L’economia di mercato deve funzionare per la Cina

E-mail Stampa PDF

Tratto da "Il socialismo con caratteristiche cinesi"

di Zhang Boying

Gli inconvenienti dell’economia pianificata vengono alla luce

I dieci anni della Rivoluzione culturale portarono l’economia cinese vicino al collasso e, in quel momento critico, il partito scel­se Deng Xiaoping e il processo di riforma e apertura. Dopo 40 anni di duri sforzi da parte dei cittadini, la Cina ha intrapreso la strada del benessere e della prosperità. Nel 2010, la produzione economica totale della Cina ha superato il Giappone, diventando la seconda economia più grande del mondo. Nel 2013, invece, le esportazioni cinesi sono salite al primo posto.

Guardando indietro al processo di sviluppo economico ottenuto in 40 anni di riforma e apertura, si può dire che sono state percorse molte strade sconnesse e ci si è imbattuti in molte difficoltà, ma i risultati ottenuti hanno fatto inorgoglire il popolo intero.


CONTINUA A LEGGERE