediamo un po’. Di verità sull’argomento ce n’è solo una briciola. Cominciamo da quella, poi passiamo alle ipotesi.

Briciola di verità

Regeni lavorava per una azienda privata di intelligence, la Oxford Analytica.[1] All’epoca dei fatti, il responsabile di Oxford Analytica è David Young, capo dell’équipe che per conto del presidente Nixon scassinò gli uffici del Partito Democratico al Watergate, facendosi beccare e innescando il processo che condusse all’impeachment e alle dimissioni dello statista repubblicano. Nel board, a fare da testimonials, ci sono John Negroponte[2], responsabile diretto dell’organizzazione degli squadroni della morte nell’America Latina anni Ottanta, e Sir Colin McColl[3], Control dell’MI6 (ora SIS) dal 1988 al 1994.

Leggi tutto...

La “Pravda” intervista Egon Krenz, ultimo leader della RDT

E-mail Stampa PDF

egonkrenzda kprf.ru

Traduzione dal russo di Mauro Gemma per Marx21.it

Egon Krenz è stato l'ultimo leader nella storia della RDT. Dopo l'annessione della Germania socialista da parte della RFG (sull’argomento, rimandiamo al pregevole volume “Anschluss l’annessione” di Vladimiro Giacché, NdT) sono iniziate le persecuzioni nei suoi confronti. Sotto stretta sorveglianza della polizia all'inizio degli anni '90, dal 1997 al 2001 fu incarcerato con l'accusa di "attività anti-statale" nel periodo che aveva preceduto la caduta del muro di Berlino. Dopo il suo rilascio, Egon Krenz, a differenza di molti ex "compagni di partito", è rimasto fedele alle sue convinzioni comuniste e ora condivide con passione la sua esperienza di dirigente e combattente con i rappresentanti della più giovane generazione di comunisti tedeschi, in stretta collaborazione con il coraggioso e tuttora discriminato Partito Comunista Tedesco (DKP).

Leggi tutto...

Dietro l’attacco Usa agli smartphone cinesi

E-mail Stampa PDF

huawei telefoni retrodi Manlio Dinucci

Dopo aver imposto pesanti dazi su merci cinesi per 250 miliardi di dollari, il presidente Trump al G-20 ha accettato una «tregua» posticipando ulteriori misure, soprattutto perché l’economia Usa è colpita dalla ritorsione cinese. 

Ma oltre alle ragioni commerciali ci sono quelle strategiche. Sotto pressione del Pentagono e delle agenzie di intelligence, gli Usa hanno bandito gli smartphone e le infrastrutture di telecomunicazioni della società cinese Huawei, con l’accusa che possono essere usati per spionaggio, e premono sugli alleati perché facciano altrettanto. 

Leggi tutto...

Per strade diverse

E-mail Stampa PDF

fed bcePubblichiamo l'editoriale di Guido Salerno Aletta apparso sul numero di Milano-Finanza del 1° dicembre 2018

Fed e Bce, Usa ed Eurozona, sono sempre più distanti, quasi universi paralleli: le rispettive costituzioni monetarie, così come le loro politiche economiche, hanno sempre meno punti in comune.

Jerome H. Powell, il Governatore della Fed, parlando lo scorso 28 novembre all’Economic Club di New York, ha usato un paragone assai efficace per rappresentare gli obiettivi che devono essere perseguiti per Statuto: alla collettività americana deve assicurare “bistecche e patate”, ovvero il massimo della occupazione e la stabilità de prezzi, sulla base del mandato democratico affidatole dal Congresso.

Leggi tutto...

I veri Bush

E-mail Stampa PDF

bush senior stadiodi Pino Cabras

Proponiamo un commento di Pino Cabras, parlamentare M5S, su George Bush. Nel fiume di retorica totalmente acritica, se non addirittura agiografica, questo è uno dei pochi commenti che merita di essere letto.

In morte dell’ex presidente USA George Herbert Walker Bush (1924-2018), si stanno già sprecando i commenti giornalistici e istituzionali che ne esaltano la figura. Preparatevi a una scorpacciata di buone parole e santificazioni postume. Molti commentatori che quando parlano di Putin aggiungono sempre in automatico, quasi fosse un secondo cognome, la formula «ex-spia-del-Kgb», trascureranno, altrettanto in automatico, un dettaglio biografico che riguarda Bush, l’essere stato direttore della Cia.

Leggi tutto...

Introduzione al sistema politico cinese

E-mail Stampa PDF

china ngodi Fabio Massimo Parenti*

da beppegrillo.it

Chi si occupa di Cina sa bene che lo sguardo dell’Occidente sulla Repubblica popolare contemporanea è stato spesso liquidatorio, più che critico direi sprezzante, superficiale e distorto. Una sorta di sagra delle opinioni stereotipate, con giudizi di valore utilizzati costantemente per mettere in risalto quanto saremmo superiori rispetto al “modello cinese”. Senza però conoscere cosa sta accadendo in quel paese, né approfondire la sua lunga e profonda storia di civiltà.

Leggi tutto...

PETIZIONE. "L’Italia revochi il riconoscimento dell’indipendenza del Kosovo"

E-mail Stampa PDF

kosovo europada lantidiplomatico.it

A chiederlo è un Comitato a cui hanno aderito diverse personalità del mondo accademico, diplomatico e giornalistico. Lanciata una petizione su Change.

Si è costituito recentemente il Comitato promotore per la ridiscussione del riconoscimento italiano dell'entità denominata "Repubblica del Kosovo", che ha lanciato una petizione online sulla piattaforma Change.

La dichiarazione d’indipendenza dalla Repubblica di Jugoslavia è stata il frutto di un attacco militare Nato, avvenuto senza l'approvazione dell'Onu e in aperta violazione del diritto internazionale, come ribadito recentemente dal Ministro degli Esteri della Federazione Russa Sergey Lavrov. 

Leggi tutto...

Valori occidentali, valori cinesi e valori universali (seconda parte: il dibattito attuale)

E-mail Stampa PDF

cina citta portaRiceviamo da Maria Morigi la seconda parte del suo pregevole contributo (Qui la prima parte)

Presso la Chinese Academy of Social Sciences - CASS sono numerosi gli studiosi liberisti favorevoli alle politiche riformiste intraprese fin dagli anni Novanta. Questi intellettuali sostengono le riforme liberiste e ne propongono un'ulteriore espansione in senso politico, ritenendo che la modernizzazione porterà l'economia cinese alla completa integrazione nel mercato globale per ‘collocare’ il paese nella cosiddetta civiltà universale.

Leggi tutto...

Discorso della delegazione cubana al XX Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e dei Lavoratori (IMCWP)

E-mail Stampa PDF

imcwp 20 pccubaTraduzione di Marco Pondrelli

Compagni,

Il 10 ottobre 1968, nel centenario dell'inizio delle nostre guerre di indipendenza, il leader storico della Rivoluzione Cubana, Comandante in Capo Fidel Castro, ha detto: ".....A Cuba c'è stata una sola rivoluzione, quella iniziata da Carlos Manuel de Céspedes cento anni fa, che il nostro popolo sta portando avanti attualmente".

Con questa frase memorabile è stata sigillata la vera e continua natura del processo rivoluzionario cubano che oggi, 150 anni dopo il suo inizio, continua ad avere in Martí il suo riferimento etico, la sua unità e vocazione di lotta, nelle idee marxiste la sua fonte permanente di ispirazione ed in Fidel il suo senso di giustizia e la fede incrollabile nella vittoria.

Leggi tutto...

Solidarietà al Partito Comunista Polacco!

E-mail Stampa PDF

pc polonia bandieraNo alla persecuzioni anticomuniste in Polonia

Solidarietà al Partito Comunista Polacco!

Appello sulle recenti persecuzioni anticomuniste in Polonia.

Le persecuzioni anticomuniste contro il Partito Comunista Polacco continuano ad opera del governo, che oltre a distruggere i monumenti in omaggio ai soldati sovietici morti per la liberazione dell’Europa dell’Est dall’occupazione nazista, ha avviato da tempo un procedimento giudiziario contro i comunisti polacchi ed i suoi organi di informazione.

Leggi tutto...

Il contributo del Partito dei Lavoratori della Corea al XX incontro internazionale dei Partiti Comunisti e dei Lavoratori

E-mail Stampa PDF

Discorso pronunciato dal capo della delegazione del Partito dei lavoratori della Corea nel XX incontro internazionale dei Partiti Comunisti e dei Lavoratori.

Stimato compagno presidente,

Cari rappresentanti dei partiti dei diversi paesi,

Vorrei iniziare il mio discorso con le più vive congratulazioni per il XX Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e dei Lavoratori che si è aperto ad Atene, culla della civiltà umana e città dalla storia antica, allo scopo di far progredire la causa del socialismo, ideale e futuro dell'umanità.

Leggi tutto...

Intervista a Francesco Maringiò al XX incontro internazionale dei Partiti Comunisti e Operai

E-mail Stampa PDF

maringio primopianoda amna.gr

Pubblichiamo un'intervista che Francesco Maringiò ha rilasciato in occasione del XX incontro internazionale dei Partiti Comunisti


A più di 100 anni della rivoluzione di ottobre ci sono persone che ritengono il comunismo una cosa del passato. Lei è d'accordo? Cosa significa essere comunista nel 21° secolo?

Chi considera il comunismo una cosa del passato commette due errori principali. Il primo è quello di aver creduto alla campagna mediatica occidentale che ha cercato di far passare l’idea che la fine dell’esperienza sovietica coincidesse con la fine del comunismo nel mondo.

Leggi tutto...

FMI - WB - OMC – Le spaventose minacce sulla de-globalizzazione e la guerra dei dazi - Il ritorno delle nazioni sovrane.

E-mail Stampa PDF

imf worldbankda comunistibrescia.org

I rappresentanti chiave dei tre principali criminali della finanza e del commercio internazionale, l'FMI, la Banca mondiale (WB) e l'Organizzazione mondiale del commercio (OMC), si sono incontrati nella lussureggiante isola di Bali, Indonesia, e hanno avvertito il mondo delle terribili conseguenze in termini di riduzione degli investimenti internazionali e do declino della crescita economica a seguito delle guerre commerciali in continua espansione avviate e istigate dall'Amministrazione Trump. Hanno criticato il protezionismo che potrebbe attirare i paesi verso il declino della prosperità. Il FMI taglia le sue previsioni di crescita economica globale per l'anno in corso e per il 2019.

Leggi tutto...

20° Incontro internazionale dei partiti comunisti e operai: l’intervento del PC

E-mail Stampa PDF

imcwp 20 rizzoDopo l'intervento di Francesco Maringiò iniziamo la pubblicazione di altri contributi del XX incontro internazionale dei Partiti Comunisti, per dare voce al dibattito che attraversa il movimento comunista internazionale

24 novembre 2018

Intervento di Marco Rizzo, segretario generale del Partito Comunista

Leggi tutto...

Avanti popolo

E-mail Stampa PDF

brancaccio primopianoda emilianobrancaccio.it

RAI NEWS 24 – 21 Novembre 2018 – Va di moda appellarsi alla “difesa del popolo”, non solo tra gli estimatori del governo ma anche tra i suoi critici. Questi ultimi invocano il rispetto delle regole di bilancio europee, ma come ci ricorda il FMI e come ammette a denti stretti anche il presidente della BCE, queste regole in passato sono state sistematicamente violate e per il futuro non garantiscono affatto la stabilità dell’eurozona. Stralci di un’intervista agli economisti Emiliano Brancaccio dell’Università del Sannio e Francesco Daveri dell’Università Bocconi.

Leggi tutto...

Le bugie nucleari di Stoltenberg

E-mail Stampa PDF

stoltenberg comiziodi Manlio Dinucci

«Un pericolo i missili russi»: lancia l’allarme il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in una intervista al Corriere della Sera, a cura di Maurizio Caprara, tre giorni prima dell’«incidente» del Mar d’Azov che getta benzina sulla già incandescente tensione con la Russia. «Non ci sono nuovi missili in Europa. Però missili russi sì», premette Stoltenberg, tacendo due fatti.

Primo: a partire dal marzo 2020 gli Stati uniti cominceranno a schierare in Italia, Germania, Belgio, Olanda (dove già sono schierate le bombe nucleari B-61), e probabilmente in altri paesi europei, la prima bomba nucleare a guida di precisione del loro arsenale, la B61-12, in funzione principalmente anti-Russia.   La nuova bomba è dotata di capacità penetrante per esplodere sottoterra, così da distruggere i bunker dei centri di comando in un first strike. 

Leggi tutto...

Piccolo riassunto di cronache recenti

E-mail Stampa PDF

italia europa bandierePubblichiamo un interessante riflessione di Norberto Natali

La nascita del governo in carica (inizio giugno 2018) è stata caratterizzata da tensioni e polemiche che potevano richiamare questioni come l’indipendenza nazionale, il rispetto della volontà popolare e quindi la democrazia reale nel nostro paese. In particolare, c’è stata una pressione per impedire la nomina di un certo ministro all’economia a causa di sue precedenti opinioni sull’Unione Europea.

A ciò si sono accompagnati episodi di ingerenza di altri paesi (soprattutto la Francia e personalmente Macron) che scaricavano sull’Italia l’onere di un’incondizionata e illimitata accoglienza di tutti i migranti mentre loro rifiutavano ogni impegno e chiudevano le proprie frontiere.

Leggi tutto...

“Poroshenko e i suoi complici conducono la guerra contro il loro stesso popolo”

E-mail Stampa PDF

pcfr bandieraDichiarazione di Ghennady Zyuganov, Presidente del Partito Comunista della Federazione Russa

da kprf.ru

Traduzione dal russo di Mauro Gemma per Marx21.it

La dichiarazione del presidente del PCFR dopo la provocazione del regime di Kiev contro la Russia e l'annuncio del varo della legge marziale da parte del regime nazista di Kiev.

Leggi tutto...

Pagina 4 di 240