La strategia di demonizzazione della Russia

La strategia di demonizzazione della Russia

di Manlio Dinucci

Il contratto di governo, stipulato lo scorso maggio dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega, ribadisce che l’Italia considera gli Stati uniti suo «alleato privilegiato» ...

Continua...
La Cina può raggiungere una crescita dell'8% nei prossimi due decenni

La Cina può raggiungere una crescita dell'8% nei prossimi due decenni

da Global Times

Proponiamo un articolo apparso sul Global Times sul futuro della crescita cinese.

Continua...
Successo della Festa del Partito Comunista Tedesco (DKP)

Successo della Festa del Partito Comunista Tedesco (DKP)

Unsere Zeit

La Festa della Pace di “Unsere Zeit”, giornale del Partito Comunista Tedesco, ha richiamato più di 40.000 visitatori a Dortmund

Continua...
Dalla repressione allo scandalo di stato

Dalla repressione allo scandalo di stato

di Rémy Herrera

Negli ultimi mesi, la repressione antisociale è aumentata di diversi gradi in Francia. Lo stato di emergenza, sostituito nel novembre 2017 da una legge antiterrorismo, ha svolto un ruolo importante. Ma è soprattutto il moltiplicarsi delle lotte operaie, in molti…

Continua...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Stefano Fassina: “Vi spiego perché la sinistra non ha capito le idee di Paolo Savona”

E-mail Stampa PDF

savona fassinaIntervista a cura di Simone Santucci

da ofcs.report

Pubblichiamo come contributo alla discussione

Tra le varie reazioni all’ormai famigerato scontro tra Quirinale e Paolo Savona non sono passate inosservate le recenti dichiarazioni, decisamente fuori dal coro, di Stefano Fassina, già economista presso il Fondo Monetario Internazionale, Viceministro dell’Economia e attuale deputato di Liberi Uguali.

Leggi tutto...

Francia: scioperi su tutti i fronti

E-mail Stampa PDF

francia greve2018di Rémy Herrera per Marx21.it

(domenica 17 giugno 2018)

Traduzione di Lorenzo Battisti

Negli ultimi mesi, dopo l'intensificarsi dei conflitti sociali in Francia, i media dominanti del paese hanno svolto il loro ruolo alla perfezione: hanno costantemente trasmesso propaganda volta a minare il morale dei lavoratori in difficoltà e a trasmettere servilmente i falsi discorsi del governo del presidente Emmanuel Macron - in mano all'alta finanza, nascondendo dietro la parola "riforme" il desiderio di distruggere sistematicamente i servizi pubblici.

Leggi tutto...

Grida al fascismo in Italia ma Varoufakis imbarca i fan dei neo-nazisti ucraini nel suo Movimento

E-mail Stampa PDF

varoufakis femendi Francesco Santoianni

da lantidiplomatico.it

“Questo è un momento fascista nella storia dell’Italia e dell’Europa”. Speriamo non voglia aggravare ulteriormente la situazione Yanis Varoufakis, presentando DiEM25, la lista per le elezioni europee, insieme a Inna Shevchenko. Si, proprio lei.  La leader della congrega “Femen”, formalmente impegnata a “contestare i valori patriarcali che impregnano le società industrializzate e le religioni che opprimono le donne”,  in realtà finalizzata a scatenare la più bieca islamofobia e russofobia e la  crescita di movimenti reazionari.

Leggi tutto...

Appello: Sì alla pace! No alla NATO! No al vertice di Bruxelles della NATO 2018

E-mail Stampa PDF

yestopeace notonato 1Consiglio Mondiale della Pace | wpc-in.org

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

08/06/2018

Facciamo appello a tutte le organizzazioni e agli attivisti che difendono la causa della Pace in Europa, per promuovere azioni contro la NATO e il suo vertice a Bruxelles, per lo scioglimento di questo blocco politico-militare e in favore della lotta di ogni popolo all'interno di ciascun stato membro della NATO per il ritiro da questa organizzazione militare.

Sappiamo che la NATO esiste ormai da quasi 70 anni e che durante questo intero arco temporale la NATO ha continuato a integrare nuovi membri, espandendo la sua sfera di influenza, la sua aggressività e le sue pretese a danno delle persone.

Leggi tutto...

I fratelli Giambone e la lotta di classe contro il fascismo

E-mail Stampa PDF

giambone fratellidi Alessandro Pascale

[Quello che segue è il discorso tenuto da Alessandro Pascale in occasione della “Celebrazione in ricordo di Eusebio e Vitale Giambone” organizzata dalla sezione ANPI Eusebio Giambone - Banda Lenti di Camagna Monferrato in data 6 maggio 2018; l'intervento si basa principalmente sulle fonti riportate nell'opera “A Cent'anni dalla Rivoluzione d'Ottobre. In Difesa del Socialismo Reale e del Marxismo-Leninismo”, ed in particolar modo sul cap. 21 dedicato all'Italia. Il libro è scaricabile gratuitamente dal sito http://intellettualecollettivo.it/; su tali argomenti è disponibile anche la ripresa video della conferenza sul tema “La lotta di classe e i comunisti in Italia (1919-1956)”, su https://www.youtube.com/watch?v=mn7lSwVBJyE)

Leggi tutto...

Sul vertice dei presidenti della Repubblica Popolare Democratica di Corea e degli Stati Uniti d'America

E-mail Stampa PDF

trump kimjongunNota dell'Ufficio Stampa del Partito Comunista Portoghese (PCP)

da pcp.pt

Traduzione di Mauro Gemma

Tenendo conto dello svolgimento del vertice tra Kim Jong-un, presidente della commissione affari statali della Repubblica popolare democratica di Corea (RDPC) e Donald Trump, presidente degli Stati Uniti d'America, il 12 giugno a Singapore e degli impegni resi pubblici, il PCP ritiene che questo Vertice – che fa seguito alla dichiarazione di Panmunjom firmata il 27 aprile tra la RPDC e la Repubblica di Corea - possa rappresentare un passo verso una soluzione pacifica di un conflitto che si trascina da più di 65 anni a causa della politica intransigente e aggressiva degli Stati Uniti che mantengono un potente apparato militare in Corea del Sud.

Leggi tutto...

Sulla crisi e la possibile scomparsa dell'ordine internazionale liberale

E-mail Stampa PDF

cina bandiera connessionidi Fabio Massimo Parenti

Pubblicato sul Global Times il 18 aprile 2018

Riceviamo dal professor Parenti e volentieri pubblichiamo un suo articolo per il cinese “Global Times”

La Cina sta sovvertendo l'ordine mondiale? La Cina è in procinto di governare il mondo? La Cina e gli Stati Uniti entreranno in conflitto diretto per la leadership mondiale? Ogni volta che studiosi, politici e giornalisti discutono della trasformazione del sistema internazionale - almeno negli ultimi 20 anni - l'attenzione si concentra sulle relazioni tra USA e Cina e sulla loro competizione in termini di confronto bilaterale. Questo è solo parzialmente corretto.

Leggi tutto...

16 giugno: la nostra piazza. Casa, reddito, lavoro, stato sociale, cura del territorio per combattere le disuguaglianze sociali

E-mail Stampa PDF

usb roma16giugnoda usb.it

Bisogna rompere i vincoli UE

L'appuntamento è a Roma alle ore 14.00 Piazza della Repubblica

Manifestazione nazionale 16 giugno a Roma ore 14.00 Piazza della Repubblica.

Scorre il sangue nelle campagne di Rosarno. Non è legittima difesa ma omicidio deliberato di un lavoratore, di uno di noi, Soumaila Sacko, che voleva mettere assieme lamiera e cartone per costruirsi un rifugio. Non una casa, come spetterebbe ad ogni lavoratore agricolo ed alla quale dovrebbero provvedere i padroni delle terre, ma una semplice baracca dove riposare dopo le tante ore passate al lavoro.

Leggi tutto...

Usa e Ue in lite, ma uniti contro Russia e Cina

E-mail Stampa PDF

G7 SUMMIT CANADA 0di Manlio Dinucci
il manifesto, 12 giugno 2018 

Mentre si spacca il G-7 per effetto della guerra dei dazi, gli stessi litiganti si ricompattano rafforzando la Nato e la sua rete di partner. 

La proposta tattica di Trump di ripristinare il G-8 – mirante a imbrigliare la Russia in un G-7+1, dividendola dalla Cina – è stata respinta dai leader europei e dalla stessa Ue, che temono di essere scavalcati da una trattativa Washington-Mosca. La ha approvata invece il neo-premier Conte, definito da Trump «un bravo ragazzo» e invitato alla Casa Bianca.

La strategia resta però comune. Lo confermano le ultime decisioni prese dalla Nato, di cui sono principali membri Stati uniti, Canada, Germania, Francia, Gran Bretagna e Italia, più il Giappone quale partner, ossia tutte le potenze del G-7. 

Leggi tutto...

Soumaila ucciso da sfruttamento e razzismo

E-mail Stampa PDF

soumaila cartellidi Carmine Tomeo
da lacittafutura.it

Nella sua lotta per l’emancipazione dalle condizioni di sfruttamento, Soumaila ha incontrato la violenza e l’odio allevati con la propaganda razzista e l’istigazione all’abuso della legittima difesa.

È stato ammazzato un uomo. Un lavoratore ridotto in schiavitù. Un uomo povero costretto a vivere in una tendopoli. È stato ammazzato mentre aiutava altri uomini come lui, lavoratori come lui ridotti come lui in schiavitù, a recuperare lamiere per migliorare le baracche dove vivono, ai margini delle campagne calabresi. È stato ammazzato un immigrato che aveva scelto la lotta sindacale e di classe con l’Usb. Ora che è stato ammazzato conosciamo anche il suo volto ed il suo nome: SoumailaSacko, maliano di 29 anni, ucciso da sfruttamento e razzismo.

Leggi tutto...

Le provocazioni e le minacce dei paesi della NATO contro la Russia si intensificano

E-mail Stampa PDF

NATO Russia Councildi “Pravda”, organo del Partito Comunista della Federazione Russa

da kprf.ru

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

Il Consiglio Russia-NATO, che si è tenuto il 31 maggio a Bruxelles a livello di ambasciatori, era atteso da molti con impazienza. Dopo il 2014, le relazioni di Mosca con l'Alleanza del Nord Atlantico erano state ridotte al minimo. Ciò è avvenuto anche con il formato del Consiglio Russia-NATO. Se in precedenza si tenevano almeno una volta al mese, negli ultimi quattro anni si sono svolti solo pochi incontri. L'attuale incontro è stato il primo dall'ottobre dell'anno scorso. Tuttavia, chi contasse su una svolta si sbaglia. Le parti si sono scambiate solo opinioni sulle questioni più dolorose, compresa l'Ucraina, e hanno anche discusso delle prossime importanti esercitazioni militari.

Leggi tutto...

La lunga notte delle scuole armate italiane

E-mail Stampa PDF

esercito scuoladi Antonio Mazzeo
da antoniomazzeoblog.blogspot.com

Se in tempi di “pace” le forze armate superano ogni limite di decenza nelle loro sempre più invasive occupazioni di scuole e attività didattiche, è doveroso interrogarsi su cosa potrebbe accadere in caso di “guerra guerreggiata” nell’Italia della cosiddetta Terza Repubblica. Peggio di così l’anno scolastico 2017-18 non poteva concludersi: sfilate, parate, cori e bande musicali di studenti e militari “uniti nel Tricolore”; party-saluti di alunne e alunni in basi e installazioni di guerra, con tanto di selfie ai piedi di cingolati, carri armati, cacciabombardieri e sottomarini; saggi ginnico-militar-sportivi e gare di corsa al passo dei bersaglieri; borse di studio/formazione e certificazioni per l’alternanza scuola-lavoro nei corpi d’assalto dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica o nelle aziende dell’export degli strumenti di morte.

Leggi tutto...

Se il PD tifa apertamente per la Nato, strumento di guerra e morte

E-mail Stampa PDF

romano pddi Fabrizio Poggi
da lantidiplomatico.it

“Al netto della propaganda” e delle “declinazioni” (tre in trentacinque righe: bisogna esser innamorati della parola) che compaiono nel commento dell'on. Andrea Romano su quelli che, a suo parere, sarebbero gli orientamenti del governo gialloverde che “tifa Mosca, capitale del sovranismo mondiale”, spiccano alcuni punti.

“Al netto” dell'interesse di qualcuno a propagandare la favola di “fascio-razzisti amici di Mosca”, i socialdemocristiani del PD dovrebbero per prima cosa dire come e in cosa “l'interesse nazionale” sia meglio difeso da un “rapporto privilegiato” con uno invece che con un altro blocco.

Leggi tutto...

Che cosa fare coi gialloverdi?

E-mail Stampa PDF

chefaredi Mimmo Porcaro | da socialismo2017.it

Pubblichiamo l'articolo del compagno Mimmo Porcaro come contributo alla discussione sugli sviluppi del quadro politico nel nostro paese

Piaccia o non piaccia, il governo che sta per nascere rappresenta senz’altro un avanzamento nella dialettica politica del paese. Sconfitto rovinosamente il PD, messo all’angolo Berlusconi, il centro interpartitico che per anni (complice la benevolenza della Bce) ha ammorbato l’aria impedendo l’emergere dei veri problemi e dei conflitti decisivi è stato finalmente archiviato. Per la prima volta in tanti anni un governo si presenta come espressione diretta della rabbia sociale accumulata durante la lunga crisi, e si presenta con l’obiettivo esplicito di “dare”, ed in modi immediatamente tangibili, invece che con quello di “togliere”. Per la prima volta le tensioni maturate nel fondo della società italiana si danno una forma politica che potrebbe essere almeno parzialmente efficace: la forma può e deve preoccuparci, ma non possiamo ignorare il contenuto.

Leggi tutto...

G7 e Russia: evitiamo gli errori di valutazione

E-mail Stampa PDF

trump contedi Mauro Gemma 

Che Trump (con Conte al seguito) rivaluti il G8 dei bei tempi passati della subalternità della Russia all'Occidente (auspicata anche dagli ambienti finanziari ed economici russi che hanno interessi prevalenti nel rapporto con le istituzioni finanziarie statunitensi e occidentali) si può anche capire.

Che Trump (e i suoi recalcitranti alleati europei) rifiutino la realtà di un mondo multipolare, meglio rappresentato dal G20 (a cui partecipa la Cina), è più che comprensibile. Ma che anche settori di sinistra elevino cori di soddisfazione per un'operazione che ha tutte le caratteristiche di un tentativo di incorporare la Russia in un'alleanza in funzione prevalentemente tesa a contenere l'ascesa della Cina come co-protagonista della scena mondiale, con il relativo rafforzamento dell'egemonia imperialista, a me sembra perlomeno discutibile.

Leggi tutto...

I comunisti portoghesi e il governo giallo-verde in Italia

E-mail Stampa PDF

lega5stelledi Ângelo Alves, Commissione Politica del Partito Comunista Portoghese (PCP)

da avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma

Pubblichiamo l'articolo del compagno Ângelo Alves come autorevole contributo alla discussione sugli sviluppi della politica italiana. L'articolo è reperibile anche nella rubrica “I comunisti e la questione nazionale”.

Italia, è tutto detto

Quando questo articolo sarà pubblicato, il parlamento italiano avrà già votato l'insediamento del nuovo governo italiano di coalizione tra i fascisti della Lega e il Movimento 5 Stelle. Sebbene un approfondimento si renda necessario, l'evento merita tre note telegrafiche:

Leggi tutto...

"Sul Marxismo nel XXI secolo e sul futuro del socialismo nel mondo"

E-mail Stampa PDF

maringio cinaIl PCI in Cina – Cronaca di un viaggio di Francesco Maringiò (2)

Ringraziamo il Dipartimento Esteri del PCI per la segnalazione della seconda parte della cronaca del viaggio in Cina del compagno Francesco Maringiò.

La prima parte

Giorno 2 e 3

I giorni seguenti sono cominciate le attività politiche ed i Forum. Non tutte le delegazioni presenti partecipavano agli stessi forum, ma sono stati previsti momenti differenti di confronto e di dialogo.

Leggi tutto...

Ucraina: cronache sul 9 maggio, Giorno della Vittoria nei paesi ex sovietici, sul nazifascismo

E-mail Stampa PDF

ucraina 9maggio18di Enrico Vigna | da civg.it

Nonostante divieti, minacce, barriere, controlli anche sui colori delle magliette usate ( il rosso e l’arancione nero, simbolo dei nastri di San Giorgio, non possono essere esposti), ricatti, violenze, in Ucraina nonostante questo clima terroristico favorito dalla Giunta di Kiev, decine di migliaia di persone hanno sfidato il regime e si sono riappropriati della festa più grande, più sentita di tutti i popoli dell’ex URSS, al di là di partiti, fedi, etnie.

Molti sperano che questa occasione fornisca la spinta agli ucraini onesti, democratici e patrioti di vincere la paura e cominciare la Resistenza per rovesciare questo governo, sorretto, oltrechè dai soldi e dalle armi dell’occidente, dalle forze più retrive, feroci e reazionarie, quali sono le formazioni neonaziste che fanno da cani da guardia dell’attuale governo fantoccio.

Leggi tutto...

"America first”

E-mail Stampa PDF

US and North Korean Flagsdi Albano Nunes, Partito Comunista Portoghese

da avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma

La natura di classe del potere negli Stati Uniti è la questione di fondo.

Le dichiarazioni insolenti e minacciose dell'amministrazione statunitense, che hanno messo in discussione le prospettive della distensione nella Penisola Coreana, confermano che l'insolito e ondeggiante comportamento di Trump e del suo governo non è altro che un originale (e per molti scomoda) espressione della pericolosissima deriva reazionaria e guerrafondaia degli USA. Nella politica dei differenti governi della superpotenza ci sono state sempre sfumature da mettere in relazione alla personalità del presidente e al colore della maggioranza del Congresso, sia “Repubblicana” che “Democratica”, le due facce del medesimo partito unico.

Leggi tutto...

Le pericolose conseguenze del ritiro degli USA dall'accordo JCPoA per la pace mondiale

E-mail Stampa PDF

trump irandealDichiarazione dei Partiti Comunisti e Operai

solidnet.org

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

Noi, Partiti Comunisti e Operai firmatari, condanniamo la decisione dell'amministrazione Trump – che contraddice in pieno l'opinione pubblica mondiale – di portare gli Stati Uniti fuori dall'accordo 2015 Joint Comprehensive Plan of Action (JCPoA) con l'Iran e le pericolose conseguenze che questo comporta.

Il ritiro degli Stati Uniti l'8 maggio 2018 dall'accordo JCPoA – firmato tra i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza più la Germania (P5 + 1) e l'Iran – ha aumentato significativamente la tensione nella regione e ha sollevato la minaccia di una nuova devastante guerra in Medio Oriente.

Leggi tutto...

Pagina 10 di 231