Ex Ilva: nazionalizzare, ma anche questo non basta più

Ex Ilva: nazionalizzare, ma anche questo non basta più

di Claudio Conti

La fuga di ArcelorMittal è un risultato di decenni di smantellamento della struttura industriale italiana. Non nasce da sacrosante “regole” antinquinamento, da “stupidità” del ...

Continua...
Cina e Russia assediano l'Occidente

Cina e Russia assediano l'Occidente

di Maurizio Molinari

'La Stampa' di Torino ha pubblicato un estratto del nuovo libro del direttore Maurizio Molinari. È un pezzo molto interessante (di cui riportiamo ampi stralci) perché spiega esattamente quali sono le idee di chi governa l'Italia ...

Continua...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Il nostro silenzio sulla piaga del terrorismo in Xinjiang

E-mail Stampa PDF

xingjiang terrorismodi Fabio Massimo Parenti

da beppegrillo.it

Migliaia di attacchi terroristici di matrice jihadista, centinaia di uomini, donne e bambini uccisi barbaramente. Non stiamo parlando della drammatica esperienza europea degli ultimi anni. No, parliamo dello Xinjiang, Cina, ovvero della regione autonoma nord-occidentale della repubblica popolare. Non è stata l’unica del paese ad essere colpita, ma sicuramente è stata quella maggiormente devastata da terrorismo, fanatismo ed estremismo, i “tre demoni” come li chiamano in Cina. Se ci mettessimo a fare un confronto sui numeri ufficiali forniti dalle autorità europee e cinesi, la repubblica popolare supererebbe, benché in un arco di tempo più lungo, le analoghe tragedie europee.

Leggi tutto...

Palmira: questa antica città ha subito un colpo fatale o risorgerà?

E-mail Stampa PDF

Palmyradistruzionedi Chris Ray, The Sydney Morning Herald

da oraprosiria.blogspot.com

I barbari dello Stato Islamico hanno quasi distrutto questo sito dichiarato Patrimonio dell'Umanità. Le sue meraviglie possono essere salvate, quindi perché c'è così poca volontà internazionale di farlo?

Traduzione di Gb.P. per OraproSiria

"Il tuo cuore si spezzerà quando vedrai Palmira", dice Tarek al-Asaad, guardando pensieroso fuori dalla finestra mentre attraversiamo l'ampia steppa siriana sulla strada verso l'antica città.

Leggi tutto...

“Né piddini, né leghisti” Comunicato sul governo bianco-giallo

E-mail Stampa PDF

salvinirenzidimaioPubblichiamo come contributo alla discussione

Nuova Direzione, lunedì 9 settembre 2019

1) E’ dunque nato il governo “Bianco-giallo”, un governo trasformista. Ciò è stato possibile in quanto le forze che hanno dato vita all’esperimento del governo variamente antiausterità e euroscettico “gialloverde” non sono state in grado di reggere l’attacco massiccio, ossessivo, concentrico (dall’esterno e dall’interno), delle forze liberal-liberiste, globalizzatrici, ed unioniste. M5S e Lega, invece di unificare l’alleanza resa possibile dal voto del 4 marzo, ovvero il blocco sociale variegato che li aveva votati, hanno avviato un conflitto permanente interno. Salvini in particolare ha operato come se il governo dovesse avere breve durata e bisognasse capitalizzare in termini elettorali in tempi brevi.

Leggi tutto...

Sandro Pertini: il militante socialista

E-mail Stampa PDF

pertini fotoanalogicadi Andrea Costanzo

[Il testo che segue è tratto da A. Costanzo, Sandro Pertini. Militante socialista e presidente degli italiani, Tesi di Laurea, 2016-2017, relatore Salvatore Lupo, Università degli Studi di Palermo]

Ripercorrere le tappe della vita di Sandro Pertini equivale a leggere un appassionante capitolo di storia del nostro Paese. 

Nato a Stella, in provincia di Savona, il 25 Settembre 1896, figlio di un proprietario terriero, frequentò le scuole medie al collegio dei salesiani, poi andò a Savona per frequentare il liceo Chiabrera. Tra i professori, quello che lasciò un segno profondo nella formazione intellettuale di Pertini fu il professore di filosofia Adelchi Baratono, militante socialista. Fu lui, come disse lo stesso Pertini nelle sue memorie, raccolte da Arturo Zampaglione nel suo libro Caro Antonio, le memorie di Pertini raccontate ai giovani, ad avvicinarlo alle idee socialiste: 

Leggi tutto...

Lettera alla redazione di Marx XXI

E-mail Stampa PDF

falcemartello warhol 2Pubblichiamo come interessante e costruttivo contributo al dibattito tra comunisti

Aginform

Abbiamo sottolineato da tempo nei rapporti intercorsi la necessità di uscire dalle nicchie in cui i comunisti si sono rinchiusi per affrontare in campo aperto una discussione sul loro ruolo e sulle prospettive.

Marx XXI svolge un buon lavoro di informazione e collegamento, in particolare sulle questioni internazionali e sul movimento comunista, senza peraltro avere la pretesa di definire schieramenti a priori, ma ponendo le questioni in modo documentato. Questo modo di fare ci sembra corretto e può e deve costituire la base per uno sviluppo ulteriore.

Leggi tutto...

Dov’è l’Impegno antinucleare di Luigi Di Maio?

E-mail Stampa PDF

ican nuclearweaponbantreatydi Manlio Dinucci

C’è finalmente un ministro degli Esteri che si impegnerà a far aderire l’Italia al Trattato Onu sulla proibizione delle armi nucleari? Il neoministro Luigi Di Maio ha sottoscritto nel 2017 il Parliamentary Pledge dell’Ican, coalizione internazionale insignita del Premio Nobel per la Pace. In tal modo il capo politico del Movimento 5 Stelle – attuale ministro degli Esteri – si è impegnato a «promuovere la firma e la ratifica di questo Trattato di rilevanza storica» da parte dell’Italia. 

L’Impegno Ican è stato sottoscritto anche da altri attuali ministri 5 Stelle – Alfonso Bonafede (Giustizia), Federico D’Incà (Rapporti con il Parlamento), Fabiana Dadone (Pubblica Amministrazione) – e da altri parlamentari del M5S, come Roberto Fico e Manlio Di Stefano. C’è però un problema. 

Leggi tutto...

Sui fatti di Hong Kong

E-mail Stampa PDF

hongkong bandiereusada lariscossa.com

Nell’ultimo mese assistiamo ad Hong Kong ad una escalation di moti di piazza che sono smaccatamente alimentati dai centri di eversione internazionale a guida USA.

L’organizzazione militare e la loro metodologia infatti seguono una tecnica già ben sperimentata nel passato, quella delle “rivoluzioni colorate”, delle “primavere arabe” e di Euromaidan in Ucraina. I vessilli del colonialismo inglese e la bandiera statunitense agitate dai provocatori testimoniano chiaramente chi sono i veri mandanti e fomentatori della destabilizzazione, sostenuti proprio da quelle potenze che maggiormente hanno combattuto la liberazione della Cina dal giogo coloniale.

Leggi tutto...

Il "quisling" Joshua Wong a Berlino. La Germania interferisce pesantemente negli affari interni della Cina

E-mail Stampa PDF

joshuawong germaniadi Mauro Gemma

La Germania interferisce pesantemente negli affari interni della Cina, ospitando il capo della "rivoluzione colorata" di Hong Kong, l'aspirante "quisling" Joshua Wong, e provocando una durissima reazione da parte di Pechino.

Questo la dice lunga sulla volontà di chi guida i paesi dell'UE di assecondare, sempre e comunque, le politiche più minacciose e pregiudizievoli per la pace degli Stati Uniti.

Ora gli apologeti ("a sinistra" del PD) di una UE "riformata", capace di svolgere un ruolo positivo nella politica internazionale, farebbero bene a darsi una svegliata.

Leggi tutto...

Intervista della stampa cinese a Marco Rizzo sulla Via della Seta e relazioni italo-cinesi

E-mail Stampa PDF

china flag wall ss 1920Pubblichiamo un’interessante intervista a Marco Rizzo, Segretario del Partito Comunista. In passato non abbiamo mancato di sottolineare le differenze di politica estera, in particolare sul ruolo della Cina, fra noi ed il PC. Accogliamo con favore le dichiarazione di Rizzo che ricollocano questo Partito su posizioni molto più avanzate

da lariscossa.com

Marco Rizzo ha 59 anni, è segretario generale del Partito Comunista in Italia. Laureato in scienze politiche, giornalista ed autore di libri e pubblicazioni. Figlio di un operaio della Fiat Mirafiori, è nato e vissuto in un quartiere popolare di Torino.

Leggi tutto...

La statua di D’Annunzio, il poeta che divide

E-mail Stampa PDF

dannunzio statua librodi Maria Morigi

“Italiani di Fiume! Nel mondo folle e vile, Fiume è oggi il segno della libertà; nel mondo folle e vile vi è una sola verità: e questa è Fiume; vi è un solo amore: e questo è Fiume! Fiume è come un faro luminoso che splende in mezzo ad un mare di abiezione... Io soldato, io volontario, io mutilato di guerra, credo di interpretare la volontà di tutto il sano popolo d'Italia proclamando l'annessione di Fiume.”

(Discorso tenuto da Gabriele D'Annunzio il 12 settembre 1919 dal Palazzo del Governo di Fiume)

Leggi tutto...

Il co11aSso di una falsa verità

E-mail Stampa PDF

11 settembre 2001 Torri gemelleRiceviamo e volentieri pubblichiamo

di Francesco Cappello

Immaginate di salire in cima ai 400 metri delle torri gemelle e da lassù lasciar cadere un blocco di cemento; cadendo sarà frenato in modo trascurabile dalla resistenza dell’aria; immaginate di conteggiare il tempo necessario a che esso raggiunga il suolo. Scoprirete, cronometro alla mano, che la caduta, quasi libera, ha impiegato circa 10 secondi (nell’ipotesi di resistenza zero da parte dell’aria, la meccanica newtoniana ne prevede 9). Ci si rimane male quando si scopre che l’ultimo piano delle torri ha raggiunto il suolo in un tempo di pochissimo superiore a quei 10 secondi. In pratica l’ultimo piano, in seguito al collasso, ha raggiunto il suolo come se ad ostacolarne e rallentarne la caduta non ci fossero stati frapposti oltre 100 piani. In altre parole, la dinamica con cui l’ultimo piano ha raggiunto il suolo è stata praticamente analoga a quella di una caduta nel vuoto!

Leggi tutto...

Perché continuiamo a lasciarli fare?

E-mail Stampa PDF

sp ansaRiceviamo e volentieri pubblichiamo

di Francesco Cappello

Chi vuole che si continui a vivere sotto il loro ricatto va smascherato e giudicato.

Ecco come funziona davvero:

Le agenzie di Rating sono controllate ossia di proprietà delle grandi banche d'affari, che a loro volta sono controllate dai grandi fondi di investimento speculativi (BlackRock, Vanguard, BlackStreet ecc. ecc. ). Si pensi che BlackRock gestisce un patrimonio finanziario pari a circa 3 volte e mezzo il PiL italiano.

Le grandi Banche d'affari fanno affari speculando sui titoli di stato. I nostri sono molto appetibili anche perché quelli di altri paesi sono a tasso di interesse negativo ovvero chi li compra sa che gli verrà restituito a scadenza meno di quanto ha investito. 

Leggi tutto...

La scuola italiana. Una riflessione a 360°

E-mail Stampa PDF

compositie in kleur bdi Lucio Garofalo
da revolucionvoxpopuli.wordpress.com

Sta per avviarsi il nuovo anno scolastico e vorrei riassumere, in una sorta di “saggio manualistico” più o meno schematico, quelli che, dal punto di vista di un insegnante che vive il mondo della scuola, costituiscono i problemi più seri che assillano ed inficiano pesantemente la vita e il funzionamento della scuola italiana. Molto probabilmente, nel più distorto e contorto immaginario collettivo, la scuola è percepita e giudicata tramite una serie di banali e diffusi cliché, ossia in base a facili e comodi luoghi comuni, per cui urge provare a confutarli con argomentazioni il più possibile valide, razionali e persuasive.

Leggi tutto...

Giorni che rischiarano decenni. L'anomalia italiana.

E-mail Stampa PDF

pd consultazioni 2019di Norberto Natali

(Parte terza; segue la prima parte del 16 luglio 2019 e la seconda del 22 luglio 2019)

DALLA CAPITANA CORAGGIOSA ALLE “RICHIESTE” DI TRUMP. I giorni che il PD ha iniziato con l’esaltazione della “capitana Carola” e la pretesa di essere il più affidabile garante della NATO nel nostro paese, non potevano che proseguire con la comunicazione di Trump di quale governo (addirittura con quale presidente del Consiglio) egli desideri per l’Italia: manco a farlo apposta quello con il PD!

Leggi tutto...

Afghanistan, i negoziati con i Talebani.

E-mail Stampa PDF

talebani afghanistanRiceviamo e volentieri pubblichiamo

di Maria Morigi

Oggi in Afghanistan i Talebani controllano oltre la metà del territorio grazie al successo conseguito nella fase più calda della ‘guerra umanitaria’ di USA e alleati NATO , combattuta tra il 2006 (anno della riscossa talebana dopo la caduta del regime nel 2001) e il 2014 (anno in cui si completò il ritiro delle forze da combattimento alleate). E attualmente gli USA stanno negoziando un accordo con i Talebani che spianerà loro la strada per il governo di Kabul (elezioni presidenziali il 28 di settembre 2019). Andranno sprecati e vanificati in tal modo 18 anni costati tanto sangue (per lo più afghano), e si provocherà, probabilmente, un gigantesco esodo da Kabul (ricordiamo Saigon nel 1975). Soprattutto si confermerà che le potenze occidentali hanno il brutto vizio non solo di innescare inutili guerre, ma anche di abbandonare gli alleati regionali, senza essere in grado di reggere il peso e le conseguenze di un conflitto.

Leggi tutto...

“No Pasaran!”. Patria Socialista insorge contro la presenza dell’associazione “Italia Ucraina Maidan” alla Giareda

E-mail Stampa PDF

donbass bambinaRiceviamo e pubblichiamo la presa di posizione di Patria Socialista contro l'ennesima provocazione inneggiante a piazza Maidan

da nextstopreggio.it

Patria socialista Reggio Emilia ancora una volta condanna fermamente la presenza dell’associazione Italia Ucraina Maidan agli eventi in città.

“Come già avvenuto in occasione del 25 aprile -spiegano gli attivisti sui social-, ci ritroviamo a contestare la partecipazione alla Festa della Giareda di un’associazione che si propone come aiuto umanitario nelle zone dell’Ucraina colpite dall’attuale conflitto, ma che al contempo ha appoggiato incondizionatamente l’ex governo nazista ucraino insediatosi con un colpo di stato nel 2014.

Leggi tutto...

“Altri confini”. Riflessioni sul volume di Luca Cangemi

E-mail Stampa PDF

cangemi altriconfinidi Salvatore Tinè | da marxismo-oggi.it

Il libro di Luca Cangemi, Altri confini. Il PCI contro l’Europeismo (1941-1957), è un libro importante. Importante in una duplice prospettiva, ovvero sia per la ricostruzione e riflessione storiche sulla genesi e la prima fase del processo di integrazione europea che ci propone e che costituisce lo sfondo del tema specificatamente trattato nel libro, ossia l’evoluzione della posizione dei comunisti italiani sui progetti e i processi di unificazione dell’Europa occidentale negli anni tra il 1941 e il 1957; sia per la profonda riconsiderazione critica di un periodo della storia del comunismo italiano.

Si tratta del periodo compreso tra il ’47 e la crisi del ’56, ovvero tra la fine dell’unità antifascista e l’inizio della cosiddetta “destalinizzazione”, solitamente considerato dalla storiografia, anche di orientamento “comunista” in una prospettiva sostanzialmente negativa, quando non puramente liquidatoria e che invece nella rigorosa e documentata ricostruzione di Cangemi ci appare come un periodo di importanza addirittura decisiva nella definizione di alcuni dei tratti essenziali più originali dell’identità culturale e politica del PCI di Togliatti.

Leggi tutto...

Amazzonia, gli incendiari gridano al fuoco

E-mail Stampa PDF

incendio forestadi Manlio Dinucci

Di fronte al dilagare degli incendi in Amazzonia, il vertice del G7 ha cambiato la sua agenda per «affrontare l’emergenza». I Sette – Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Giappone, Canada e Stati uniti – hanno assunto, insieme all’Unione europea, il ruolo di vigili del fuoco planetari. Il presidente Macron, in veste di capo pompiere, ha lanciato l’allarme «la nostra casa è in fiamme». Il presidente Trump ha promesso il massimo impegno statunitense  nell’opera di spegnimento. 

Leggi tutto...

L'Italia in stagnazione

E-mail Stampa PDF

italia crisi graficoRiceviamo e pubblichiamo

di Francesco Fustaneo

La crisi di governo consegna in piena estate al popolo italiano un probabile nuovo esecutivo con Conte premier (per la seconda volta), sostenuto dall’inconsueta alleanza M5s-P.d., compagine di governo che qualora dovesse ricevere la fiducia parlamentare si troverebbe a dover affrontare un problema ormai divenuto cronico, quello della stagnazione economica.

“Nel secondo trimestre del 2019 il prodotto interno lordo (Pil) - si legge infatti nel comunicato ufficiale pubblicato dall’Istat lo scorso 30 agosto 2019 - è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente ed è diminuito dello 0,1% nei confronti del secondo trimestre del 2018.

Leggi tutto...

Pagina 7 di 269