L'Italia pone il veto all'accordo 5G tra Fastweb e la cinese Huawei

E-mail Stampa PDF

cina italiariportiamo la traduzione dell'agenzia Reuters che informa della scelta del governo italiano di impedire la firma di un accordo fra Fastweb e Huawei in merito al 5G

A cura di Giuseppe Fonte, Elvira Pollina, Reuters, 23 ottobre 2020

da https://www.reuters.com

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it


Roma (Reuters) - L'Italia ha impedito al gruppo di telecomunicazioni Fastweb, unità italiana di Swisscom, di firmare un accordo con Huawei per la fornitura di apparecchiature per la rete 5G, così affermano tre fonti interne. La decisione, presa in una riunione di gabinetto, marca il primo veto che l'Italia pone su un accordo di fornitura per le reti core 5G con Huawei.

Fastweb aveva scelto Huawei come fornitore unico per la sua rete centrale 5G.

Il governo ha recentemente optato per prescrizioni sempre più severe sui fornitori 5G. Le misure includono restrizioni sugli interventi a distanza per risolvere i problemi tecnici e una soglia di sicurezza estremamente elevata, secondo due fonti del settore.

Il più grande gruppo telefonico italiano Telecom Italia a luglio ha lasciato Huawei fuori dalla gara d'appalto per un contratto di fornitura di apparecchiature 5G per la sua rete principale.