Storia, teoria e scienza

Distruzione teorico-politica delle tesi di Toni Negri

E-mail Stampa PDF

antonio negri 3a cura di Alessandro Pascale

Riceviamo dal compagno Alessandro Pascale, del Comitato Politico Nazionale del PRC, e volentieri pubblichiamo

Toni Negri [sulla sinistra italiana]: “Sì è polverizzata. Non è riuscita a inventare il futuro. Ha massacrato tutti quelli che potevano darle una dritta.”

Giornalista: “A chi si riferisce?”

T. N.: “A noi, alla sinistra degli anni 70.”

Leggi tutto...

La svolta radicale nel corso della seconda guerra mondiale

E-mail Stampa PDF

stalingrado soldati avanzataAccademia delle Scienze dell'URSS | Storia Universale, vol X, Cap. 7, pag. 205, Teti editore

All'inizio dell'inverno 1942-1943 si apriva sulle rive del Volga e del Don una nuova tappa della lotta mortale contro il nazifascismo, entrata nella storia come il periodo della svolta radi­cale nel corso di tutta la seconda guerra mondiale.

Il merito principale della realizzazione di questa svolta a favore della coalizione antifascista appartiene all'Unione Sovietica.

Nelle acca­nite battaglie del 1942-1943 sul fronte sovietico-tedesco si decisero i destini storici non solo del popolo sovietico, ma dell'intera umanità.

Leggi tutto...

Álvaro Cunhal su Lenin, la Rivoluzione d’Ottobre e l’URSS

E-mail Stampa PDF

rivoluzioneottobre poster1917di Rui Mota

O Militante, rivista teorica del Partito Comunista Portoghese

Traduzione di Marica Guazzora per Marx21.it

(*) Libro presentato alla Festa di Avante del 2017

Questo libro che oggi presentiamo è una antologia di testi di Álvaro Cunhal.  La sua opera è senza precedenti nel contesto politico nazionale ed ha un immenso valore e attualità per i rivoluzionari di tutto il mondo. Nessun testo è propriamente inedito (anche se adesso molti potrebbero già essere stati dimenticati) ma l’organizzazione di questi testi, che si trovavano sparsi su dieci temi, (e quindi ognuno presentato in ordine cronologico) consentirà al lettore di accedere rapidamente alle riflessioni di Álvaro Cunhal su ogni argomento.

Leggi tutto...

Siria: o degli errori della sinistra radicale sull’imperialismo

E-mail Stampa PDF

milizia maristadi Alberto Ferretti
da lottobre.wordpress.com

Il compagno Alberto Ferretti ci segnala, per la rubrica "i comunisti e la questione nazionale" , un suo contributo pubblicato nel blog Ottobre. Volentieri lo proponiamo ai nostri lettori.

Larga parte della sinistra radicale tende oggi a minimizzare i crimini nordamericani, stigmatizzando ed equiparando l’ossessione “antiamericana” (che esiste in molti settori radicali della destra occidentale) alla lotta anti-imperialista propria alle forze marxiste-leniniste. Questo accade quando si parla genericamente di imperialismo, decorrelandolo dal suo carattere economico, cioè come fase apicale, o suprema, dello sviluppo capitalistico guidato dal capitale finanziario dominante, e lo si riduce alla semplice politica estera “soggettiva” degli Stati e potenze, qualsiasi ne siano le ragioni.

Leggi tutto...

A cosa somiglia una rivoluzione. Lenin e la politica economica sovietica

E-mail Stampa PDF

lenin bolscevichiTiziano Annulli intervista Vladimiro Giacché

da lavoroculturale.org

Pubblicato per Il Saggiatore lo scorso 29 Giugno, Economia della rivoluzione è un’antologia di scritti di Vladimir Il’ič Ul’janov, detto Lenin, ampiamente introdotta e commentata da Vladimiro Giacché, filosofo normalista, economista e presidente del Centro Europa Ricerche

Quelli raccolti in Economia della rivoluzione sono dei testi che Lenin dedicò alla politica economica sovietica a partire dall’ottobre 1917, anno della presa del potere da parte dei Soviet, fino al marzo 1923, momento in cui la malattia che lo aveva colpito gli impedì di proseguire il suo lavoro per condurlo, quasi un anno più tardi, alla morte. Articoli, saggi, abbozzi di risoluzioni politiche, resoconti stenografici di interventi pubblici, appunti, promemoria. Economia della rivoluzione è un insieme eterogeneo di scritti – già editi in OpereComplete, pubblicate prima da Editori Riuniti e poi, ampliate, da Edizioni Lotta Continua – organizzati da Giacché secondo una scansione temporale: I) la presa del potere e i primi mesi di governo; II) lo scoppio della guerra civile e il comunismo di guerra; III) la Nuova politica economica.

Leggi tutto...

La sovranità nazionale e la centralità della lotta antimperialista

E-mail Stampa PDF

Korzhev Raising the Bannerdi Alessandro Pascale* per Marx21.it

Con il contributo del compagno Alessandro Pascale, continua la nostra rassegna dedicata alla riflessione sul tema “i comunisti e la questione nazionale”. 

È molto importante che Marx21.it abbia lanciato una discussione su un tema importante e assolutamente non marginale come quello riguardante la sovranità nazionale. Nel tracciare le righe seguenti sintetizzerò alcune conclusioni a cui sono giunto nell'opera “In Difesa del Socialismo Reale e del Marxismo-Leninismo” (scaricabile gratuitamente su intellettualecollettivo.it), che si intrecciano profondamente con questa questione.

Leggi tutto...

La pietà a senso unico per Vittorio Emanuele III

E-mail Stampa PDF

Re Vittorio Emanuele IIIdi Paolo Vinella[1] per Marx21.it

uno tra i frutti avvelenati dell’alleanza, in chiave reazionaria ed antipopolare, 
tra borghesia e aristocrazia in Italia, maturati alla mala pianta del buonismo ipocrita

La traslazione dei resti di Vittorio Emanuele III di Savoia (1869-1947) dall’Egitto in Italia – a 70 anni dalla sua morte, ma anche dall’entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana – impone una riflessione sul ruolo dei Savoia e del suo ultimo re all’interno della storia non solo italiana: fu re d’Italia (1900-46), imperatore d’Etiopia (1936-43), re d’Albania (1939-43) ed ebbe ruoli e responsabilità di primissimo piano nell’avvento del fascismo e nelle tragedie delle due guerre mondiali che condussero l’umanità intera fin sull’orlo dell’autodistruzione. 

Leggi tutto...

Il “lavoro mentale” non è immateriale ed è sfruttato

E-mail Stampa PDF

lavoromentaleda lacittafutura.it

Intervista a Guglielmo Carchedi sulle caratteristiche del lavoro mentale, della produzione di conoscenza in Internet e sulla validità della teoria del valore anche per la produzione di conoscenza.

Guglielmo Carchedi, economista marxista di fama internazionale, è stato fra coloro che più radicalmente hanno combattuto le interpretazioni di tipo neoricardiano del Capitale di Marx, contestando la determinazione simultanea – à la Sraffa – del saggio del profitto, dei prezzi di produzione dei fattori produttivi e dei prodotti. Introducendo nella sua analisi il fattore tempo e interpretando la teoria del valore di Marx come un sistema di non equilibrio, ha mostrato che tale interpretazione consente di superare tutte le obiezioni fatte al procedimento marxiano di trasformazione dei valori in prezzi di produzione. Insieme a Alan Freeman ha curato e pubblicato un volume che è una pietra miliare di questa critica [1].

Leggi tutto...

Rivoluzione d’Ottobre. Un punto di riferimento storico nella lotta per l’emancipazione delle donne.

E-mail Stampa PDF

donne sovietda “Avante!”, Settimanale del Partito Comunista Portoghese

Traduzione di Marica Guazzora per Marx21.it

Uguaglianza. La Rivoluzione d’Ottobre del 1917 inaugurò la costruzione di una società nuova che, nella sua profonda trasformazione, iscrisse fin dalla prima ora,  la consacrazione dell’uguaglianza nella legge e nella vita, costituendo un punto decisivo nella lotta di liberazione delle donne.

La Rivoluzione d'Ottobre introdusse un profondo cambiamento nella situazione delle donne.

E costituì un tale  punto decisivo per l’emancipazione, da averne ripercussioni mondiali. Il carattere rivoluzionario di questa trasformazione fu di tale portata che la grande maggioranza di queste lotte si mantenne nel tempo e si ritrova attualmente  nelle lotte delle donne e dei popoli.

Leggi tutto...

Lenin per l’oggi: la centralità della politica contro i piloti automatici

E-mail Stampa PDF

Intervista di Ascanio Bernardeschi a Vladimiro Giacché

da lacittafutura.it

Vladimiro Giacché ci parla della raccolta da lui curata degli scritti di Lenin sull'economia della Russia dopo la rivoluzione di Ottobre.

Vladimiro Giacché ha recentemente curato una raccolta di scritti di Lenin (Economia della rivoluzione, edito da Il Saggiatore) aventi come tema centrale i problemi della realizzazione del sistema economico di transizione verso il socialismo nella drammatica realtà della Russia post rivoluzionaria. La scelta degli articoli e le parti introduttive, sia quella iniziale che quelle ai singoli capitoli, rendono un grande servizio, nel centenario dell'Ottobre russo, agevolando la comprensione delle difficoltà incontrate lungo un quantomai impervio percorso. Ne viene fuori chiaramente l'approccio leniniano a quelle problematiche, all'interno di un quadro completamente inedito e in cui predominavano arretratezza economica, guerra civile, accerchiamento da parte delle maggiori potenze imperialistiche, carestia e via dicendo. Un approccio fatto di assoluto antidogmatismo, di capacità di ammettere e correggere gli errori, di praticare “ritirate strategiche”, di scendere a patti con forze avverse, per salvare la rivoluzione dalla sconfitta.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 33