Il ruolo di Togliatti. Da Salerno a Yalta

E-mail Stampa PDF

copertina togliattipubblichiamo su gentile concessione degli Autori l'introduzione a questo volume di Aginform

di Roberto Gabriele e Paolo Pioppi

Introduzione

La nostra non è una ricostruzione storica da specialisti, ma una documentazione e una valutazione politica fatta con l'intento di riaprire una discussione su Togliatti, il suo ruolo storico e il punto di crisi della sua strategia che ha portato alla mutazione genetica e alla liquidazione del PCI.

Leggi tutto...

Rivoluzione d’Ottobre e democrazia

E-mail Stampa PDF

lenin rivoluzione 940 1Oggi, 7 novembre, riproponiamo questo intervento di Domenico Losurdo pubblicato nell'agosto del 2017

di Domenico Losurdo

Il testo è la rielaborazione nella forma della Conferenza pronunciata a Napoli, presso la libreria Feltrinelli, il 6 luglio 2007, nell’ambito del ciclo «I venerdì della politica» promosso dalla Società di studi politici. 

Ho sviluppato i temi qui accennati in tre libri ai quali rinvio per gli approfondimenti e i riferimenti bibliografici: Controstoria del liberalismo (Laterza, 2005); Il linguaggio dell’Impero (Laterza, 2007), Stalin. Storia e critica di una leggenda nera (Carocci, 2008) (D.L)

Leggi tutto...

La crisi post-covid e l'attualità della rivoluzione

E-mail Stampa PDF

bolscevichi marciadi Alessandro Pascale

Forse mai nella Storia come in questo 2020 sono apparsi evidenti il fallimento del capitalismo e la superiorità politica, economica, sociale, culturale e morale del socialismo. La crisi pandemica ed economica conseguenti alla diffusione del covid hanno messo alla berlina l'incapacità delle borghesie occidentali a fronteggiare e risolvere la più grande crisi sanitaria dai tempi della “spagnola” (1918-20), a differenza dei sistemi socialisti centralizzati come la Cina, capaci non solo di eliminare la diffusione del virus, ma anche di far ripartire in tempi rapidi l'economia risentendo solo marginalmente delle conseguenze economico-sociali della prima quarantena. 

Leggi tutto...

Nuovo piano quinquennale per affrontare le interferenze esterne a Hong Kong e Taiwan

E-mail Stampa PDF

cina uk bandierinedi Cao Siqi

da https://www.globaltimes.cn

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

Giovedì si è concluso il quinto plenum del 19° Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese. Nella sessione, che si è tenuta dal lunedì al giovedì, è stato approvato un comunicato. La sessione ha anche adottato le proposte del Comitato Centrale del PCC per la formulazione del 14° Piano quinquennale (2021-2025) per lo sviluppo economico e sociale nazionale e gli obiettivi a lungo termine fino al 2035.

La proposta del nuovo piano quinquennale della Cina ha sottolineato l'estrema attenzione alle interferenze esterne negli affari di Hong Kong e Macao ed ha promesso di contenere risolutamente tali attività a Taiwan per salvaguardare la sovranità nazionale e la stabilità.

Leggi tutto...

Xi annuncia il raggiungimento di una società moderatamente prospera nel primo semestre del 2021

E-mail Stampa PDF

china s president xidi Leng Shumei e Shen Weiduo

da https://www.globaltimes.cn

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

La proposta del PCC sottolinea il bilanciamento tra autosufficienza e apertura

Il Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese ha pubblicato martedì il testo completo delle proposte per la mappatura di un progetto per lo sviluppo della Cina nei prossimi 15 anni, su cui il leader ha detto che il Comitato Centrale del PCC annuncerà il raggiungimento della costruzione di una società moderatamente prospera sotto tutti gli aspetti dopo una valutazione e revisione sistematica nella prima metà del 2021.

Leggi tutto...

Un'iniziativa umanitaria del PCFR e delle forze di sinistra del paese

E-mail Stampa PDF

camion lugansk russiada https://kprf.ru

Traduzione di Mauro Gemma per 
Marx21.it

Compagni, compatrioti, amici!

La pandemia di coronavirus e la russofobia sfrenata stanno costringendo il mondo di oggi a vivere di fatto secondo le leggi del tempo di guerra. Nel Donbass è in corso da molti anni una vera e propria guerra scatenata da rabbiosi nazionalisti ucraini e dalle bande degli eredi di Bandera. Una guerra in cui muoiono persone, dalle terribili conseguenze di cui soffrono donne, bambini, anziani. Il Donbass è diventato un punto caldo in cui si sta svolgendo un confronto fondamentale con la brutale russofobia, una battaglia per la difesa e il futuro del mondo russo.

Leggi tutto...

50 anni di relazioni ed un futuro tutto da scrivere

E-mail Stampa PDF

cina italiadi Francesco Maringiò

da http://italian.cri.cn

L’Italia e la Cina hanno avviato scambi culturali già dal II sec. a.C.: la prima legazione romana in Cina fu registrata nel 166 a.C., sessant'anni dopo le spedizioni del generale Ban Chao e l’invio di un emissario a Da Qin, esonimo con cui i cinesi indicavano l’impero romano. Questa affascinante storia si è poi arricchita di altre straordinarie gesta che sono diventate leggendarie non solo per la storia dei due paesi, ma per il confronto stesso tra Oriente ed Occidente.

Leggi tutto...

Partito Comunista Cinese, la sessione del Comitato Centrale delinea una tabella di marcia di 15 anni per la modernizzazione della Cina

E-mail Stampa PDF

chinese communist party w300da https://www.solidnet.org

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

PECHINO, 29 ottobre (Xinhua) -- Il Partito Comunista Cinese (PCC) ha tracciato la strada per lo sviluppo della Cina nei prossimi 15 anni, per guidare la marcia del Paese verso la modernizzazione.

I dettagli del progetto sono stati svelati in un comunicato emesso dopo la conclusione dei quattro giorni della quinta sessione plenaria del 19° Comitato centrale PCC, tenutasi giovedì. Per la crescita della Cina sono stati sottolineati i ruoli dell'innovazione, dell'economia reale, di un mercato interno forte, della vitalità rurale e dello sviluppo verde.

Leggi tutto...

Il 5G, dallo scetticismo alla rivoluzione tecnologica

E-mail Stampa PDF

mondovirtualedi Yann Le Pollotec (Ingegnere)

da https://revue-progressistes.org

Traduzione e introduzione di Lorenzo Battisti

Si osserva in rete come sugli altri mezzi di comunicazione una campagna contro il 5G. Quella ufficiale, quella che si svolge sui media ufficiali, parla di rischi per la salute e di un rischio geopolitico dovuto al fatto che le tecnologie (per la prima volta nella storia) sono prodotte da paesi (che una volta erano) in via di sviluppo e questi paesi potrebbero sfruttare questa superiorità tecnologica contro di noi (come abbiamo fatto noi negli ultimi secoli). In questa campagna c’è una dose di razzismo e di bellicosità nemmeno celata: “quelli” devono essere tecnologicamente dipendenti da noi (che siamo superiori), non il contrario; nella guerra che da sempre facciamo ai popoli inferiori, questa superiorità tecnologica crea dei problemi ai popoli “superiori”, cosa che conferma che, dietro le parole di cooperazione e i fondi per il terzo mondo alle ONG, si nasconde uno spirito di supremazia, oppressione e guerra che emerge non appena l’ordine prestabilito viene scombussolato. Ma c’è anche una campagna basata su un irrazionalismo diffuso che sfrutta l’ignoranza e la credulità popolari per allertare contro supposti controlli cerebrali o altre idiozie simili. Inutile dire che, a mio parere, le due campagne sono ben costruite e hanno la stessa mente, sia quella ufficiale, sia quella complottista.

Leggi tutto...

Diritti umani e "diritti umani"

E-mail Stampa PDF

honduras tegucigalpa machine gundi Filipe Diniz

da http://avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma per 
Marx21.it

C'è un paese le cui ultime elezioni presidenziali (2016) hanno rappresentato una frode elettorale così scandalosa che persino l'Economist l'ha denunciata. Il vincitore è stato eletto grazie ad un'incredibile partecipazione elettorale in 8 dei 18 dipartimenti: mentre la partecipazione media è stata dell'ordine del 52%, in questi dipartimenti ha raggiunto il 96% in alcuni comuni. Sono dipartimenti rurali i cui abitanti a volte impiegano ore per recarsi al villaggio più vicino.

Leggi tutto...

In Turchia la repressione continua

E-mail Stampa PDF

proteste turchiadi Sabo’nun kizi

Un altro giro di vite di Ankara su Grup Yorum: il collettivo musicale turco, conosciuto per le canzoni di denuncia sulle violazioni dei diritti umani e la libertà di espressione in Turchia.

L’ondata di solidarietà internazionale scaturita dal martirio di due membri del gruppo, di un prigioniero politico e dell’avvocatessa Ebru Timtik quest’anno, ha riacceso le ire del governo turco che ha innalzato il livello di repressione e da giovedì sono più di centoventi le persone arrestate in modo del tutto arbitrario, inclusi molti membri del gruppo (alcuni dei quali erano stati appena rilasciati), gli avvocati, i lavoratori licenziati che manifestavano ogni giorno nelle piazza delle città turche - la più famosa delle quali quella di piazza Yuksel ad Ankara - e i familiari, che chiedevano giustizia.

Leggi tutto...

Cina: pianificazione dinamica e di lungo periodo

E-mail Stampa PDF

china national symboldi Fabio Massimo Parenti

Le autorità cinesi continuano a lavorare assiduamente per dare vita al 
prossimo programma quinquennale, il quattordicesimo, relativo al periodo compreso tra il 2021 e il 2025. 

Leggi tutto...

Ragionando sulla domanda effettiva. Il principio della domanda effettiva in Kalecki

E-mail Stampa PDF

banche valutericeviamo e pubblichiamo

da http://bollettinoculturale

Dalla critica di Marx alla legge di Say e accettando gli aspetti strettamente economici della teoria del valore e della distribuzione classica, Kalecki cerca di sviluppare una nuova teoria del prodotto e dell'accumulazione. Proporre lo sviluppo degli schemi di riproduzione presentati da Marx e un modo per spiegare le crisi come fenomeni che possono avere effetti a lungo termine a livello normale del prodotto.

Leggi tutto...

Elezioni USA, nessuna illusione

E-mail Stampa PDF

bandiera silhouette personedi Albano Nunes

da http://www.avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma per 
Marx21.it

La campagna elettorale negli Stati Uniti occupa da mesi uno spazio enorme nei media. Come se il destino del mondo dipendesse dal risultato del 3 novembre. Come se fossimo tutti costretti a schierarci in una gigantesca farsa che contiene di tutto tranne la "libera opzione pluralista" e la "trasparenza" che l'imperialismo statunitense e i suoi alleati, difensori dei sistemi "liberali" di "economia di mercato", cercano di imporre con la forza in Venezuela, Nicaragua, Bielorussia, dovunque si affermino processi di progresso e sovranità.

Leggi tutto...

Il conflitto nel Nagorno Karabakh

E-mail Stampa PDF

Nagorno Karabakh Map2di Marco Pondrelli

Le cause del conflitto

Lo scoppio delle ostilità fra Armenia e Azerbaigian in Nagorno Karabakh il 27 settembre è solo l'ultimo capitolo di uno scontro più che trentennale. La tensioni erano già presenti all'interno dell'Unione Sovietica e scoppiarono, trasformandosi in guerra, all'indomani dell'indipendenza dei due paesi.

Leggi tutto...

Moldavia: scenari di un “MoldoMaidan” per il dopo elezioni di novembre?

E-mail Stampa PDF

vigna moldaviadi Enrico Vigna

In vista delle elezioni presidenziali del 1 novembre in Moldavia, a rischio rinvio nel caso di incremento dell’emergenza Covid19, dal punto di vista politico ci sono concreti segnali e dichiarazioni ai media delle cosiddette “opposizioni”, di una pianificazione di proteste e manifestazioni di rifiuto del voto, nell’eventualità, data da tutte le agenzie moldave e non, di una vittoria del leader socialista Igor Dodon . 

Questo è il concetto di “democrazia” che la NATO e i suoi subalterni cercano di imporre al mondo: una verademocratura”, cioè regimi espressioni e asserviti ai poteri forti occidentali: economici, politici e militari. Ancora non si è votato e già si dichiara che non si accetterà la votazione, se non vincono le forze “democratiche”! Alle scuole elementari a qualche bambino più avanzato, verrebbe da chiedersi…ma questa è la democrazia?!

Leggi tutto...

Militarizzare il Quad per volere degli Stati Uniti

E-mail Stampa PDF

india sciopero generaleun importante articolo apparso sul People's Democracy organo del Partito Comunista Indiano (Marxista) analizza il ruolo degli Stati Uniti nell'Indo-Pacifico e chiede un cambio di politica estera indiana nei confronti della Cina

da https://peoplesdemocracy.in

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

Le prossime esercitazioni di Malabar nel Mar Arabico e nel Golfo del Bengala a novembre vedranno la partecipazione di tutti e quattro i paesi del quadrilatero (Quad): Stati Uniti, India, Giappone e Australia. Le esercitazioni di Malabar erano iniziate come esercitazioni congiunte delle marine indiane e statunitensi all'inizio degli anni Novanta. Negli ultimi anni sono divenute trilaterali con la partecipazione giapponese.

Leggi tutto...

Le elezioni presidenziali americane e le prospettive di pace

E-mail Stampa PDF

urna vote usadi Carlos Martinez

da https://morningstaronline.co.uk

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

La componente più significativa della politica estera dei quattro anni di Donald Trump alla Casa Bianca è stata la posizione sempre più ostile nei confronti della Cina.

Leggi tutto...

Marche, prove di unità: intervista a Fabio Pasquinelli

E-mail Stampa PDF

bandiererosse quadroalle ultime elezioni regionali le Marche sono state laboratorio di un'alleanza fra i comunisti (PCI e PC), l'importanza di questa operazione va oltre i risultati elettorali. In questa intervista il candidato alla Presidenza della Regione Fabio Pasquinelli racconta la sua esperienza riflettendo anche sul futuro

da https://www.cumpanis.net

Dopo 25 anni il centro sinistra perde la guida della Regione Marche, che passa alla destra. Su quali basi materiali avviene la sconfitta del PD e dei suoi alleati?

Leggi tutto...

Pagina 3 di 303