GOVERNO. DA MONTI TONI DIVERSI, MA PERICOLI RIMANGONO

E-mail Stampa PDF

dalla pagina facebook di Oliviero Diliberto

 

dilibertoL'impressione è quella di un governo che - anni luce distante dal berlusconismo nei modi e nei toni, nella sobrietà e nella serietà - proseguirà nella sostanza le politiche neoliberiste che tanti guai hanno creato sino ad ora. Sgomentano i riferimenti ad una sorta di controriforma del mercato del lavoro, l'assenza di riferimenti alla tassazione delle rendite, l'esplcita rivendicazione di continuità con la Gelmini. Dietro ogni titolo del programma di Monti vi può essere un'insidia. La valutazione definitiva potrà essere data analizzando i singoli provvedimenti concreti, ma - tanto per cambiare - i sacrifici ad oggi paiono a senso unico, diretti verso i soliti noti.