Zyuganov: “La Russia è in grado di contrastare la protervia imperialista”

Zyuganov: “La Russia è in grado di contrastare la protervia imperialista”

da kprf.ru

Dichiarazione del Presidente del Partito Comunista della Federazione Russa

Continua...
APPELLO. Risoluzione UE: la CGIL non resti in silenzio!

APPELLO. Risoluzione UE: la CGIL non resti in silenzio!

da facebook.com

Di fronte alla risoluzione UE che equipara il comunismo al nazismo, la Cgil non deve restare in silenzio. Quella risoluzione è prima di tutto un fatto simbolico ...

Continua...
Comunicato del FPLP sulla situazione in Siria

Comunicato del FPLP sulla situazione in Siria

da palestinarossa.it

Il Fronte popolare per la liberazione della Palestina (FPLP) condanna fermamente l'invasione turca del territorio siriano dal confine nord della Siria ...

Continua...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Alcune riflessioni sul risultato elettorale del Movimento Cinque Stelle

E-mail Stampa PDF

dimaio manifestoPubblichiamo una riflessione sul voto di Omar Minniti

di Omar Minnitilantidiplomatico.it

Solo una parte minima degli ex elettori del M5S ha scelto il Pd. Il 41% si è astenuto, mentre il 14% ha votato Lega

Secondo l’analisi Ipsos sul travaso di voti ai partiti tra le politiche 2018 e le europee, solo il 3% degli elettori delusi del Movimento Cinque Stelle ha votato il Pd di Zingaretti. Pochissime briciole, zero virgola qualcosa, sono andate a La Sinistra, Verdi e +Europa. Netta è stata, invece, la percentuale di chi si è astenuto: il 41%. Gli ex M5S a votare Lega sono stati il 14%.

Leggi tutto...

Una discussione con Giorgio Galli sulla teoria dell’effetto di sdoppiamento

E-mail Stampa PDF

marx pietraDISCUSSIONE CON GIORGIO GALLI SULL'EFFETTO DI SDOPPIAMENTO

Nel corso degli ultimi mesi si è avviata una discussione multilaterale fra l’autore del libro I rapporti di forza e il professor Giorgio Galli, dibattito che fra le altre cose ha avuto come oggetto anche lo schema teorico dell’effetto di sdoppiamento e la centralità della sfera politica, intesa in senso leninistico come “espressione concentrata dell’economia”, all’interno del processo di riproduzione delle variegate e diverse società via via apparse sull’arena storica nel corso degli ultimi undicimila anni, a partire dalla protocittà collettivistica di Gerico. Il risultato e il sottoprodotto del confronto avviato in questo ultimo periodo è costituito dallo scambio epistolare sotto riprodotto, che spera e intende avviare un percorso di confronto teorico su tali temi nella sinistra antagonista.

Leggi tutto...

Laura Ferrara, parlamentare 5 stelle su Luigi Di Maio

E-mail Stampa PDF

Laura FerraraPubblichiamo la riflessione di una parlamentare 5 stelle sul risultato elettorale

di Laura Ferrara, parlamentare 5 stelle

Caro Luigi, non è così che andava gestita la situazione. Abbiamo preso una batosta alle europee, ma forse non bisognava attendere il 26 maggio per capire che al nostro interno c’è qualcosa che non va. E la reazione, con l’annuncio di rimettere agli attivisti la decisione sulla tua conferma, francamente mi delude. Cos’è che siamo chiamati a votare? Luigi sì o Luigi no? In caso di vittoria del no, qual è l’alternativa? Si lascia un movimento -che è al governo- senza una guida, senza organizzazione, senza una linea politica? In caso di vittoria del sì, credi di uscirne forte e si va avanti come se nulla fosse successo?

Leggi tutto...

Elezioni europee un nuovo inizio?

E-mail Stampa PDF

europee schedaelettorale2019di Marco Pondrelli

Passata circa una settimana dal voto si può tentare di azzardare le prime considerazioni. È necessaria una premessa: le elezioni europee differiscono dalle Politiche, l'affluenza quest'anno di ferma al 56% contro il 58,8% di cinque anni fa, numeri molto inferiori rispetto alle elezioni italiane. Questa scarsa affluenza è uno degli elementi che in passato ha prodotto risultati sorprendenti che non sempre si sono mantenuti nel tempo (basti pensare al 40% raggiunto dal PD cinque anni fa).

Parto quindi dal presupposto che i risultati vanno ponderati attentamente, ma nonostante questo alcune considerazioni possono essere fatte.

Leggi tutto...

Dovremo arrenderci ai fascisti “democratici”?

E-mail Stampa PDF

algirdaspaleckisLettera aperta di Algirdas Paleckis alla Lituania e al mondo

da solidnet.org

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

“Ieri hanno arrestato me. Domani potrà toccare a te” (Algirdas Paleckis, dalla prigione di Vilnius)

Durante i primi mesi [della mia prigionia] ho nutrito una piccola speranza, quella che l'accusa avesse almeno mantenuto qualche elemento di buon senso. In tal caso il VSD (Valstybės Saugumo Departamentas - Dipartimento di Sicurezza dello Stato) che ha ordinato di farmi arrestare, riconoscerebbe la mancanza di prove e interromperebbe il procedimento.

Leggi tutto...

Quale Unità? Appunti sparsi sullo stato della sinistra italiana del XXI secolo

E-mail Stampa PDF

rosso tessutoRiceviamo e pubblichiamo

di Lamberto Lombardi

Alla fine della lunghissima mareggiata cominciata nel 1990 il panorama della sinistra oggi risulta completamente cambiato e i pochi eredi del marxismo italiano appaiono frantumati e marginali.

Con la mente al passato, frequente è l'evocazione di un'unità perduta e la critica a una frammentazione odierna apparentemente incomprensibile. E continuano i richiami 'sensati', provenienti da più parti, volti a valorizzare i rapporti con i 'compagni di strada'.

Leggi tutto...

La lezione delle europee

E-mail Stampa PDF

salvini 26maggioda aginform.org

Sui risultati delle elezioni europee Mauro Gemma ha scritto a caldo su Marx XXI [qui] un giusto commento, che si tratta ora di approfondire e portare alle conclusioni necessarie.

O, perlomeno, sulle sue considerazioni va aperta una discussione che faccia uscire i compagni dalle nicchie in cui sono collocati e che somigliano a bunker. Una discussione che rompa soprattutto i tabù rispetto agli ancoraggi arrugginiti a cui molti di noi sono legati.

Leggi tutto...

Impero: calcoli, mitologie ed illusioni elettorali

E-mail Stampa PDF

democratici usa muralesdi Mark Epstein

La schiera di candidati che si sono candidati a competere per la “nomination” democratica si fa sempre più folta.

Non passerò in rassegna la schiera di tutti i candidati perchè la maggioranza è o esplicitamente o lo si capisce da molti legami, discorsi, contatti, e via dicendo legata alla conservazione dello status quo e ad interessi oligarchici.

Mi concentrerò invece sulle candidature di Bernie Sanders e di Tulsi Gabbard.

Leggi tutto...

PCF: i primi passi sono i più difficili. Dopo il 38° Congresso, un passo importante

E-mail Stampa PDF

pcf logo 2019Introduzione a cura di Lorenzo Battisti

Dopo la svolta all’ultimo Congresso, i Pcf ha deciso di presentarsi da solo alle elezioni, cambiando la strategia elettorale della partecipazioni a liste di unione a sinistra. Una strategia che aveva causato un offuscamento della visibilità del partito e un affievolimento dell’identità per molti militanti, che non riuscivano più a vedere la differenza tra il proprio partito e altre formazioni a sinistra. Dopo una lotta pluridecennale, la sinistra del partito è riuscita a riaffermare alcune posizioni. Il Pcf ha preso il 2,5% a livello nazionale, alla prima prova elettorale dopo più di un decennio. Vista dall’Italia, questa lunga lotta impressiona: militanti comunisti sono rimasti per decenni in un partito di cui non condividevano le posizioni, in continua mutazione verso un partito di sinistra e in cui erano marginalizzati. E alla fine sono riusciti ad ottenere una riaffermazione dell’identità comunista del partito, un cambiamento della linea e della strategia. Questo dovrebbe fare riconsiderare l’esperienza italiana caratterizzata dal nomadismo continuo dei militanti tra un’organizzazione e l’altra e da continue scissioni che hanno solo indebolito la posizione comunista in Italia.

Leggi tutto...

La nave d’assalto dei nuovi crociati

E-mail Stampa PDF

mattarella trentadi Manlio Dinucci

Alla presenza del Capo della Stato Sergio Mattarella. del ministro della Difesa Elisabetta Trenta, del ministro dello sviluppo economico Luigi di Maio, e delle massime autorità militari, è stata varata il 25 maggio nei Cantieri di Castellammare di Stabia (Napoli) la nave Trieste, costruita da Fincantieri. 

È una unità anfibia multiruolo e multifunzione della Marina militare italiana, definita dalla Trenta «perfetta sintesi della capacità di innovazione tecnologica del Paese». 

Leggi tutto...

Per una prima analisi del voto, e prospettiva del Partito Comunista

E-mail Stampa PDF

pc bandiereRiceviamo e pubblichiamo come contributo alla discussione

di PC

28 maggio 2019

L’esito delle elezioni europee in Italia ha segnato un generale avanzamento delle forze di destra (Lega Nord e Fratelli d’Italia). I Cinque Stelle escono fortemente ridimensionati perdendo sia nei confronti del loro alleato di governo, che cannibalizza i consensi della coalizione, sia dal recupero del Partito Democratico, la cui strategia è evidentemente quella di accreditarsi come unica alternativa possibile a Salvini nel quadro di un rinnovato centrosinistra.

Leggi tutto...

Impero: come si manipolano (realmente) le elezioni

E-mail Stampa PDF

usa ziosam cappellodi Mark Epstein

I fattori più importanti, soprattutto negli USA, anche se il discorso vale per tutti i paesi ‘occidentali avanzati’ (in funzione sia di culture che sul modello imperiale vedono un’integrazione sempre più stretta tra i modelli di promozione dei mondi dello spettacolo, dello sport e della politica, quindi dove la propaganda mediatica tende ad occultare tutte le questioni relative a programmi, passati politici e decisionali concreti, e sostituirli con gossip, pappette scandalistiche, e via dicendo), sono prima di tutto quelli economici, e cioè il capitale a disposizione per competere nelle campagne elettorali: non è certo un caso che negli ultimi decenni le elezioni si tengano con un fortissimo numero di candidati che sono perlomeno milionari.

Leggi tutto...

Considerazioni sul voto europeo

E-mail Stampa PDF

europe 609118 960 720di Francesco GalofaroUniversità degli studi di Torino

Il panorama

Il voto italiano alle ultime elezioni va inquadrato nel più ampio contesto europeo. E’ possibile individuare delle dinamiche di fondo, posto che in ciascuno Stato o macroregione esistono peculiarità locali. Nel 2014, le elezioni si risolsero in un derby tra popolari e socialisti: tra una destra e una sinistra entrambe liberali, destinate a governare insieme l’Unione, convinte che il laissez-faire fosse la risposta più adeguata alla crisi e alla recessione economica, prive di un progetto all’altezza dei tempi, destinate al ruolo di amministratori del condominio europeo. Il 2019 consegna una mappa ben diversa:

Leggi tutto...

Clamoroso fiasco dei fascisti a Casal Bruciato

E-mail Stampa PDF

casal bruciato palazziRiceviamo e volentieri pubblichiamo

di Norberto Natali

Noi che viviamo nel casermone di case popolari noto a tutti gli italiani (ed anche al pontefice) per i fatti esageratamente enfatizzati da tutti i media tre settimane fa, da decenni votiamo in un’unica sezione elettorale tutta per noi. Questo seggio è a Casalbruciato, a sua volta il quartiere più noto d’Italia negli ultimi due mesi, perfino più di Torre Maura.

I risultati (delle elezioni europee svoltesi ieri) della suddetta sezione elettorale, si presume, dovrebbero essere più “interessanti” di quelli di qualsiasi altro singolo seggio in cui si è votato. In effetti, il dato elettorale è molto significativo e si presta a valutazioni di interesse generale, nazionale.

Leggi tutto...

Il Movimento 5 Stelle e la riduzione del numero dei parlamentari

E-mail Stampa PDF

parlamento sessionePubblichiamo come contributo alla discussione

di Vincenzo De Robertis*

Il Movimento 5 stelle sta sbandierando come una grande conquista la proposta di legge costituzionale che prevede la riduzione di un terzo del numero dei Parlamentari, al Senato ed alla Camera, per ottenere così un risparmio annuo di 500 milioni di euro!

Ponendo la questione in termini economici, il partito fondato da Grillo ne svilisce i termini, nascondendo le reali conseguenze del provvedimento.

Leggi tutto...

La costruzione del socialismo in Cina nella prospettiva del processo di apprendimento

E-mail Stampa PDF

cina muroRiceviamo e volentieri pubblichiamo

di Giambattista Cadoppi

Il maggior trionfo del liberalismo si ha con la caduta del Muro di Berlino (sotto le cui macerie è rimasto sepolto definitivamente il cervello della sinistra) e con la propagazione del mito del massacro di Tienanmen, che ha comportato la rinuncia a vedere nella Cina una risposta realistica al liberismo (Cadoppi 2019). Domenico Losurdo è stato tra i pochi che hanno reagito elaborando, in risposta a questi drammatici avvenimenti, la tesi della costruzione del socialismo come processo di apprendimento. Ecco cosa scrive in una delle prime formulazioni di tale concetto:

Leggi tutto...

Lo scenario peggiore si è concretizzato

E-mail Stampa PDF

elezioni europee 2019Pubblichiamo come contributo alla discussione

di Mauro Gemma

Lo scenario peggiore si è concretizzato.

I reazionari della Lega e di FdI sono oltre il 40% (infliggendo una sonora sconfitta ai 5 Stelle diretti dall'incompetente e presuntuoso democristiano Di Maio), gli ordo-liberisti del PD esultano per il presunto recupero del "bipolarismo", "la Sinistra" (SI, PRC, amici di Tsipras e sedicente "società civile") e il PC di Rizzo raccattano insieme un ridicolo 2,6%. 

Leggi tutto...

Non tutto il male viene per nuocere: la guerra commerciale tra Huawei e Google

E-mail Stampa PDF

huawei schermodi Francesco Galofaro, ISIA Roma

Come è noto, il 20 maggio scorso le borse di tutto il mondo hanno conosciuto attimi di panico: in contemporanea, Google, Intel, Qualcomm e Broadcom hanno annunciato di non voler più rapporti con il gigante della telefonia cinese, Huawei. La decisione va inquadrata nella più ampia guerra tra multinazionali – supportate dalle rispettive superpotenze - per fissare lo standard tecnologico della nuova rete 5G. Si tratta di garantire un accesso veloce a Internet non solo per i cellulari, ma anche per la rete fissa, in tutti quei casi in cui è economicamente non conveniente portare la fibra ottica a casa del cliente (finanza.com). In particolare, lo scontro vede in prima linea la Cina, con Huawei, e gli USA, con Qualcomm.

Leggi tutto...

Liberato il prigioniero politico della Nato, Mateusz Piskorski

E-mail Stampa PDF

piskorskida voltairenet.org

Il nostro amico e collaboratore Mateusz Piskorski (foto) è stato liberato in Polonia, dopo tre anni di detenzione preventiva. 

La giustizia polacca insiste nell’accusare l’ex deputato, nonché presidente del partito Zmiana (Cambiamento), di spionaggio a favore di Russia e Cina. La cauzione iniziale di mezzo milione di dollari è stata ridotta a 200 mila zloty (circa 50 mila euro). Famiglia e amici sono riusciti a racimolare la somma. Piskorski non può comunque lasciare la Polonia e deve presentarsi tre volte la settimana al posto di polizia dove abita.

Leggi tutto...

Pagina 14 di 266