L'amico americano di Putin

L'amico americano di Putin

di Thomas Friedman

Questo articolo di Thomas Friedman, di cui riportiamo ampi stralci, è apparso il 18 luglio su 'la repubblica'. La lettura del testo è molto interessante: Friedman rappresenta l'opposizione a Trump ...

Continua...
Stiglitz – Come si esce dall’euro

Stiglitz – Come si esce dall’euro

di Joseph Stiglitz

Uno stimolante articolo del Premio Nobel Joseph Stiglitz che sfata, o prova a sfatare, il mito dell'intangibilità dell'euro.

Continua...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Usa e Nato soppiantano la Ue in crisi

E-mail Stampa PDF

nato attrezzaturadi Manlio Dinucci
il manifesto, 3 luglio 2018

Due Summit, ambedue a Bruxelles a distanza di due settimane, rappresentano lo status della situazione europea.

La riunione del Consiglio europeo, il 28 giugno, ha confermato che l’Unione, fondata sugli interessi delle oligarchie economiche e finanziarie a partire da quelle delle maggiori potenze, si sta sgretolando per contrasti di interesse non solo sulla questione dei migranti.

Il Consiglio Nord-Atlantico – cui parteciperanno il 10-11 luglio i capi di stato e di governo dei 22 paesi Ue (su un totale di 28) membri della Alleanza (con la Gran Bretagna in uscita dall’Unione) – rafforzerà la Nato sotto comando Usa.

Leggi tutto...

La vittoria di Ocasio a NY esalta la sinistra populista (e Trump gode)

E-mail Stampa PDF

Alexandria Ocasio Cortezdi Mattia Ferraresi
Il foglio 28 giugno 2018

Ecco un'interessante analisi di quello che succede negli Stati Uniti dal punto di vista de 'il foglio'

La 28enne ispanica distrugge un pezzo dell’establishment dem. Una campagna riuscita o il segno di una tendenza nazionale?

New York. Joseph Crowley ha 57 anni ed è al Congresso, nelle file del Partito democratico, da quasi vent’anni. Dal 2013 rappresenta il quattordicesimo distretto di New York, che comprende la parte orientale del Bronx e la zona nord del Queens.

Leggi tutto...

La Cina e il governo del cambiamento

E-mail Stampa PDF

conte italia cinadi Michele Geraci | da beppegrillo.it

Michele Geraci attuale sottosegretario allo sviluppo economico ha recentemente pubblicato sul blog di Beppe Grillo questo articolo sulla Cina

Nel 2025, solo due anni dopo il termine della corrente legislatura, la Cina avrà completato il primo passo del suo piano industriale, l’ormai noto – China Manufacturing 2025, che avvicinerà la Cina a divenire il paese con la quantità e qualità manifatturiera più alta al mondo. Per questo, prima del 4 marzo, avevo dichiarato che la Cina sarebbe stata la variabile di impatto maggiore sulla nostra economia e società durante il quinquennio 2018-2023 dell’attuale legislatura. Se si aggiungono le altre iniziative economiche, La Nuova Via della Seta, la Banca Asiatica per gli Investimenti in Infrastrutture, l’apertura della rotta artica, la crescente presenza in Africa, l’accelerazione del settore dell’alta tecnologia, la green economy e molto, ma molto altro, risulta evidente che l’Italia, Paese con tradizione manifatturiera e votata all’export, non è assolutamente preparata né per fronteggiarne le sfide, né per approfittare delle opportunità.

Leggi tutto...

Trump, bilaterale con Putin a Helsinki. Così mette all’angolo gli alleati europei

E-mail Stampa PDF

putin trump helsinkidi Paolo Mastrolilli

La Stampa di Torino dà un'interessante lettura ovviamente filo-atlantista dei rapporti Trump-Putin

Il filo del dialogo tra Stati Uniti e Russia si riannoda, dopo le polemiche e le inchieste per interferenze elettorali di Mosca, ma a temere l’apertura di Washington sono soprattutto gli alleati europei, che hanno paura di essere sacrificati.

Il vertice bilaterale tra il presidente americano Trump e quello russo Putin, il primo ufficiale dopo due incontri avvenuti a margine di altre conferenze, si terrà il 16 luglio a Helsinki. Lo hanno annunciato ieri in contemporanea la Casa Bianca e il Cremlino. Secondo la nota del governo Usa, «i due leader discuteranno le relazioni tra gli Stati Uniti e la Russia, e una serie di questioni relative alla sicurezza nazionale». Mosca si è spinta anche più avanti, prevedendo che il summit sarà l’evento dell’estate.

Leggi tutto...

L'editoriale del nuovo direttore di Marx21.it

E-mail Stampa PDF

marx21 sfondo 500pxdi Marco Pondrelli, direttore di Marx21.it

Inizia oggi la mia avventura come direttore di questo sito. Il mio primo pensiero ed il mio primo ringraziamento va all'amico ed al compagno Mauro Gemma, che ringrazio per le belle parole che ha speso su di me. Lo ringrazio, come tante e tanti hanno fatto in questi giorni, per il lavoro che ha profuso in questi 10 anni: un lavoro guidato dalla professionalità e dalla passione. So che non sarò all'altezza del suo esempio ma spero ugualmente di riuscire a profondere tutte le mie energie in questo percorso.

Dirigere un sito che si richiama a Karl Marx in questo momento non è affatto facile. La sinistra in tutte le sue forme (comunista, radicale, riformista...) non è mai stata così debole. Debolezza che è, prima che elettorale, culturale.

Leggi tutto...

Sovranità non è una parola maledetta

E-mail Stampa PDF

bottiglia italiadi Alfredo D’Attorre
Giovedì 14 Giugno 2018 11:47

da italianieuropei.it

Pubblichiamo, come contributo alla nostra discussione, questo intervento di Alfredo D'Attorre, autorevole rappresentante di LeU, che riflette sulla sconfitta delle sinistre e sul tema del sovranismo.

Il voto del 4 marzo 2018 ha avuto un duplice e micidiale significato per tutte le forze variamente collocate a sinistra. Vi è il dato quantitativo, che segnala il peggior risultato di un’intera area in tutta la storia repubblicana, e vi è un dato qualitativo, caratterizzato dal definitivo mutamento della composizione geografica e sociale del voto a sinistra, con un andamento sorprendentemente parallelo, che riguarda PD, LeU e perfino Potere al Popolo. I risultati migliori vengono ottenuti nei centri delle aree urbane, connotati da più alti livelli di reddito e di istruzione, mentre nelle periferie e nelle aree interne, dove è più forte e concentrato il disagio sociale, le percentuali si inabissano abbondantemente sotto la media.

Leggi tutto...

L’Accademia marxista cinese ricorda Domenico Losurdo

E-mail Stampa PDF

losurdo primopianoorizzSpettabile Partito Comunista Italiano,
Spettabile Associazione politico-culturale Marx XXI,
profondamente colpiti nell'appendere la scomparsa del compagno Domenico Losurdo, intellettuale Marxista di fama internazionale, militante comunista del PCI e presidente dell' Associazione politico-culturale Marx XXI, esprimiamo le nostre piu' vive condoglianze per la grave perdita del movimento socialista italiano.

Il compagno Losurdo sara' certamente rimpianto, sia da voi sia da noi chiunque abbia avuto contatto con Lui, per la grande gentilezza e cordialita' che esprimeva e per la sua grande esperianza, le eccellenti opere che nessuno potra' mai dimenticare.Noi non dimenticheremmo mai gli aiuti preziosi ci ha dato.

Leggi tutto...

La scomparsa del compagno Domenico Losurdo

E-mail Stampa PDF

losurdo 500pxAbbiamo appreso con immenso dolore la notizia della morte del compagno Domenico Losurdo, intellettuale marxista di fama internazionale, militante comunista in prima fila nella lotta per la pace e antimperialista e Presidente dell'Associazione politico-culturale Marx XXI, che ha collaborato con il nostro sito, attraverso numerose riflessioni e segnalazioni.

Ci associamo al cordoglio della sua famiglia e dei compagni del suo partito, riprendendo quanto ha scritto il compagno Ruggero Giacomini nel sito del PCI.

Mauro Gemma e la redazione di Marx21.it

Leggi tutto...

Dal 1° luglio un nuovo direttore di Marx21.it. Il saluto del direttore uscente

E-mail Stampa PDF

marx21 logo 500pxdi Mauro Gemma

Dopo oltre dieci anni di impegno quasi quotidiano in qualità di direttore, dal 2008 di Lernesto.it, e dal 2011 di Marx21.it, dal 1 luglio, pur con la determinazione a continuare a collaborare con immutata passione al lavoro di un sito a cui ho dedicato parte importante della mia lunga militanza politica, è giunto per me il momento di passare le consegne a una nuova direzione.

La responsabilità della gestione politica del sito sarà assunta dal compagno Marco Pondrelli, che i lettori che seguono con assiduità il nostro sito e sono partecipi del suo lavoro di elaborazione e documentazione, già conoscono per la preparazione politica e culturale e il suo fattivo e competente contributo al nostro portale. Sono sicuro che la nuova direzione del sito sarà in grado di assicurare la continuità della sua presenza nel panorama della rete e di rafforzarne la qualità dell’offerta giornalistica.

Leggi tutto...

Prospettive della UE, governo Conte e sovranità costituzionale: intervista a Vladimiro Giacchè

E-mail Stampa PDF

giacche vladimiroda fgci.info

Pubblichiamo di seguito un’intervista a Vladimiro Giacchè, economista marxista, a cura di Francesco Valerio della Croce.

1) E’ stato evidenziato che il voto del 4 marzo ha aperto una fase nuova nella vita del Paese: le forze su cui si è retta la cosiddetta “democrazia dell’alternanza” nel bipolarismo – ma in realtà speculari nell’applicazione servile delle politiche economiche UE – sono uscite pesantemente sconfitte, aprendo la strada all’ascesa di Movimento 5 stelle e Lega. Credi che si sia aperta effettivamente una fase nuova di transizione per il nostro Paese?

Leggi tutto...

Mobilitiamoci contro le inaudite violenze nei confronti dei comunisti e dei militanti della sinistra in India!

E-mail Stampa PDF

cpim rallyComunicato del Comitato Centrale del Partito Comunista dell'India (Marxista)

da solidnet.org

Traduzione di Mauro Gemma

Marx21.it esprime la sua fraterna solidarietà al Partito Comunista dell'India (Marxista) e alle altre forze di sinistra del paese e invita tutti i democratici del nostro paese a manifestare fattivamente la propria vicinanza a tutti coloro che stanno subendo inaudite violenze di stampo fascista nel grande paese asiatico.

Leggi tutto...

Basta con la profanazione della memoria antifascista in Ucraina

E-mail Stampa PDF

ucraina sfregiomonumentidi Servizio stampa del Partito Comunista di Ucraina

da kpu.ua

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

Petro Simonenko: “Come hanno ripetutamente affermato i comunisti, e come ho dichiarato come leader del Partito comunista all'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa, negli incontri con i leader della sinistra e dei partiti operai, con le direzioni di varie organizzazioni internazionali, esiste un enorme pericolo per i diritti umani e le libertà in Ucraina, rappresentato da organizzazioni nazionali estremiste e neonaziste, dalla glorificazione del fascismo e del nazismo, dalla fascistizzazione della sfera dell'informazione, il tutto elevato al rango di politica statale.

Leggi tutto...

Neocolonialismo e «crisi dei migranti»

E-mail Stampa PDF

LE Eithne Operation Tritondi Manlio Dinucci
il manifesto, 26 giugno 2018

Dagli Stati uniti all’Europa, la «crisi dei migranti» suscita accese polemiche interne e internazionali sulle politiche da adottare riguardo ai flussi migratori. Ovunque però essi vengono rappresentati secondo un cliché che capovolge la realtà: quello dei «paesi ricchi» costretti a subire la crescente pressione migratoria dai «paesi poveri».

Si nasconde la causa di fondo: il sistema economico che nel mondo permette a una ristretta minoranza di accumulare ricchezza a spese della crescente maggioranza, impoverendola e provocando così l’emigrazione forzata.

Leggi tutto...

Oltre manipolazioni e fake news: la Brexit raccontata dalla Gran Bretagna

E-mail Stampa PDF

brexit 500di Owain Holland, Segretario Generale YCL (Lega comunista giovanile)

da fgci.info

Pubblichiamo di seguito – in esclusiva per il sito nazionale della FGCI – un contributo di Owain Holland, Segretario generale della YCL (Lega comunista giovanile), organizzazione dei giovani del Partito Comunista britannico. Si tratta di una riflessione che fa il punto sulla situazione post Brexit, volta a smentire semplificazioni (nella migliore delle ipotesi) e manipolazioni vere e proprie (ipotesi peggiore ma più frequente) ad opera della stampa mainstream e dei partiti di potere filo-UE. Ringraziamo il compagno Holland e la YCL per la collaborazione fraterna con cui permettono di fare un focus sulla situazione della Gran Bretagna, nel nome della cooperazione tra le organizzazioni comuniste.

Leggi tutto...

Unire le forze per rispondere alla visita in Brasile del vicepresidente degli Stati Uniti

E-mail Stampa PDF

mikepence 500di Antônio Barreto, Presidente di Cebrapaz

da cebrapaz.org.br

La visita del vicepresidente americano Mike Pence in Brasile ed Ecuador a fine mese è sintomatica del nostro storico contesto di lotte nel paese e nella regione. Descritta dai media brasiliani come una visita strategica che include questioni commerciali e di sicurezza, l'agenda di Pence rafforza le interferenze in Venezuela e la partecipazione del Brasile a questo penoso episodio, oltre a toccare i punti strategici della sovranità nazionale.

In primo luogo, il governo illegittimo di Temer continua a suscitare dubbi nella comunità internazionale. In due anni, pochi capi di stato hanno deciso di andare a Palazzo Planalto, tranne che in occasione di eventi come il World Water Forum.

Leggi tutto...

Maxi appalto ad Astaldi per la stazione dei droni Nato di Sigonella

E-mail Stampa PDF

AGSSigonellada antoniomazzeoblog.blogspot.com

La Sicilia non sarà solo la capitale mondiale dei droni USA. Nei prossimi mesi entrerà in funzione nella grande stazione aeronavale di Sigonella anche il nuovo sistema di “sorveglianza terreste” dell’Alleanza Atlantica, l’AGS (Alliance Ground Surveillance), basato su cinque droni-spia RQ-4B Global Hawk prodotti dalla holding statunitense Northrop Grumman.

A fine maggio, la NATO ha firmato un contratto per il valore di 60 milioni di euro con il colosso delle costruzioni Astaldi S.p.A. di Roma per la progettazione e l’esecuzione dei lavori di ampliamento nella base siciliana dell’area per le operazioni a terra (OPS Area) e di quella per le operazioni aeree (Flight Area) dei velivoli senza pilota impiegati con il sistema di sorveglianza AGS. 

Leggi tutto...

No ad un nuovo asse Roma-Berlino-Vienna!

E-mail Stampa PDF

Achse Wien Berlin RomePartito del Lavoro d'Austria (PdA)
parteiderarbeit.at

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

No a un nuovo programma per l'Europa centrale!

Il Cancelliere Sebastian Kurz ha ancora una volta orientato la sua politica secondo "l'asse Roma-Berlino-Vienna".

Questa direzione implica il rinforzare la cooperazione con il Ministro degli Interni tedesco della reazionaria CSU bavarese Seehofer e quello italiano di estrema destra della Lega Nord Salvini. Ideologicamente i tre possono bene intendersi, il Governo Bavarese ha ultimamente emanato la più dura legge di polizia della Germania (Informazioni qui: https://bit.ly/2lbscRA) e il nuovo governo italiano ha annunciato una rigorosa azione contro i rifugiati (Informazioni qui: https://bit.ly/2y9taHc).

Leggi tutto...

Sulle politiche di violazione dei diritti degli immigrati degli USA e dell'UE

E-mail Stampa PDF

barcone immigrazioneNota dell'Ufficio stampa del Partito Comunista Portoghese (PCP)

da pcp.pt

Traduzione di Mauro Gemma

L'internamento degli immigrati in campi di detenzione negli Stati Uniti, e in particolare la detenzione dei bambini separati dai loro genitori, è un atto barbaro che viola i più elementari diritti umani ed è espressione concreta di una politica xenofoba e razzista, che merita la condanna più viva del PCP, dimostrata dalla sua azione coerente e determinata nella difesa e affermazione dei valori di libertà e democrazia.

Leggi tutto...

Trump verso il resto del mondo

E-mail Stampa PDF

trump podio indicadi Prabhat Patnik
peoplesdemocracy.in, Settimanale del Partito Comunista dell'India (Marxista)

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

L'uscita di Donald Trump dal vertice del G-7 senza muovere una virgola sul protezionismo è indicativo della distanza tra i principali paesi capitalisti sulla strategia per superare la crisi capitalista. Trump ha deciso che gli Stati Uniti andranno per la loro strada, ampliando il deficit - non solo per concedere agevolazioni fiscali alle imprese, che comunque avrebbero un effetto contenuto di stimolo della domanda, ma anche per aumentare la spesa pubblica, che avrebbe proprio questo effetto - e allo stesso tempo proteggendo il mercato interno.

Leggi tutto...

Basta ipocrisie. Pedro Sanchez non può essere un modello di progressismo per l'Europa

E-mail Stampa PDF

pedrosanchezdi Federico La Mattina*

Secondo Poroshenko, il neopremier socialista spagnolo avrebbe dato "absolutely clear support to the sovereignty, territorial integrity and independence of Ukraine, to the maintenance of the sanctions against Russia and to Ukraine’s Euro-Atlantic ambitions".

In questo caso non si tratta di ambigue posizioni 'realpolitiche' (come quelle dell'attuale governo italiano che, consapevole della propria sovranità limitata, cerca di mediare tra le parti) ma di una manifesta russofobia che è tratto distintivo della gran parte dei partiti socialisti europei (fa eccezione il Labour britannico guidato da Corbyn).

Leggi tutto...

Pagina 3 di 226