Ex Ilva: nazionalizzare, ma anche questo non basta più

Ex Ilva: nazionalizzare, ma anche questo non basta più

di Claudio Conti

La fuga di ArcelorMittal è un risultato di decenni di smantellamento della struttura industriale italiana. Non nasce da sacrosante “regole” antinquinamento, da “stupidità” del ...

Continua...
Cina e Russia assediano l'Occidente

Cina e Russia assediano l'Occidente

di Maurizio Molinari

'La Stampa' di Torino ha pubblicato un estratto del nuovo libro del direttore Maurizio Molinari. È un pezzo molto interessante (di cui riportiamo ampi stralci) perché spiega esattamente quali sono le idee di chi governa l'Italia ...

Continua...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

I comunisti per un Fronte Politico Costituzionale

E-mail Stampa PDF

costituzione oldPubblichiamo come contributo alla discussione

da aginform.org

Dal marzo 2018, dopo lunghi anni di politica liberal-imperialista e una opposizione di sinistra inefficace e con ambizioni solo elettoralistiche, si sono aperte nell'equilibrio del sistema grosse crepe che solo una cultura comunista poteva capire e utilizzare politicamente. Purtroppo i comunisti di nicchia e una sinistra radicale, minoritaria e con venature sorosiane, non sono stati capaci di intervenire efficacemente e anzi hanno aiutato il liberal-imperialismo piddino a tentare la rimonta. I comunisti che si sono opposti a questa deriva ora, in una situazione più complicata dopo la caduta del governo gialloverde, devono ritrovare il bandolo della matassa per evitare di rimanere in una posizione di irrilevanza. Bisogna cercare di non ritornare indietro e lavorare per

Leggi tutto...

Sulle minacce di guerra dell'imperialismo USA contro il Venezuela

E-mail Stampa PDF

pc venezuela 500pxDichiarazione del Partito Comunista del Venezuela (PCV)

da solidnet.org

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Il Partito Comunista del Venezuela respinge fermamente le recenti dichiarazioni di minaccia di guerra rilasciate dal capo del comando meridionale degli Stati Uniti, l'ammiraglio Craig Faller, in corrispondenza dell'inizio delle manovre militari marittime di Unitas, in cui si dichiara che la Marina degli Stati Uniti è pronta a schierare le sue forze contro il Venezuela, appena ricevute le istruzioni in merito. Questa nuova e grave minaccia di intervento militare conferma le intenzioni dell'imperialismo USA di intensificare la sua offensiva criminale contro il popolo venezuelano, il cui obiettivo finale è il rovesciamento del governo legittimo del presidente Nicolás Maduro.

Leggi tutto...

Un governo quaquaraqua. Un movimento quaquaraqua.

E-mail Stampa PDF

zingaretti conte dimaioPubblichiamo come contributo alla discussione

di Ugo Boghetta

Una cosa può essere piccola o grande a seconda di quale sia il metro di misura e che cosa si misura. Gulliver, in contesti opposti, si trovò ad essere nano e gigante. Nel nostro caso il tema è di quale sia il rapporto fra il prossimo governo e lo stato dell'Italia. Alcuni, ad esempio, danno un giudizio positivo sul governo nascente affermando che qualcosa di buono farà. Un detto popolare infatti dice: “Piuttosto che meglio è meglio piuttosto”. Ma qui c'è un Parlamento eletto per fare gli interessi dell'Italia e degli italiani, perchè si dovrebbe giustificare un governo minimo!?

Leggi tutto...

Carney, il futuro del dollaro

E-mail Stampa PDF

dollar 499481 1280L'ultimo editoriale di Guido Salerno Aletta

La globalizzazione, con l’ingresso sul mercato di nuovi e potenti attori come la Cina, e poi la crisi del 2008 hanno cambiato ancora una volta gli equilibri monetari e finanziari complessivi. Non è solo il dollaro, ormai, ad essere un problema per il resto del mondo, come affermò sardonicamente nel ’71 John Connally, Segretario al Tesoro americano, in relazione alla decisione unilaterale di non garantirne più la convertibilità internazionale. Oggi, ogni decisione americana crea problemi: a pronunciare questo giudizio così tagliente, nel corso del tradizionale incontro agostano tra i Governatori delle Banche centrali a Jackson Hole, è stato Mark Carney, che vede all’orizzonte la conclusione del suo incarico al vertice della Banca di Inghilterra.

Leggi tutto...

Che cosa ha da dire la Commissione Europea sulla proibizione del giornale del Partito Comunista di Ucraina?

E-mail Stampa PDF

RabochayaGazeta newsInterrogazione del gruppo europarlamentare del Partito Comunista di Grecia (KKE)

da solidnet.org

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Il gruppo euro-parlamentare del KKE condanna il divieto del giornale del Partito Comunista di Ucraina, e con una interrogazione alla Commissione Europea presentata dall'eurodeputato del Partito Lefteris Nikolaou-Alavanos chiede quale sia la sua posizione in merito ai provocatori provvedimenti anticomunisti. Nella sua interrogazione, l'eurodeputato del Partito Comunista di Grecia sottolinea quanto segue:

Leggi tutto...

Brexit, in cauda venenum

E-mail Stampa PDF

United Kingdom flagL'editoriale di Guido Salerno Aletta

Così come Boris Johnson non è Theresa May, anche l’Unione europea senza la Gran Bretagna sarà profondamente diversa dal passato. Sembrano affermazioni ovvie, banali, ma delineano un cambio di strategie netto e radicale, che riguarda ad un tempo gli equilibri europei e quelli transatlantici. L’Italia è attratta contemporaneamente dai due poli, quello angloamericano e quello continentale ed i recenti cambi di governo e di maggioranza sono solo le prove d’orchestra di uno spartito ancora tutto da scrivere.

Leggi tutto...

SottoZero. Scenari controversi - quanto positivi possono essere i tassi negativi?

E-mail Stampa PDF

euro bokehRiceviamo da Francesco Cappello, autore del libro "Ricchezza fittizia povertà artificiosa. Paradigmi economici", questo interessante articolo sulla fase economica

di Francesco Cappello

Pro e contro del tasso negativo. Un mondo capovolto

Accendere un mutuo a tasso negativo significa che sarai tenuto a rimborsare un pò meno del capitale preso in prestito! Vi sareste mai aspettati che una Banca privata potesse proporre alla propria clientela mutui a 10 anni a tasso fisso negativo come ha cominciato a fare Jyske Bank (- 0,5%) che peraltro non è sola in questa apparente follia. Nordea Bank, ad esempio, vi permette la stipulazione di mutui per acquisto casa a 20 anni, allo 0% e prestiti con tassi negativi fino a 30 anni!

Leggi tutto...

Bolsonaro tiranno al servizio degli interessi stranieri. Macron neocolonialista

E-mail Stampa PDF

macron bozo splitdi José Reinaldo Carvalho*
da resistencia.cc

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

La polarizzazione tra l'occupante del Palazzo Planalto Jair Bolsonaro e l'inquilino dell'Eliseo Emmanuel Macron è falsa.

Bolsonaro guida un governo di tradimento nazionale. Tutti gli accordi che ha firmato con il governo imperialista di Trump lo dimostrano.

Allo stesso modo, la sua politica estera di sottomissione degli interessi nazionali ai disegni dell'imperialismo USA e di prepotente svendita della politica economica.

Leggi tutto...

"Gli americani non vinceranno il confronto con la Cina" Intervista su L'Humanité a Jean-Claude Delaunay

E-mail Stampa PDF

delaunay youtubeda humaniteinenglish.com

Traduzione di Marco Pondrelli

Entro il 2050, la Cina spera di diventare la prima economia mondiale. Il nostro compagno Jean-Claude Delaunay, economista e vicepresidente della World Association for Political Economy, fornisce al giornale l'Humanité le chiavi interpretative di un'economia, quella cinese, in rapido cambiamento.

Humanité: Come analizzare l'attuale guerra commerciale fra Cina e Stati Uniti?

Jean-Claude Delaunay: Gli Stati Uniti sembrano essere in ritardo di cinque anni nello scoprire la strategia cinese di una "new normality". Non si tratta solo di realizzare il progresso sociale, ma anche di sviluppare le forze produttive: Internet, l'elettronica, l'intelligenza artificiale, lo sviluppo del 5G.....

Leggi tutto...

Venezuela e Russia rafforzano la cooperazione politica, economica e militare

E-mail Stampa PDF

delcyrodriguez lavrovdi Marx21.it

Il Vice Presidente Esecutivo della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Delcy Rodríguez, si è recata la scorsa settimana (19-20 agosto) a Mosca, alla guida di una delegazione di altissimo livello, con l'obiettivo di rafforzare le "relazioni di fraternità e cooperazione" tra i due paesi.

Durante la sua permanenza a Mosca, la leader venezuelana ha confermato gli accordi stipulati dal Palazzo Miraflores e dal Cremlino in varie "aree strategiche".

Una dichiarazione dell'ufficio della vicepresidente a Caracas afferma che la visita è parte integrante degli sforzi del governo bolivariano tesi a rafforzare i legami con i paesi amici interessati a sostenere lo sviluppo sociale ed economico del Venezuela.

Leggi tutto...

La Cina e la fine della potenza americana

E-mail Stampa PDF

portaerei oceanodi Christopher Black | da newcoldwar.org

Traduzione di Marco Pondrelli

Le potenze imperialiste hanno una lunga storia di colonialismo in Cina, di riduzione del suo popolo a mendicante nella propria terra. Gli inglesi, i francesi, i tedeschi, gli americani, i giapponesi, sono tutti colpevoli di crimini contro la Cina che non possono essere dimenticati. Sconfitte nel 1949 le potenze coloniali non hanno mai abbandonato le loro ambizioni di ridurre nuovamente la Cina a colonia e sono, ancora una volta, attivamente impegnate nel tentativo di minare la Cina come nazione sovrana, calunniarla, sabotarne l'economia, minacciarla con la forza armata, spezzarla in pezzi facilmente controllabili, come vorrebbero fare con la Russia.

Leggi tutto...

Patria o muerte!

E-mail Stampa PDF

bandierine italiaRiceviamo con richiesta di pubblicazione

di Andrea Costanzo

“E’ praticamente superfluo dire che non intendiamo «nazionalità» nel senso popolare del termine, come insensata antipatia nei confronti degli stranieri; come un’ indifferenza nei confronti del benessere generale della razza umana o come un’ingiusta preferenza per i presunti interessi nazionali o come il rifiuto di adottare per il nostro Paese quello che è stato buono per altri. Intendiamo il principio di simpatia, non di ostilità; di unione, non di separazione. Intendiamo il sentimento di comunanza d’interessi tra coloro che vivono sotto il medesimo governo entro i medesimi confini naturali o storici. Intendiamo che una parte della comunità non si consideri estranea rispetto a un’altra sua parte….” (J.S. Mill, a system of logic, Ratiocinative and Inductive, 1843)

Leggi tutto...

Bertinotti, la crisi di governo, l'Europa

E-mail Stampa PDF

zingaretti bertinotti dimaioPubblichiamo come contributo alla discussione

di Bruno Steri
da ilpartitocomunistaitaliano.it

Martedì prossimo 27 agosto il Capo dello Stato informerà il Paese sull’esito della trattativa tra il Partito democratico e il Movimento5Stelle e quindi sulla possibilità che da tale trattativa sortisca o meno la base programmatica per un governo. Nel frattempo continuano a confrontarsi contrapposte recriminazioni e si accavallano previsioni diverse, senza che un tale fervore comunicativo contribuisca a dissipare l’incertezza per il prossimo futuro italico.

Leggi tutto...

I grandi assenti del 20 agosto al Senato

E-mail Stampa PDF

salvini conte 20agostoPubblichiamo come contributo al dibattito

da aginform.org

Contemporaneamente al dibattito al Senato sulla crisi di governo, nelle strade adiacenti si sono svolte manifestazioni di consenso ai protagonisti dello scontro, ma in assenza quasi completa di quei settori che si pongono il problema di difendere i lavoratori, i precari, i disoccupati, i nuovi schiavi immigrati dopo l' 'accoglienza', i quali pure dovrebbero avere qualcosa da dire su quello che sta succedendo. Qualcuno forse c'era, confuso tra i supporter di Conte, ma senza quella autonomia politica e programmatica che invece doveva essere rappresentata in quel momento. 

Leggi tutto...

Queste le riforme che servono all'Europa (ce lo chiede anche Trump)

E-mail Stampa PDF

savona 1217Pubblichiamo l'editoriale di Guido Salerno Aletta

Compiti ardui si preannunciano per le rinnovate istituzioni europee, Parlamento, Commissione e BCE. L’Unione non ha di fronte a sé solo il problema strutturale della bassa crescita economica che ha caratterizzato gli scorsi dieci anni, ed i pericolosi segnali di un forte rallentamento anche in Germania, ma le questioni che furono lasciate irrisolte ai tempi del Trattato di Maastricht nel 1992, aggravatesi di recente per via dei difetti che caratterizzano anche l’architettura dell’euro.

Leggi tutto...

Berlinguer e il compromesso storico

E-mail Stampa PDF

Enrico berlinguer 1952di Alessandro Pascale

Pubblico
Il compromesso storico e la rivista Rinascita, la tesi di laurea triennale in storia contemporanea (anno accademico 2006-2007), relatore il prof. Agostino Giovagnoli, discussa all'Università Cattolica di Milano nel febbraio 2018. Con questa tesi mi sono laureato nella facoltà di lettere e filosofia, corso scienze storiche, indirizzo storia contemporanea, con il voto di 110/110. Vi ho allegato una prefazione per rimarcare pregi e limiti dell'opera, aggiungendo alcune considerazioni generali sulla segreteria Berlinguer.

La tesi è scaricabile gratuitamente da Academia. Di seguito la prefazione.

Leggi tutto...

La Cina divora energia e ha (per ora) bisogno di noi

E-mail Stampa PDF

cina pannellisolaridi Demostenes Floros, Analista geopolitico ed economico

da aboutenergy.com

I cinesi - 1,4 miliardi - si confermano i principali consumatori di energia del pianeta con il 23,6% dei consumi. La quota degli Stati Uniti, 330 milioni di abitanti, è pari al 16,6%, ma c'è una novità: i consumi sono cresciuti del 3,5%, l'aumento più consistente dal 1984.

I consumi di energia primaria globale hanno raggiunto i 13.865 Mtep (Milioni di tonnellate equivalenti di petrolio) nel 2018, in aumento del 2,9% rispetto al 2017. Si tratta del maggior incremento registrato dal 2010, trainato per oltre il 40% dal gas naturale. È quanto emerge di dati forniti dal BP Statistical Review 2019.

Leggi tutto...

Appello al Movimento 5 Stelle

E-mail Stampa PDF

nuovadirezione m5sNuova Direzione

Il voto del 4 marzo scorsa ha sancito la vittoria di quei settori sociali strozzati dal liberismo e dai suoi strumenti politici: l'Unione Europea ed i governi di centrodestra e centro sinistra.

Il governo gialloverde ha rappresentato la speranza del cambiamento.

L'azione di governo ha fatto cose buone e cose discutibili, tuttavia, qualche cosa per la prima volta è andato a favore delle classi popolari e dei lavoratori. In questa esperienza sono emerse lacune, errori politici, di organizzazione interna e di cultura politica e, soprattutto, la mancanza di un progetto di una visione di fase da parte del M5S.

Leggi tutto...

Una battaglia per la democrazia

E-mail Stampa PDF

parlamento italiano grandRiceviamo e pubblichiamo

di Vincenzo De Robertis

“Ridurre il numero dei Parlamentari” è la parola d'ordine attuale e principale del Movimento 5 stelle, ed in particolare del suo leader (o capo politico, come preferisce farsi chiamare), Luigi Di Maio, che la utilizza per magnificare il proprio partito, primo ed unico artefice, a suo dire, di una riforma originale, e per attaccare gli avversari di turno, prima il PD, ora la Lega, quali “difensori della casta”.

Si tratta, invero, di pura propaganda, perchè di originale e di unico non vi è nulla.

Leggi tutto...

Hong Kong, la storia che non leggerete

E-mail Stampa PDF

barricade hong kong protest 1202581di Pino Arlacchi
da pinoarlacchi.it

Non riportare mai la versione dell’altra parte in campo e limitarsi a ripetere la stessa storiella, senza il minimo approfondimento, sono diventati le regole seguite dai media mainstream nel trattare i fatti internazionali. Che si tratti di Cina, Venezuela, guerre, massacri e catastrofi, ogni volta che si deve informare si ricorre a una formuletta preconfezionata. Che coincide regolarmente con gli interessi dei proprietari dei mezzi di comunicazione, dei governi occidentali e dello 0,1% che tenta di governare le cose del mondo.

Leggi tutto...

Pagina 8 di 269