Il problema è solo Trump?

E-mail Stampa PDF

usa mortedi Alessandro Pascale

Giulietto Chiesa pone dei dubbi sull'effettiva responsabilità di Trump sull'attentato a Soleimani. Chiesa riporta dati che fanno pensare ad un'azione decisa dall'ala dei “falchi” militari a Washington, che avrebbero messo Trump di fronte al fatto compiuto.

Sulla questione della possibile guerra all'Iran occorre ricordare una cosa: gli USA sono la principale potenza imperialista mondiale. Si tratta di uno Stato caratterizzato da un enorme intreccio di potere politico, economico e militare, che si concretizza nell'esistenza di un'elevatissima concentrazione di ricchezze e potere in poche centinaia (al più qualche migliaio) di persone.

Leggi tutto...

L’utopia concreta, non solo ricordi, ma progetti di liberazione

E-mail Stampa PDF

rivolta spartachistaRiceviamo e pubblichiamo

di Francesco Torchia

da zerostelle.it

Utopia oggi è un concetto che insieme a distopia e retrotopia è oggetto di analisi storica e scientifica nell'ambito della filosofia e delle scienze della politica. 

È dunque un'astrazione, un'idea che non ha potere politico diretto, ma una semplice rilevanza, in contrapposizione appunto alla distopia e di recente alla retrotopia (come è noto introdotta da Bauman nell'ultimo suo scritto). 

Leggi tutto...

Spontaneismo dei movimenti e direzione consapevole

E-mail Stampa PDF

notav1Riceviamo e pubblichiamo

di Alba Vastano | da blog-lavoroesalute.org

“Il movimento non può essere tutto, perché senza la rivoluzione il movimento non è che un meccanismo. Il partito può essere organizzazione realmente rivoluzionaria solo se si ridefinisce, si modifica, si ristruttura nella lotta di classe in un rapporto dialettico e fecondo con le masse, che però ha il compito di guidare” (Rosa Luxemburg)

Riflettori puntati sui nuovi movimenti e i loro leader. Generalmente sono giovani, a volte giovanissimi, talvolta adolescenti. Alcuni poco sorridenti, altri con il sorriso permanente. Tutti conquistano folle immense.

Leggi tutto...

Chi era il Generale Qasem Soleimani, ucciso barbaramente dagli USA. Dal rafforzamento di Hezbollah e della Resistenza palestinese, il suo ruolo nella sconfitta dell'ISIS in Siria e Iraq

E-mail Stampa PDF

soleimani divisada lantidiplomatico.it

Il generale di corpo d'armata Qasem Soleimani, caduto martire in un attacco statunitense in Iraq, ha svolto un ruolo di primo piano nella lotta contro le bande terroristiche. I media mainstream non hanno per nulla citato il suo ruolo fondamentale nella sconfitta dell'ISIS, ma l'hanno definito come colui che pianificava attacchi contro le ambasciate USA in Medio Oriente

All'alba, il Corpo dei Guardiani della Rivoluzione Islamica (CGRI) dell'Iran ha confermato il martirio del comandante delle forze Quds, il tenente generale Qasem Soleimani, in un'operazione che non si può che definire terroristica ordinata dal presidente di Stati Uniti , Donald Trump, a Baghdad, capitale irachena.

Leggi tutto...

Discorso di fine anno 2019 del Presidente Xi Jinping

E-mail Stampa PDF

pcc 18mo congressodi Maria Morigi

Il discorso di fine anno del Presidente si segnala per la concretezza della prima grande battaglia di riforme intese a “sconfiggere la povertà”: propositi e risultati ottenuti in molti campi di sviluppo con l’obiettivo finale di liberare dalla povertà i residenti rurali e i distretti poveri.  Come pianificato, dice il Presidente, ciò si realizza grazie ad un grande sforzo collettivo che consolida le fondamenta del progetto.

Nel discorso di fine anno si pone l’accento sull’autentico sentimento patriottico del Popolo cinese dimostrato alla celebrazione dei 70 anni della fondazione della Repubblica Popolare Cinese: “Siamo rimasti colpiti dalla potente forza del patriottismo. Le imponenti divisioni della parata e la sfilata dei cittadini pieni di entusiasmo hanno decorato Piazza Tian’anmen, facendola diventare un oceano di gioia. Tutta la Cina si è colorata di rosso, sui volti delle persone si vedevano sorrisi pieni di orgoglio, la canzone “Io e la mia patria” veniva trasmessa in ogni parte del Paese. Un sentimento patriottico che ci ha fatto commuovere. Lo spirito patriottico costituisce la colonna vertebrale della nazione cinese”.  

Leggi tutto...

Xinjiang: X la strategia americana del kaos

E-mail Stampa PDF

xinjiang cinadi Giambattista Cadoppi

La politica di guidare l'evoluzione dell'Islam e di aiutare gli islamisti contro i nostri avversari ha funzionato meravigliosamente bene in Afghanistan contro i russi. Le stesse dottrine possono ancora essere utilizzate per destabilizzare ciò che rimane del potere russo, e soprattutto per contrastare l'influenza cinese in Asia centrale”. Graham E. Fuller, 1999, architetto chiave della CIA per la strategia degli Stati Uniti sull'Islam

La proposta di Fuller è diventata la strategia politica segreta degli Stati Uniti alla fine degli anni Novanta. La politica di Washington di “armare” e formare islamisti radicali e fondare migliaia di scuole islamiche radicali e madrasa in Medio Oriente, Africa e Asia centrale, completa di libri scolastici radicali tradotti dalla CIA e interpretazioni del Corano che alimentavano l'odio per “infedeli” o i mussulmani non-sunniti, doveva essere diretta contro il colosso economico emergente della Cina, contro un nemico russo già indebolito e infine contro l'Iran e Hezbollah.

Leggi tutto...

Anti che cosa?

E-mail Stampa PDF

banksy in palestine 2di Gustavo Carneiro, Comitato Centrale del Partito Comunista Portoghese (PCP)

da 
avante.pt

traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Giorni fa Donald Trump ha approvato un decreto esecutivo con il proposito annunciato di combattere l'antisemitismo nelle università statunitensi. Immediatamente, l'organizzazione
Jewish Voice for Peace è intervenuta sostenendo che la misura non intende affrontare il "terribile aumento dell'antisemitismo" nelle università, che è reale, ma piuttosto rappresenta un "pericoloso tentativo autoritario di mettere a tacere l'attivismo studentesco a sostegno dei diritti dei palestinesi”.

Leggi tutto...

Torino: la parola alla classe operaia

E-mail Stampa PDF

fabbrica catena operaiRiceviamo e volentieri pubblichiamo

di Bruno Steri

Di questi tempi è davvero difficile tenere acceso il televisore sull’attualità politica, resistendo se va bene alla noia ma spesso anche alla rabbia: dibattiti interminabili quanto inconsistenti, che passano senza soluzione di continuità dalla tracotanza fascio-leghista al vuoto pneumatico del “politicamente corretto”, impreziositi dall’educata presenza della sardina di turno, oramai ospite fisso dei salotti televisivi, o da quella immancabile dell’ “amico americano” - al secolo Alan Friedman - che non perde occasione per pubblicizzare il suo libro, dispensando consigli circa la necessità di non far fuggire dall’Italia le multinazionali straniere. E via di questo passo.

Leggi tutto...

50 bombe nucleari Usa dalla Turchia ad Aviano

E-mail Stampa PDF

dinucci turchiadi Manlio Dinucci

da il manifesto 31 dicembre 2019

«Cinquanta testate nucleari sarebbero pronte a traslocare dalla base turca di Incirlik, in Anatolia, alla base Usaf di Aviano, in Friuli Venezia Giulia, in quanto gli Usa diffiderebbero sempre più della fedeltà alla Nato del presidente turco Erdogan»: lo riporta l’Ansa citando quanto dichiarato dal generale a riposo Chuck Wald della US Air Force in una intervista all'agenzia Bloomberg il 16 novembre. Il fatto che l’Ansa e alcuni giornali ne parlino, anche se in ritardo, è comunque positivo. Ciò conferma quanto documenta da tempo il manifesto.  

Leggi tutto...

Dal Pianeta Europa, è davvero tutto

E-mail Stampa PDF

bceL'ultimo editoriale di Guido Salerno Aletta

C’è dell’eroismo misconosciuto nel comportamento degli Italiani, cittadini ed imprese, colpevolizzati e bistrattati ad ogni passo. E’ una sorta di cecità rispetto a quel che sta accadendo nel mondo, in Europa ed a casa nostra. Ad una realtà estremamente complessa, per via dei fenomeni divaricanti che la caratterizzano, seguono analisi parziali e ricette viziate da strabismo, se non schizofreniche.

Cominciamo dalla competitività internazionale dell’Italia. L’export continua a macinare record, arrivando nei primi dieci mesi dell’anno ad un attivo di oltre 43 miliardi di euro, che sale a 76 miliardi calcolandolo al netto della bolletta petrolifera. La posizione finanziaria netta (NIIP) è ormai in pareggio: non siamo più prenditori di capitali, ma esportatori, con ben esiguo profitto per la crescita interna. Investiamo all’estero da cui traiamo rendite consistenti con un saldo positivo anche per i redditi primari della bilancia dei pagamenti correnti.

Leggi tutto...

Cangemi (PCI): le dimissioni di Fioramonti certificano fallimento del governo su istruzione e ricerca

E-mail Stampa PDF

scuola ricercatoridi Luca Cangemi

da orizzontescuola.it

Prendiamo atto, che dopo averle minacciate più volte Lorenzo Fioramonti, ha presentato le proprie dimissioni da ministro dell’istruzione, motivandole con la grave insufficienza dei fondi stanziati dall’esecutivo.

Non c’è dubbio che, questo, è un gesto che certifica il fallimento del governo su scuola, università e ricerca. – ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola del PCI.

Leggi tutto...

buonefeste 2017 2018

 

Come ogni anno chiediamo ai nostri lettori ed alle nostre lettrici un sostegno per garantire l'esistenza del nostro sito. Continuiamo a portare avanti un lavoro molto difficile, dare una visione alternativa della politica italiana e sopratutto della politica internazionale è molto difficile. Non c'è spazio per chi critica gli Stati Uniti e le loro guerre, per chi critica l'Unione Europea e per chi si ostina a battersi per un mondo migliore. Ecco perché abbiamo bisogno del vostro aiuto, il nostro sito vive di sottoscrizioni e di lavoro militante, chi ci legge e chi partecipa alle nostre iniziative ci dimostra che questo sforzo è apprezzato, assieme a tutti voi vogliamo continuare!

Leggi tutto...

Il processo Stalin. L’ultimo libro di Ruggero Giacomini

E-mail Stampa PDF

giacomini ilprocessostalinRiceviamo e volentieri pubblichiamo

di Salvatore Tinè

Il libro di Ruggero Giacomini Il processo Stalin (Castelvecchi, 2019) costituisce un importante contributo ad una riflessione critica sul ruolo e le stesse responsabilità personali di Stalin in alcuni dei momenti insieme più drammatici e controversi della storia dell’URSS degli anni ’30 e ’40.

La prospettiva da cui tale riflessione viene sviluppata si differenzia infatti radicalmente da un’ottica puramente e aprioristicamente demonizzante o criminalizzatrice della figura di Stalin, favorendo piuttosto una valutazione critica di essa non solo più oggettiva e fondata sulla documentazione storica oggi disponibile ma anche più attenta alla straordinaria complessità e contraddittorietà degli oggettivi processi storici in cui la direzione politica del dirigente comunista si dispiegò lungo quei due terribili decenni.

Leggi tutto...

Con i lavoratori francesi in lotta

E-mail Stampa PDF

francia sciopero trasportida pciparis.blogspot.com

Ormai da 3 settimane, i lavoratori dei trasporti francesi sono in sciopero contro la riforma delle pensioni di Macron. Una riforma che vuole abbassare la pensione futura, allungare l’età per andare in pensione e che prepara la privatizzazione del sistema pensionistico.

Lo sciopero sta bloccando la capitale del paese, così come le linee ferroviarie. Molti altri settori sono scesi in sciopero, tra cui quelli delle centrali elettriche e delle raffinerie, che hanno occupato i propri siti produttivi e che tagliano la luce ai grandi monopoli e al contempo la regalano ai quartieri poveri. Sta avvenendo una cosa sconosciuta in Italia: uno sciopero ad oltranza. O cede il governo e i padroni, o cedono i lavoratori in lotta.

Leggi tutto...

Le dimissioni di Fioramonti e l'istruzione in regime capitalistico

E-mail Stampa PDF

banchi scuola pavimentodi Francesco Fustaneo

La sera del 23 dicembre, ho inviato al Presidente del Consiglio la lettera formale con cui rassegno le dimissioni da Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Mi sono ovviamente messo a completa disposizione per garantire una transizione efficace al vertice del Ministero, nei tempi opportuni per assicurare continuità operativa. Per rispetto istituzionale, avevo deciso di attendere qualche altro giorno prima di rendere pubblica la decisione, ma visto che ormai la notizia è stata filtrata ai media, mi sembra giusto parlare in prima persona.

Con queste parole inizia il lungo post pubblicato nelle ultime ore sull'account facebook ufficiale del Ministro dell'Istruzione, Lorenzo Fioramonti, per palesare agli italiani le proprie dimissIoni.

Leggi tutto...

Sulle Foibe: Lettera di Stojan Spetic al Presidente della Repubblica Mattarella

E-mail Stampa PDF

da cambiailmondo.org

Egregio Signor Presidente
della Repubblica italiana

on. Sergio Mattarella
Quirinale
Roma

Passata la “giornata dell’odio” di orwelliana memoria verrebbe la voglia di chiudersi in casa e lasciar decantare i rancori e la rabbia per le strumentalizzazioni e le falsità dichiarate in quest’occasione. Il 6 agosto del lontano 1989 accompagnai il giovane Gianni Cuperlo, segretario della FGCI, in un suo pellegrinaggio pacifista e contro la violenza delle guerre partito dall’isola quarnerina di Arbe, dove in un campo di concentramento italiano morirono a migliaia, anche neonati, per poi continuare al Pozzo della miniera di Basovizza, cenotafio in ricordo delle foibe, e finire nella Risiera di san Saba, unico campo di sterminio con forno crematorio in territorio italiano, ancorché ceduto dai fascisti al III Reich di Hitler. In quell’occasione venne ribadito il no alla violenza cieca che a volte colpì anche qualche innocente.

Leggi tutto...

Il petrolio disegna nuove alleanze

E-mail Stampa PDF

oil 10di Demostenes Floros
da aboutenergy.com

La nascita dell'OPEC+ ha sancito la centralità della Russia come attore geopolitico ed energetico al fianco dell'Arabia Saudita, mentre cala il peso di Washington sull'Organizzazione. Sullo sfondo si rafforza l'alleanza tra Mosca e Pechino

Nuovi tagli di produzione per limitare l’offerta di petrolio: lo hanno annunciato il 6 dicembre scorso i 24 paesi che compongono l’OPEC+. La coalizione tra il Cartello dei paesi esportatori di petrolio e i paesi non OPEC, a guida russa, ha inaspettatamente aumentato i tagli produttivi per un ammontare di 500.000 b/g, incrementandoli da 1.200.000 b/g a 1.700.000 b/g fino al 31 marzo 2020.

Leggi tutto...

Nota informativa sulla Bielorussia e il suo partito comunista

E-mail Stampa PDF

pcbielorussia corteoa cura del Partito Comunista della Bielorussia

da solidnet.org

Traduzione dal russo di Mauro Gemma per Marx21.it

Alla fine del XIX secolo si sviluppò in Bielorussia il movimento operaio, nacquero circoli e gruppi socialdemocratici; nel marzo 1898, a Minsk, si tenne il primo congresso del Partito Operaio Socialdemocratico Russo (RSDLP), che segnò l'inizio del partito socialdemocratico della Russia.

I lavoratori bielorussi parteciparono attivamente agli eventi rivoluzionari del 1905-07, delle rivoluzioni di febbraio e a quella socialista del grande ottobre del 1917.

Leggi tutto...

Sardine, non violenza o assenza di conflitto?

E-mail Stampa PDF

sardinedi Riccardo Carraro

da dinamopress.it

Mattia Santori ha fatto della nonviolenza delle Sardine una questione di bandiera, ma nella storia dei movimenti questo concetto ha avuto significati differenti: pratica di rottura e trasformazione radicale oppure atteggiamento funzionale alla controparte, spesso per dividere i manifestanti tra buoni e cattivi

Sul “movimento” delle Sardine si sta scrivendo e dicendo molto. Al di la di qualunque valutazione politica o anche meramente tattica sul fenomeno, c’è un aspetto che in ogni caso risulta grave e dannoso: l’abuso che il suo autoproclamato leader fa della parola nonviolenza.

Leggi tutto...

Pagina 10 di 282