Storia, teoria e scienza

Il Giovane Karl Marx

E-mail Stampa PDF

ilgiovanekarlmarx locandinadi Alessandro Pascale
da lumiereeisuoifratelli.com

Il film ripercorre l’amicizia dei giovani Karl Marx e Friedrich Engels, dal loro secondo incontro nel 1844 fino al 1848, anno della pubblicazione del “Manifesto del Partito Comunista”.

Di recente ho pubblicato un libro (disponibile gratuitamente su http://intellettualecollettivo.it/) in cui nella parte finale (capitolo 23), analizzando il cinema hollywoodyano da un punto di vista politico, constatavo come le produzioni cinematografiche statunitensi dal contenuto anticapitalista si contino sulle punte delle dita. Ciò non deve stupire dato che il controllo preventivo delle sceneggiature diventa una pratica costante dal maccartismo in poi, grazie anche alla solerte vigilanza dell’USIA, organo collaterale alla CIA. “Normale” che fosse così, in un contesto in cui la lotta di classe, in quel caso contro l’URSS, si gioca anche sul controllo dell’immaginario culturale, e a tal riguardo il cinema è stato uno dei media e delle arti più importanti e influenti del XX secolo, continuando tuttora ad assolvere egregiamente la funzione anche nel presente secolo, seppur sempre più in difficoltà di fronte all’ascesa delle serie tv e di internet.

Leggi tutto...

Fidel, Cuba e il continente africano

E-mail Stampa PDF

fidel africadi Federico  La Mattina per Marx21.it

La rivoluzione cubana ha rappresentato una cesura fondamentale nella storia dell’America Latina e l’isola caraibica ha svolto un ruolo di rilievo negli anni convulsi della guerra fredda. Dopo la seconda guerra mondiale, il Terzo mondo (dall’Africa all’Estremo Oriente) fu caratterizzato da innumerevoli conflitti mentre “il Primo e il Secondo mondo entrarono nella più lunga epoca di pace dall’Ottocento in avanti”, come ha scritto Hobsbawm [1]. Era in atto quel gigantesco processo storico che fu la decolonizzazione, che ha ridisegnato politicamente una larga parte di mondo. Molti leader africani guardarono con favore al ruolo dell’Urss, accettando di buon grado gli aiuti sovietici dato che provenivano da un paese estraneo ai giochi delle vecchie potenze coloniali. D’altra parte gli Stati Uniti davano supporto alle forze conservatrici nella gran parte del Terzo Mondo (dai regimi reazionari latinoamericani al Sudafrica dell’apartheid), trovandosi “sempre dalla parte degli sconfitti ogni qual volta si era in presenza di una rivoluzione” [2]. 

Leggi tutto...

Karl Marx

E-mail Stampa PDF

karl marx hipdi Albano Nunes

da “Avante!”, Settimanale del Partito Comunista Portoghese (PCP)

Traduzione di Marx21.it

Con la Conferenza “Il II centenario della nascita di Marx: eredità intervento lotta. Trasformare il mondo”, il PCP ha iniziato un anno di celebrazioni che, come è accaduto in relazione al Centenario della Rivoluzione d'Ottobre, si concentreranno sul presente e sul futuro della nostra lotta. Ricorderemo lo scienziato e il rivoluzionario di eccezionale valore che, in stretta collaborazione con Engels, ha svelato le leggi dello sviluppo sociale, offrendo alla lotta di emancipazione della classe operaia il fondamento scientifico che mancava, e lo faremo con gli occhi fissati sulla realtà e le sfide del nostro tempo, con la convinzione che una più profonda conoscenza della sua vita e della sua opera rafforzerà la fiducia nella forza organizzata dei lavoratori e delle masse popolari.

Leggi tutto...

Distruzione teorico-politica delle tesi di Toni Negri

E-mail Stampa PDF

antonio negri 3a cura di Alessandro Pascale

Riceviamo dal compagno Alessandro Pascale, del Comitato Politico Nazionale del PRC, e volentieri pubblichiamo

Toni Negri [sulla sinistra italiana]: “Sì è polverizzata. Non è riuscita a inventare il futuro. Ha massacrato tutti quelli che potevano darle una dritta.”

Giornalista: “A chi si riferisce?”

T. N.: “A noi, alla sinistra degli anni 70.”

Leggi tutto...

La svolta radicale nel corso della seconda guerra mondiale

E-mail Stampa PDF

stalingrado soldati avanzataAccademia delle Scienze dell'URSS | Storia Universale, vol X, Cap. 7, pag. 205, Teti editore

All'inizio dell'inverno 1942-1943 si apriva sulle rive del Volga e del Don una nuova tappa della lotta mortale contro il nazifascismo, entrata nella storia come il periodo della svolta radi­cale nel corso di tutta la seconda guerra mondiale.

Il merito principale della realizzazione di questa svolta a favore della coalizione antifascista appartiene all'Unione Sovietica.

Nelle acca­nite battaglie del 1942-1943 sul fronte sovietico-tedesco si decisero i destini storici non solo del popolo sovietico, ma dell'intera umanità.

Leggi tutto...

Álvaro Cunhal su Lenin, la Rivoluzione d’Ottobre e l’URSS

E-mail Stampa PDF

rivoluzioneottobre poster1917di Rui Mota

O Militante, rivista teorica del Partito Comunista Portoghese

Traduzione di Marica Guazzora per Marx21.it

(*) Libro presentato alla Festa di Avante del 2017

Questo libro che oggi presentiamo è una antologia di testi di Álvaro Cunhal.  La sua opera è senza precedenti nel contesto politico nazionale ed ha un immenso valore e attualità per i rivoluzionari di tutto il mondo. Nessun testo è propriamente inedito (anche se adesso molti potrebbero già essere stati dimenticati) ma l’organizzazione di questi testi, che si trovavano sparsi su dieci temi, (e quindi ognuno presentato in ordine cronologico) consentirà al lettore di accedere rapidamente alle riflessioni di Álvaro Cunhal su ogni argomento.

Leggi tutto...

Siria: o degli errori della sinistra radicale sull’imperialismo

E-mail Stampa PDF

milizia maristadi Alberto Ferretti
da lottobre.wordpress.com

Il compagno Alberto Ferretti ci segnala, per la rubrica "i comunisti e la questione nazionale" , un suo contributo pubblicato nel blog Ottobre. Volentieri lo proponiamo ai nostri lettori.

Larga parte della sinistra radicale tende oggi a minimizzare i crimini nordamericani, stigmatizzando ed equiparando l’ossessione “antiamericana” (che esiste in molti settori radicali della destra occidentale) alla lotta anti-imperialista propria alle forze marxiste-leniniste. Questo accade quando si parla genericamente di imperialismo, decorrelandolo dal suo carattere economico, cioè come fase apicale, o suprema, dello sviluppo capitalistico guidato dal capitale finanziario dominante, e lo si riduce alla semplice politica estera “soggettiva” degli Stati e potenze, qualsiasi ne siano le ragioni.

Leggi tutto...

A cosa somiglia una rivoluzione. Lenin e la politica economica sovietica

E-mail Stampa PDF

lenin bolscevichiTiziano Annulli intervista Vladimiro Giacché

da lavoroculturale.org

Pubblicato per Il Saggiatore lo scorso 29 Giugno, Economia della rivoluzione è un’antologia di scritti di Vladimir Il’ič Ul’janov, detto Lenin, ampiamente introdotta e commentata da Vladimiro Giacché, filosofo normalista, economista e presidente del Centro Europa Ricerche

Quelli raccolti in Economia della rivoluzione sono dei testi che Lenin dedicò alla politica economica sovietica a partire dall’ottobre 1917, anno della presa del potere da parte dei Soviet, fino al marzo 1923, momento in cui la malattia che lo aveva colpito gli impedì di proseguire il suo lavoro per condurlo, quasi un anno più tardi, alla morte. Articoli, saggi, abbozzi di risoluzioni politiche, resoconti stenografici di interventi pubblici, appunti, promemoria. Economia della rivoluzione è un insieme eterogeneo di scritti – già editi in OpereComplete, pubblicate prima da Editori Riuniti e poi, ampliate, da Edizioni Lotta Continua – organizzati da Giacché secondo una scansione temporale: I) la presa del potere e i primi mesi di governo; II) lo scoppio della guerra civile e il comunismo di guerra; III) la Nuova politica economica.

Leggi tutto...

La sovranità nazionale e la centralità della lotta antimperialista

E-mail Stampa PDF

Korzhev Raising the Bannerdi Alessandro Pascale* per Marx21.it

Con il contributo del compagno Alessandro Pascale, continua la nostra rassegna dedicata alla riflessione sul tema “i comunisti e la questione nazionale”. 

È molto importante che Marx21.it abbia lanciato una discussione su un tema importante e assolutamente non marginale come quello riguardante la sovranità nazionale. Nel tracciare le righe seguenti sintetizzerò alcune conclusioni a cui sono giunto nell'opera “In Difesa del Socialismo Reale e del Marxismo-Leninismo” (scaricabile gratuitamente su intellettualecollettivo.it), che si intrecciano profondamente con questa questione.

Leggi tutto...

Pagina 4 di 36