L'amico americano di Putin

L'amico americano di Putin

di Thomas Friedman

Questo articolo di Thomas Friedman, di cui riportiamo ampi stralci, è apparso il 18 luglio su 'la repubblica'. La lettura del testo è molto interessante: Friedman rappresenta l'opposizione a Trump ...

Continua...
Stiglitz – Come si esce dall’euro

Stiglitz – Come si esce dall’euro

di Joseph Stiglitz

Uno stimolante articolo del Premio Nobel Joseph Stiglitz che sfata, o prova a sfatare, il mito dell'intangibilità dell'euro.

Continua...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Crimini di guerra e impunità israeliana

E-mail Stampa PDF

netanyahu muralesdi Robert Charvin*
da investigaction.net

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

01 Lug 2018 

*Professore emerito di diritto, specializzato nelle relazioni internazionali, Robert Charvin esamina il caso di Israele. Ci ricorda in cosa lo Stato coloniale viola il diritto. “Una criminalità cumulativa che si è arricchita dei massacri del marzo 2018, nella striscia di Gaza”. Robert Charvin sottolinea anche i limiti del diritto internazionale che hanno permesso fino ad ora a Israele di godere di una sorta d’impunità. Ma tutte le speranze non sono perse “La sola risposta è di rilanciare la solidarietà internazionale in favore del popolo palestinese” (IGA)

Leggi tutto...

Nel combattere la guerra commerciale contro gi Stati Uniti, la Cina ha la capacità di pagare un certo prezzo

E-mail Stampa PDF

usa cina bandiereda italian.cri.cn

Ringraziamo Pasquale Cicalese per la segnalazione

In una guerra commerciale non vi sono vincitori, e' quindi inevitabile che nel combattere la guerra commerciale delle più grandi dimensioni della storia dell'umanità, sia Stati Uniti che Cina dovranno pagare un prezzo e sopportare le perdite. La Cina ha da tempo completato delle previsioni e  steso un piano di risposta.

La sera del 9 luglio, il portavoce del ministero del Commercio cinese ha annunciato 4 misure per l'attenuazione delle influenze apportate dagli attriti commerciali tra Cina e Usa: continuare a valutare l'influenza esercitata sulle imprese dei vari settori; usare le entrate fiscali delle contromisure per attenuare l'influenza esercitata sulle imprese e gli addetti; incoraggiare le imprese a riaggiustare la struttura delle importazioni; rafforzare la tutela degli interessi legittimi delle imprese e creare un buon ambiente d'investimento.

Leggi tutto...

Aumentano i prezzi anche dopo l'accordo OPEC

E-mail Stampa PDF

planisferodi Demostenes Floros, Analista geopolitico ed economico | da aboutenergy.com

Un'ottima analisi di Demostenes Floros che ringraziamo

Oltre al trend positivo, l'intesa di Vienna ha permesso alla Russia e all'Arabia Saudita di raggiungere due obiettivi fondamentali, l'incremento della loro produzione e di conseguenza anche quello delle loro rendite

Nonostante la decisione di incrementare la produzione di petrolio di 1.000.000 b/g raggiunta dal cosiddetto gruppo OPEC + durante il meeting di Vienna del 22/23 giugno, i prezzi del barile sono comunque aumentati. In particolare modo, il benchmark WTI ha guadagnato all’incirca 7,5 $/b.

Leggi tutto...

Non ne posso più. La maglietta rossa e l'impotenza della sinistra

E-mail Stampa PDF

maglietta rossadi Angelo d'Orsi
da temi.repubblica.it

Riprendiamo questo intervento del professor Angelo d'Orsi

Indosserò domani 7 luglio la maglietta rossa d’ordinanza, contro razzismo, sciovinismo e salvinismo, ma mi si lasci dire che non ne posso più. Non ne posso più della nostra impotenza.

Mi sono stufato, per esprimere la nostra opposizione (politica, sociale, culturale, etica) a magliette, scarpe, bandiere; mi sono stufato di assistere – inizialmente perplesso, poi attonito, infine sgomento –, alla trasformazione della lotta politica in mera simbologia, che sembra rinviare più alla moda che alla critica, frutto di passività e inerzia, più che segno di volontà di riscossa.

Leggi tutto...

Sulla sinistra “rossobruna”

E-mail Stampa PDF

ph 106di Carlo Galli
da ragionipolitiche.wordpress.com

Riportiamo, come contributo al dibattito, questo interveno del Professor Carlo Galli

Nonostante la sua critica dello Stato come organo politico dei ceti dominanti, nonostante il suo internazionalismo, la sinistra in Occidente ha sviluppato la sua azione all’interno dello Stato: ha cercato di prendere il potere e di esercitarlo al livello dello Stato, ha investito nella legislazione statale innovativa, e nella difesa e promozione della cittadinanza statale per i ceti che ne erano tradizionalmente esclusi. Nella sinistra agiva l’impulso a considerare lo Stato come una struttura politica democratizzabile, sia pure a fatica; mentre le strutture sovranazionali erano per lei deficitarie di legittimazione popolare. La sinistra italiana, per esempio, fu ostile alla Nato (comprensibilmente) ma anche alla Comunità Europea. 

Leggi tutto...

L’Estonia celebra un criminale nazista

E-mail Stampa PDF

alfonsrebaneda voltairenet.org

RETE VOLTAIRE | 27 GIUGNO 2018

Una targa commemorativa dedicata al colonnello Alfons Rebane è stata inaugurata il 22 giugno in Estonia.

Rebane fu un collaboratore del Terzo Reich, con il grado di Standartenführer delle SS, e fu responsabile di diversi crimini di guerra in Unione Sovietica.

Il governo estone si è dissociato dall’iniziativa, ma si è rifiutato di condannarla.

Leggi tutto...

I comunisti portoghesi, la situazione internazionale e gli sviluppi nell'Unione Europea

E-mail Stampa PDF

pcp bandiera closeupdal Comunicato del Comitato Centrale del Partito Comunista Portoghese (29 e 30 giugno 2018)

da avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Il Comitato centrale del PCP, riunito il 29 e 30 giugno 2018, ha discusso aspetti della situazione internazionale (in particolare in previsione dell’imminente vertice della NATO) e degli sviluppi nell'Unione europea, la situazione politica, economica e sociale nazionale, lo stato delle lotte di massa e le questioni inerenti l'intervento e il rafforzamento del partito per l'affermazione di un'alternativa “patriottica e di sinistra”. Del lungo comunicato diffuso al termine dei lavori proponiamo ai nostri lettori i paragrafi relativi alla situazione internazionale e ai più recenti sviluppi in ambito UE. (MG)

Leggi tutto...

Il server lo mette Casaleggio, ma la linea la detta la Cgil. Dall’art. 18 all’Ilva allo “staff leasing”comanda la conservazione sindacale

E-mail Stampa PDF

cgil 3 2di Claudio Cerasa
da Il foglio, 29 giugno 2018

Gli ultimi provvedimenti del governo hanno aperto un interessante dibattito nel fronte avversario. Non ci uniamo certo al coro di chi vede in questi atti del governo un cambiamento di rotta rispetto al passato, ma in ogni caso quello che sta succedendo rappresenta una novità interessante e solo il futuro ci dirà come la situazione evolverà. Questo articolo de 'il foglio' del 29 giugno, di cui riportiamo ampi stralci, è un segno interessanti del dibattito che sta attraversando le classi dirigenti italiane.

Leggi tutto...

Wikileaks rivela i garanti politici degli interessi USA in Italia

E-mail Stampa PDF

wikileaksdi Francesco Galofaro

Ahi serva Italia, di dolore ostello,
nave sanza nocchiere in gran tempesta,
non donna di province, ma bordello!
Purgatorio, VI, 76-78.

L'Espresso e Repubblica mantengono da tempo un archivio on line di documenti segreti o riservati “spifferati” da Wikileaks e che riguardano l'Italia [1]. Si tratta per la maggior parte di cablogrammi dell'ambasciata americana. In questo archivio si trova di tutto: dal caso Calipari ai tentativi italiani di salvare gli USA dalle inchieste della corte dell'Aia al rapimento di Abu Omar. Emerge un ritratto a tinte fosche dei protagonisti della storia recente, specie a confronto con le immaginette oleografiche proposte dalla stampa nostrana.

Leggi tutto...

Spot televisivo della ministra Trenta sugli F-35

E-mail Stampa PDF

trenta omnibusdi Manlio Dinucci

«Non compreremo altri F-35»: lo ha dichiarato il 6 luglio a Omnibus su La7 la ministra della Difesa Elisabetta Trenta. Parole che hanno fatto sensazione: è arrivato finalmente il governo che «taglierà le ali agli F-35»? Non proprio. La Trenta ha spiegato che, dall’analisi che sta facendo, potrebbe «scoprire che tagliare costa più che mantenere poiché ci sarebbero delle forti penali». In realtà, ricorda Giuseppe Civati, la Corte dei Conti ha già chiarito che la partecipazione al programma dell’F-35 non è soggetta a penali contrattuali. La Trenta fa inoltre presente che, intorno all'F-35, c'è un indotto tecnologico e occupazionale che verrebbe a sua volta tagliato. Ipotizza quindi che, puttosto che tagliare, l’Italia potrebbe dilazionare nel tempo l’acquisto dei previsti 90 F-35.

Leggi tutto...

L'imperialismo il totalitarismo "liberale" (replica a Ernesto Galli Della Loggia)

E-mail Stampa PDF

Bandeirolasdi Alessandro Pascale

Pubblichiamo questo stimolante contributo di Alessandro Pascale

Viviamo in anni di forte confusione ideologica e politica. Vorrei partire ad esempio da alcune considerazioni fatte da Ernesto Galli della Loggia, in un articolo uscito il 26 giugno sul “Corriere della Sera”, come riflessione rivolta principalmente ai progressisti e al PD. Il pezzo si intitola “Identità e valori, la sinistra vada oltre la sinistra. E riparta da zero” [1]. Della Loggia anzitutto afferma che i problemi della sinistra siano iniziati 25 anni fa, facendo riferimento al pasticcio ideologico del PDS, partito in cui si è iniziato a mischiare marxismo, cristianesimo e altri pensatori democratici e liberali di tutte le tinte, compreso quello che Della Loggia chiama con disprezzo il “fighettismo del ceto medio riflessivo”.

Leggi tutto...

Brexit Nato un dilemma irrisolto

E-mail Stampa PDF

brexitnatodi Marco Pondrelli

Riportiamo ampi stralci dell'editoriale apparso sabato 7 luglio su Milano-Finanza a firma Guido Salerno Aletta. È un lungo passaggio dove l'Autore focalizza il nesso fra la Brexit e la Nato alla luce della nuova politica americana, a proposito della quale Federico Rampini ha scritto: “i governi europei rischiano di vedersi scavalcati da un Trump che sopra le loro teste va a trattare con Putin, inseguendo il suo antico sogno di un direttorio fra leader delle superpotenze” (la repubblica 4 luglio 2018). Ovviamente non a tutti fa piacere un ridimensionamento della NATO ed una distensione mondiale. Su 'la stampa' di venerdì 6 luglio Mario Platero arriva a dire “molti economisti europei diranno che per parecchi Paesi membri della Nato e dell’Unione Europea sarà difficile se non impossibile accelerare in tempi brevi la spesa per la difesa al livello del 2%, per i vincoli impliciti nel rigido tetto del 3% di rapporto deficit/Pil.

Leggi tutto...

La libertà di espressione in rete è salva. Per ora.

E-mail Stampa PDF

copyrightdi Francesco Galofaro
Politecnico di Milano

Il 5 luglio Parlamento Europeo ha rimandato a settembre la nuova direttiva sul diritto d'autore che minaccia la libertà di informazione della rete. Così Wikipedia è tornata visibile: nei giorni precedenti era stata oscurata dalla comunità wikipediana per protestare contro la nuova direttiva europea sul diritto d'autore. Direttiva che è stata bocciata con 318 voti a favore e 278 contrari. La Commissione europea, il Consiglio d'Europa e la corte giuridica di Strasburgo dovranno presentare una nuova proposta in settembre.

Leggi tutto...

Remy Herrera sulla situazione francese

E-mail Stampa PDF

cgt cheminotsdi Remy Herrera

Domenica 25 Giugno 2018

Ringraziamo Lorenzo Battisti per la traduzione

Nel conflitto alla SNCF, uno degli argomenti del presidente Macron è che la "riforma" che lui ha imposto ai ferrovieri - la cui legge è già stata approvata dal Parlamento - non porterà alla privatizzazione del settore ferroviario. Ma, nel momento stesso in cui le organizzazioni di destra (UNSA) e riformiste (CFDT) stanno rompendo l'unità sindacale e i sindacati più combattivi (CGT, SUD-Rail) annunciano che continueranno lo sciopero durante l'estate (anche quando i turisti partiranno), il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Bruno Le Maire (ex Ministro di Nicolas Sarkozy) ha presentato il suo progetto di legge "Pacte". Al centro di questo progetto, nascosto sotto un apparente sistema di sostegno alle piccole e medie imprese e di riduzione dell'indebitamento dello Stato, vi è un programma di privatizzazione del governo.

Leggi tutto...

Migranti e fascismo

E-mail Stampa PDF

migranti saharadi Ângelo Alves, Commissione Politica del Partito Comunista Portoghese (PCP)

da avante.pt

Ringraziamo Mauro Gemma per la traduzione

Al momento della stesura di questo articolo, il dramma umanitario vissuto dai rifugiati e migranti della Lifeline sembrerebbe in parte risolto. Un dramma che è stato testimoniato sul posto dal deputato del PCP al Parlamento europeo, João Pimenta Lopes, che è andato lì per portare la solidarietà dei comunisti portoghesi. Ma il dramma dei rifugiati della Lifeline è ben lungi dall'essere un caso isolato. È bello aver trovato una soluzione, anche se in ritardo. Ma questo è solo un caso.

Leggi tutto...

Una nuova Primavera di Praga? i comunisti sosteranno il governo anti-UE di Babis!

E-mail Stampa PDF

filip kscmda sinistra.ch

Per la prima volta dalla fine del “socialismo reale”, il Partito Comunista di Boemia e Moravia (KSCM) attivo nella Repubblica Ceca, darà il proprio appoggio esterno (che sarà determinante) al governo di Praga, composto dai socialdemocratici del CSSD e dai centristi del movimento “Anò”, considerati populisti dai media europei, e guidati da Andrej Babis, un miliardario con un passato ai vertici della nomenklatura filo-sovietica.

In una cerimonia al Castello di Praga, il presidente della Repubblica Milos Zeman – le cui posizioni filo-russe e filo-cinesi sono note tanto che, di recente, ha partecipato in prima persona al Congresso del Partito Comunista ceco, ha conferito il mandato di presentare a breve una squadra di governo al miliardario. Una notizia che ha fatto scendere in piazza le élites borghesi e studentesche del Paese che sostengono invece Bruxelles e che si sono dette inorridite da questo “sdoganamento” dei comunisti.

Leggi tutto...

L'elezione di López Obrador è una vittoria del Messico e dell'America Latina

E-mail Stampa PDF

obrador palcodi José Reinaldo Carvalho, Responsabile del Segretariato di Politica e Relazioni Internazionali

da Resistência

Ringraziamo Marica Guazzora per la traduzione

Il segretario del PCdoB per le politiche e le relazioni internazionali ha rilasciato ieri una dichiarazione in cui saluta il presidente messicano eletto López Obrabor, il popolo messicano e si congratula per la vittoria ottenuta nelle elezioni di domenica scorsa. Il documento afferma che il risultato elettorale "è una dura sconfitta per la destra e l'imperialismo e rappresenta una speranza per i popoli latinoamericani di fronte alla controffensiva conservatrice che affligge la regione"

Leggi tutto...

Quali sono le implicazioni immediate della vittoria di AMLO in Messico

E-mail Stampa PDF

obrador amloda Misiòn Verdad
3 luglio 2018, 12:40

Con oltre il 53% dei voti, Andrés Manuel López Obrador (AMLO) ha ottenuto la presidenza del Messico domenica scorsa, 1° luglio.

Quasi 24 milioni di voti lo rendono il presidente più votato nella storia del suo paese. Si candidò per la prima volta alla presidenza nel 2006, per la seconda volta nel 2012 ed infine per la terza volta, quando la differenza schiacciante di oltre 30 punti sul suo sfidante più vicino ha reso impossibile ripetere la frode elettorale che lo aveva allontanato dalla presidenza le due volte precedenti.

Leggi tutto...

La ricca opera di Losurdo continuerà a illuminare la lotta per il socialismo

E-mail Stampa PDF

losurdo180424da vermelho.org.br

Un particolare ringraziamento a Mauro Gemma

l'omaggio del PCdoB e della Fondazione Mauricio Grabois

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Il PCdoB e la Fondazione Mauricio Grabois hanno rilasciato una nota in occasione della morte del filosofo italiano Domenico Losurdo, nella pienezza della sua produzione intellettuale. La nota sottolinea la lunga amicizia di Losurdo con il Partito Comunista del Brasile e le collaborazioni con Grabois attraverso seminari, interviste, saggi e edizioni nazionali dei suoi libri.

Leggi tutto...

La resistenza di Losurdo al Pensiero Unico

E-mail Stampa PDF

losurdo 02di Carlo Freccero per l'AntiDiplomatico
da lantidiplomatico.it

Ringrazio Alessandro Bianchi per la segnalazione

Nel 2014 fui contattato dal Prof. Domenico Losurdo. Aveva letto alcuni miei interventi sulla Sinistra e li riteneva compatibili col suo pensiero. Mi chiedeva di presentare il suo ultimo libro in uscita: La Sinistra assente. Mi capita spesso di presentare, su richiesta, testi in uscita ed il mio contributo dovrebbe riguardare soprattutto la comunicazione. Ma proprio a livello di comunicazione La Sinistra assente ha modificato per sempre il mio modo di pensare. Nella mia ingenuità, non potevo pensare ad una manipolazione delle notizie che andasse al di là delle più diffuse tecniche di persuasione e di presentazione per arrivare alla contraffazione vera e propria.

Leggi tutto...

Pagina 2 di 226