“L’ultima privatizzazione, poi siamo nudi”

E-mail Stampa PDF

di Giulietto Chiesa

Quello che sta accadendo avrebbe dovuto generare un’ondata di sdegno e di protesta, invece niente. Non solo ci mettono un’altra volta le mani in tasca ma violano la Costituzione. Ci vogliono togliere probabilmente l’ultimo strumento di cui l’Italia dispone per difendersi da ulteriori espropri.


cassa depositi e prestiti