L’Università di Messina elargisce crediti a chi partecipa alle “lezioni” per il Sì

E-mail Stampa PDF

da ilpartitocomunistaitaliano.it

Il ciclo di seminari promossi dal Dipartimento di Giurisprudenza per esporre alla cittadinanza i contenuti della riforma costituzionale affidato solamente ad esponenti del Si. I partecipanti otterranno preziosi crediti. La lettera di contestazione di una docente

Per fortuna non tutti sono disponibili a “chinar la testa” davanti agli abusi. Succede che, a Messina, c’è chi non ci sta e fa sentire la sua voce. E’ il caso di Antonella Arena, docente universitaria e comunista.

“Da cittadina e docente dell’Ateneo di Messina, mi ha assai indignata l’apprendere che tra i relatori selezionati per il ciclo di seminari promossi del Dipartimento di Giurisprudenza allo scopo di esporre alla cittadinanza i contenuti della riforma costituzionale, comparissero firmatari dell’appello dei costituzionalisti per il Si e nessun esponente dello schieramento per il No. Possibile che non vi fosse nell’intera Università alcun docente disposto a rappresentare le ragioni avverse alla riforma?

Poi ho stabilito di andarci comunque, al primo degli appuntamenti in calendario e mi sono compiaciuta nell’apprezzare il garbo dei relatori ela pacatezza dei toni.


CONTINUA A LEGGERE