Il PCI in Cina – Cronaca di un viaggio di Francesco Maringiò (1)

E-mail Stampa PDF

viaggio cina 640x853Ringraziamo il Dipartimento Esteri del PCI per la segnalazione della cronaca del viaggio in Cina del compagno Francesco Maringiò

A 200 ANNI DALLA NASCITA DI KARL MARX, A 170 DALLA PUBBLICAZIONE DE “IL MANIFESTO” E A 40 DALLE RIFORME DI DENG XIAOPING: CONFRONTO IN CINA TRA I PARTITI COMUNISTI DEL MONDO

Nel 2018 ricorre l’anniversario della nascita di Karl Marx , il 170esimo anniversario della pubblicazione del Manifesto ed il 40esimo anniversario dell’avvio della Politica di riforma ed Apertura e questi due temi saranno al centro degli eventi che si snoderanno lungo tre città cinesi: Shenzhen, Pechino ed Anhui. Il PCI ha risposto positivamente all’invito del PCC inviando in Cina il compagno Francesco Maringiò, della Direzione Nazionale del PCI e Coordinatore Politico del Dipartimento Esteri. Con questa prima cronaca Maringiò inizia a raccontarci il senso politico del suo viaggio. 

Leggi tutto...

«Sovranità» da Bruxelles, non da Washington

E-mail Stampa PDF

stevebannondi Manlio Dinucci

il manifesto, 28 maggio 2018

Steve Bannon – ex stratega di Donald Trump, teorico del nazional-populismo – ha espresso il suo entusiastico sostegno all’alleanza Lega-Movimento 5 Stelle per «il governo del cambiamento». In una intervista (Sky TG24, 26 maggio) ha dichiarato: «La questione fondamentale, in Italia a marzo, è stata la questione della sovranità. Il risultato delle elezioni è stato quello di vedere questi italiani che volevano riprendersi la sovranità, il controllo sul loro paese. Basta con queste regole che arrivano da Bruxelles».

Non dice però «basta con queste regole che arrivano da Washington».

Leggi tutto...

Il pugno di ferro dell'Unione Europea

E-mail Stampa PDF

MattarellaCottarellidi Rete dei Comunisti
da retedeicomunisti.org

Riceviamo dal compagno Michele Franco della Rete dei Comunisti e pubblichiamo come contributo alla discussione sugli sviluppi della situazione politica italiana.  

L’accelerazione impressa da Mattarella al corso politico del processo di formazione del governo è un atto dispotico che segna, inequivocabilmente, l’involucro formale delle attuali forme della democrazia e della governance dei paesi a capitalismo maturo.

I desiderata della borghesia continentale europea, della BCE e della Trojka hanno fatto sentire la loro forza materiale forzando - oltre ogni codicillo normativo - la dialettica politica ed hanno imposto il loro niet calpestando qualsiasi elemento di sovranità e di indipendenza.

Leggi tutto...

Crisi istituzionale. Parla Potere al Popolo

E-mail Stampa PDF

salvini mattarella dimaioda poterealpopolo.org

Pubblichiamo come contributo alla discussione sugli sviluppi della situazione politica nazionale

Il presidente Mattarella si è reso responsabile di una grave crisi istituzionale, pur di non accettare come Ministro dell’economia Paolo Savona, considerato “euroscettico” e dunque non compatibile con i diktat dell’Unione Europea.

Mattarella ha ammesso di non aver accettato Savona perché sgradito “ai mercati”, temendo “un segnale di allarme o di fiducia per i mercati”. La volontà dei mercati ha prevalso su quella dei cittadini.

Leggi tutto...

La crisi italiana e la responsabilità dei comunisti

E-mail Stampa PDF

cottarelli 675 2di Andrea Catone per Marx21.it

1. La Costituzione italiana si fonda sul governo parlamentare. Il presidente della repubblica non ha il potere di dettare l’indirizzo politico del governo

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella non ha firmato la nomina a ministro dell’Economia del professor Paolo Savona, propostogli, su indicazione di M5S e Lega, dal presidente del consiglio incaricato Giuseppe Conte, che ha rimesso il mandato. 

Mattarella ha motivato tale sua scelta con un breve discorso al paese in cui ha affermato di aver 

Leggi tutto...

Grecia - Sciopero generale il 30 maggio - Solleviamo la bandiera delle nostre rivendicazioni

E-mail Stampa PDF

pame scioperomarzoPAME | pamehellas.gr

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

18/05/2018

Mercoledì 16 maggio, la Segreteria dell'Attica del PAME ha convocato un'assemblea dei sindacati di Atene per la preparazione dello sciopero generale nazionale del 30 maggio. La Segreteria ha sottolineato:

"Nello sciopero del 30 maggio, dobbiamo alzare la bandiera dei nostri bisogni. Rivendichiamo la soddisfazione dei bisogni contemporanei della classe operaia e del popolo. Dobbiamo avanzare nell'azione comune della classe operaia e degli strati popolari…

Leggi tutto...

Il comunismo è un' idea nuova in Europa!

E-mail Stampa PDF

stella spilladi “Faire vivre le PCF” | da lepcf.fr

Traduzione di Lorenzo Battisti per Marx21.it

Come contributo alla discussione tra i comunisti del nostro continente in vista delle elezioni europee, proponiamo questa proposta di appello lanciata dai compagni francesi di “Faire vivre le PCF”

Per un appello dei partiti comunisti in Europa

Il prossimo congresso straordinario dei comunisti francesi affronterà naturalmente le questioni dell'internazionalismo, delle lotte contro l'imperialismo e la guerra, della solidarietà dei lavoratori contro la globalizzazione capitalista, del diritto dei popoli all'autodeterminazione e alla sovranità, della solidarietà con i migranti in primo luogo contro le cause dell'immigrazione e le reti mafiose che li sfruttano, per la difesa del loro diritto alla dignità, per una politica di accoglienza che si inserisca in rapporti di reale cooperazione con i paesi di emigrazione.

Leggi tutto...

La sottovalutazione dell’euro da parte della sinistra e l’abbandono dell’exit alla destra

E-mail Stampa PDF

eu fisheyedi Domenico Moro

da sinistrainrete.info

Note a margine del dibattito su La gabbia dell’euro

Il compagno Domenico Moro ci segnala il suo contributo per "Sinistra in rete", che volentieri proponiamo anche ai nostri lettori.

Un libro è utile nella misura in cui suscita un dibattito su un dato tema, contribuendo a chiarirne i vari aspetti, e aiutando definire con maggiore precisione le proprie posizioni. Da questo punto di vista, possono essere di interesse le questioni emerse durante le numerose presentazioni e nelle recensioni dedicate al mio libro, “La gabbia dell’euro. Perché uscirne è internazionalista e di sinistra”.

Leggi tutto...

L’ombrello dell’Europa

E-mail Stampa PDF

di Ascanio Bernardeschi
da lacittafutura.it

Nel libro di Cesaratto si denuncia la politica di dumping sociale e di mercantilismo della Germania, ma manca la critica del capitalismo.

Mark Twain molti anni fa disse che le banche sono come colui che ti presta l’ombrello quando non piove e lo rivuole indietro quando piove. Non poteva prevedere che invece le banche americane, anni dopo, preparando la crisi dei mutui subprime, avrebbero prestato fin troppo, scommettendo su un andamento continuamente favorevole del mercato immobiliare e andando a gambe all’aria con lo scoppio di questa bolla speculativa.

Leggi tutto...

Intervista a Laurent Brun, Segretario Generale della CGT Ferrovie

E-mail Stampa PDF

laurentbrun cgtIntervista a Laurent Brun, Segretario Generale della CGT Ferrovie

da initiative-communiste.fr

Traduzione di Lorenzo Battisti per Marx21.it

Intervista con Laurent Brun, segretario generale della CGT Cheminot: La mobilitazione non sta rallentando alla SNCF. Al contrario. Il 14 maggio, la Intersyndicale (il coordinamento dei sindacati in lotta NdT) ha chiesto un altro giorno senza ferrovieri, che ha portato a tassi di sciopero record. È in corso la battaglia ferroviaria per ottenere il ritiro della riforma ferroviaria che avvia - trascrivendo le direttive europee - l'apertura alla concorrenza del settore ferroviario e lo smantellamento e la privatizzazione della SNCF. Mentre i media dei miliardari diffondono ogni giorno la propaganda del regime di Macron e dei suoi sostenitori, Initiative Communiste, il giornale del PRCF (Polo della Rinascita Comunista in Francia), dà la parola ai lavoratori. Laurent Brun, Segretario Generale della CGT Cheminot, ha accettato di rispondere alle nostre domande per fare il punto sulla mobilitazione.

Leggi tutto...

Già in guerra gli F-35 israeliani

E-mail Stampa PDF

israele f35di Manlio Dinucci
il manifesto, 23 maggio 2018

«Stiamo volando con gli F-35 su tutto il Medio Oriente e abbiamo già attaccato due volte su due differenti fronti»: lo ha annunciato ieri il generale Amikam Norkin, comandante della Forza aerea israeliana, alla conferenza sulla «superiorità aerea» in svolgimento a Herzliya (un sobborgo di Tel Aviv) con la partecipazione dei massimi rappresentanti delle aeronautiche di 20 paesi, Italia compresa.

Il generale non ha specificato dove sono stati impiegati gli F-35, ha lasciato però intendere che uno degli attacchi è stato effettuato in Siria. Ha inoltre mostrato l’immagine di F-35 israeliani in volo su Beirut in Libano, ma quasi certamente sono già stati usati per missioni non di attacco anche in Iran.

Leggi tutto...

Solidarietà ad Antonio Mazzeo, no alla scuola/caserma

E-mail Stampa PDF

mazzeoantonioDichiarazione di Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola del Partito comunista Italiano

Riceviamo dal compagno Luca Cangemi e volentieri pubblichiamo, associandoci nella solidarietà con il professor Antonio Mazzeo, coraggioso combattente per la pace. (Marx21.it)

Antonio Mazzeo è uno straordinario attivista e ricercatore, che ogni giorno si batte, con coraggio ed intelligenza su molti fronti, dalla lotta per la pace e contro la militarizzazione del territorio alla lotta contro la mafia. In questi mesi ha svolto un lavoro prezioso, denunciando la sempre maggiore pervasività della presenza militare (italiana e Nato) nelle strutture formative di ogni ordine e grado.

Leggi tutto...

Intervento al terzo congresso nazionale dell'ANPI [1]

E-mail Stampa PDF

anpi tessera terzo congresso nazionaledi Concetto Marchesi
da assconcettomarchesigallarate.wordpress.com

Oggi, mentre alcuni dei nostri migliori partigiani sono tenuti in prigione sotto il peso di una condanna o di una accusa infamante, i Graziani e i Borghese parlano tra gli applausi festanti dei risorti fascisti sulle piazze di Roma.

Questo non si poteva prevedere in quel settembre del ‘44, quando nel bollettino della Regia Legazione d’Italia di Berna si pubblicò un messaggio del Comitato di Liberazione Nazionale dell’Alta Italia in cui i rappresentanti di tutti i partiti, dal democratico-cristiano al comunista al socialista all’azionista al liberale, si impegnavano solennemente di assicurare alla Patria l’indipendenza, al popolo italiano la libertà politica, ai lavoratori il diritto di procedere verso più alte conquiste, e bollavano – in quel messaggio – come traditori coloro che avessero tentato la consueta divisione dello schieramento politico italiano in partiti dell’ordine e in partiti del disordine.

Leggi tutto...

Sull'alleanza giallo-verde

E-mail Stampa PDF

lega m5s apedi Francesco Galofaro per Marx21.it

Lo stimolante contributo del compagno Francesco Galofaro alla discussione tra comunisti sugli sviluppi della situazione politica in Italia. L’articolo è anche presente nella rubrica “I comunisti e la questione nazionale

Com'era prevedibile, negli ultimi giorni i leader d'opposizione e la stampa italiana hanno discusso ogni possibile scenario di governo, fomentando giri di scommesse sui ministeri e commentando, con uno sforzo esegetico degno di un teologo, ogni singola riga del “contratto di governo”. Nonostante l'infelice formula privatistica scelta dai due contraenti, che esclude dal proprio orizzonte il popolo italiano, riteniamo che i comunisti debbano distinguersi dalla ciurma: c'è tutto il tempo per un'analisi seria e non frettolosa dei rapporti di forza, degli attori, dei valori in conflitto, perché possano discenderne pratiche politiche sensate.

Leggi tutto...

Il Partito Comunista di Polonia contro la persecuzione politica

E-mail Stampa PDF

pc polonia manifestazionedi Partito Comunista di Polonia | solidnet.org

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

Il Partito Comunista di Polonia denuncia la persecuzione politica iniziata dalle autorità polacche che si esprime nei crescenti attacchi.

Un esempio particolarmente oltraggioso è avvenuto l'11 maggio quando la polizia ha fatto irruzione nei locali dell'Università Szczecin in Pobierowo durante la Conferenza sul marxismo. I funzionari che agivano in nome dell'ufficio del pubblico ministero cercavano le prove di comportamenti idonei alla "promozione di sistemi totalitari". Questa intrusione costituisce una chiara violazione dell'autonomia dell'università e del diritto costituzionale di libertà dell'attività scientifica.

Leggi tutto...

La nuova Cina a 40 anni dalle riforme di Deng Xiaoping*

E-mail Stampa PDF

di Zhang Aishan, Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia

Quest’anno si celebra il 40esimo anniversario dell’avvio della politica di Riforme e Apertura cinese. Nel 1978, su proposta di Deng Xiaoping, la Cina ha avviato il suo percorso di riforma e apertura. La politica di Riforme e Apertura, ovvero “riforme interne e apertura verso l’estero”, in questi 40 anni ha fatto sì che lo sviluppo socio-economico della Cina vivesse dei cambiamenti epocali e ha avuto un impatto forte anche sugli equilibri mondiali.

Negli ultimi 40 anni, il grande sviluppo economico cinese ha suscitato stupore diffuso. Dall’inizio della politica di Riforme e Apertura, il PIL cinese ha mantenuto un tasso di crescita medio annuo del 9,5% e il PIL totale ha registrato un balzo epocale dai 149,5 miliardi di dollari del 1978 ai 12250 miliardi di dollari attuali, passando dal 2,7% iniziale a rappresentare il 15% dell'economia mondiale. Il commercio estero ha registrato una crescita media annua del 14,5% ed è arrivato a contribuire per oltre il 30% alla crescita economica mondiale.

Leggi tutto...

Elezioni Venezuela: il saluto del Comitato Contro la Guerra Milano

E-mail Stampa PDF

maduro elezioni2018Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Sono diverse le feroci dittature che affamano e massacrano i propri popoli. I primi della lista sono il dittatore Nicolas Maduro Moros, successore del ben peggiore Hugo Chavez Frias e il dittatore Bashar Al-Assad. E’ “bizzarro”, che altri popoli ancora, affamati e massacrati dai propri aguzzini, si ostinino a non voler seguire i consigli del Paese più democratico al mondo e rifiutino persino decine di migliaia di bravi jihadisti istruiti e armati di tanta buona volontà dai nostri amici della NATO, dai nostri Paesi fratelli del Golfo, come le secolari democrazie Saudite e del Qatar, o dall’affidabile Turchia di Erdogan. Questi strani siriani, non vedono neppure di buon occhio la solidarietà dei sionisti verso i cosiddetti “Liberi Ribelli” del FSA (Free Syrian Army) o delle FDS (Forze Democratiche Siriane) che piacciono tanto alla nostra “sinistra rivoluzionaria”, Israele che li cura e accudisce sulle alture del Golan siriano occupato.

Leggi tutto...

L'Iran nei piani di guerra storici degli Stati Uniti e Israele in Medio Oriente

E-mail Stampa PDF

iran petroliodi Alfredo Hurtado
da misionverdad.com

Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

L’articolo è dell’8 maggio, prima dell’annuncio di Trump in merito al ritiro dal trattato sul nucleare iraniano.

Nel 2007 il generale in pensione delle forze statunitensi Wesley Clark ha detto pubblicamente in una delle sue conferenze, che l'ordine immediato, dopo l'attacco alle Torri gemelle dell'11 settembre 2001, era "invadere sette paesi arabi in cinque anni". L'ultimo di questi sette doveva essere l'Iran, che, tra l'altro, non è arabo, è persiano. Ciò dimostra che la distruzione ed il genocidio di cui sono stati e sono vittime l'Iraq, la Libia e la Siria sono stati pianificati morbosamente, il che rappresenta un crimine contro l'umanità con pochi precedenti.

Leggi tutto...

Donbass: il sacrificio del comandante Mamiev eroe della lotta contro l'aggressione nazista ucraina

E-mail Stampa PDF

mamiev donbassDichiarazione di Kazbek K. Taysaev, Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista della Federazione Russa

da kprf.ru

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

La sera del 17 maggio, nei pressi di Donetsk ha incontrato la morte Oleg Mamiev (nome di battaglia Mamay), comandante del battaglione “Pyatnashka” del Ministero della Difesa della Repubblica Popolare di Donetsk

Gravemente ferito in prima linea, Mamiev è morto durante un intervento chirurgico in ospedale.

Leggi tutto...

Pagina 3 di 223