Newsletter

Editoriale newsletter n.3 del 26 marzo 2012

E-mail Stampa PDF

a cura della Redazione di Marx21.it

fornero articolo18Siamo ad un giro di boa. Con la presentazione del Disegno di legge da parte del Governo sulla riforma del mercato del lavoro, che comprende le modifiche all’art.18, si apre una nuova delicatissima fase nel paese. Il ddl infatti sarà posto al vaglio della discussione parlamentare e sarà quindi suscettibile di modifiche e correzioni. Non del tutto però. Come ha precisato lo stesso Monti al forum di Cernobbio della Confcommercio, il Consiglio dei Ministri ha approvato il ddl con la formula “salvo intese” e questo significa che eventuali modifiche potranno essere fatte solo dal Governo e dal Quirinale. Certo, per ottenere il voto del Pd (oggi gravemente sotto pressione e dilaniato al suo interno da una discussione che sta polarizzando le sue anime interne), il Governo dovrà fare alcune concessioni ma la determinazione fin qui dimostrata non lascia sicuramente spazio ad illusioni di possibili marce indietro sostanziali. Ma le indiscrezioni delle cronache parlamentari già parlano, al di là delle schermaglie da campagna elettorale che si avvicina a grandi passi, di un sostanziale accordo sul “modello tedesco” (dove è il giudice a decidere il reintegro o la monetizzazione) che vedrebbe concordi Pd, Terzo Polo e Alfano, con forti malumori degli ex-An e di Sacconi.

Leggi tutto...

Introduzione alla newsletter n.2 del 20 gennaio 2012

E-mail Stampa PDF

introduzione alla newsletter n.2 del 20 gennaio 2012

Care compagne e cari compagni, l’anno che si è appena concluso è stato caratterizzato da importanti eventi politici e sociali, tanto sul piano internazionale, quanto su quello nazionale.

Il 2011 è stato infatti l’anno della guerra in Libia e della caduta del Governo Berlusconi: due eventi questi (e non sono certo gli unici), che hanno profondamente cambiato il quadro politico italiano e che riflettono le trasformazioni in corso nel nostro paese e la dialettica all’interno della sua classe dirigente.

Il sito Marx21 ha cercato di raccontare come sta cambiando il nostro Paese e come evolve lo scenario internazionale. Lo abbiamo fatto proponendo ai nostri lettori materiali inediti giunti in redazione oppure ricercando e traducendo in esclusiva il meglio dei materiali e delle riflessioni che a livello internazionale vengono prodotte dalle forze progressiste e rivoluzionarie e dai diversi partiti comunisti. Ed a guardare i numeri degli accessi quotidiani al sito e le letture dei rispettivi articoli (anche quelli non in home), non possiamo che trarne un bilancio assolutamente positivo: un incentivo, questo, a proseguire nel lavoro fatto fin’ora e migliorarlo ancora di più per fornire un servizio utile alla battaglia politica quotidiana (cosa, questa, ancora più necessaria in una fase di oscuramento mediatico delle voci critiche e di cancellazione dei comunisti da Tv e giornali) e, perché no, conquistare ancora nuovi lettori e lettrici.

Ma tutto questo ci carica di una grande responsabilità. Perché in fondo questo nostro sito è solo un mattone (seppur importante) del grande cantiere del progetto della ricostruzione del partito comunista nell’Italia odierna. L’anno che abbiamo alle spalle è stato per noi decisamente straordinario. E con questo vogliamo intendere che si è trattato tanto di un anno bello e ricco per il lavoro fatto, quanto di un anno fuori dall’ordinario. L’uscita dell’Appello (Ricostruire il partito comunista), il contributo al dibattito di O. Diliberto, V. Giacchè e F. Sorini con il loro libro e l’interesse che questo ha suscitato (un centinaio di presentazioni in tutta Italia, una seconda ristampa in pochi mesi,…), il rilancio di questo sito e la nascita della rivista MarxVentuno e, soprattutto, il VI Congresso del PdCI (Ottobre 2011) con le sue tesi congressuali che coniugavano l’esigenza delle definizione di una linea politica in questa fase, con l’apertura di una discussione più strategica e di prospettiva (erano anni che i comunisti, in Italia, non facevano questo…) ci parlano del difficile percorso che migliaia di compagne e compagni stanno tenacemente percorrendo. Consapevoli delle difficoltà, ma determinati ad invertire quella crisi (che è storica) che attanaglia il movimento comunista italiano da alcuni decenni.

Il sito www.marx21.it , che vive grazie al lavoro volontario, ma soprattutto grazie alla passione, di diverse compagne e compagni, è un contributo in questa direzione. Per queste ragioni vi invitiamo a diffondere questa newsletter, a consultare il sito ed a suggerirci come migliorarlo, per renderlo sempre più uno strumento di analisi e riflessione, indispensabile nella battaglia politica quotidiana.

Buona lettura.