Italia

Perché la rivoluzione tech non spiega i bassi salari italiani

E-mail Stampa PDF

circuiti elettronicidi Marta Fana e Davide Villani
da econopoly.ilsole24ore.com

Gli autori di questo post sono Marta Fana, dottore di ricerca in Economia e autrice di “Non è lavoro, è sfruttamento” (Laterza 2017) e Davide Villani, dottorando di ricerca in Economia, Open University (Regno Unito)

All’interno del dibattito sulle attuali condizioni del mondo del lavoro italiano, si colloca la questione salariale. Secondo la teoria dominante, ripresa qui su Econopoly in un recente articolo firmato da Luca Foresti, i cambiamenti tecnologici (e la globalizzazione) hanno contribuito alla polarizzazione del mercato del lavoro in cui gli strati più bassi della piramide hanno sempre più difficoltà a inserirsi o, una volta inseriti, sono condannati a salari e condizioni di lavoro meno edificanti. Allo stesso tempo, lavoratori capaci di integrarsi o essere integrati in settori più produttivi (quelli maggiormente innovativi e tecnologici) sarebbero maggiormente ricompensati, in quanto più produttivi. Si consumerebbe così la polarizzazione (e di conseguenza aumento delle diseguaglianze interne), spinta(e) principalmente dalla tecnologia.

Leggi tutto...

La sinistra Subbuteo e la vera partita del paese

E-mail Stampa PDF

subbuteo campodi Mimmo Porcaro e Ugo Boghetta
da socialismo2017.it

Pubblichiamo come contributo alla discussione sulle prospettive della sinistra in vista della competizione elettorale.

Il Brancaccio è fallito. Meno male. Forse qualcuno la smetterà di tentare di aggregare gli sconfitti usando le stesse parole d’ordine che hanno causato la sconfitta stessa. Forse qualcuno la smetterà di credere che la proposta dell’unità della sinistra sia il sostituto efficace di una vera strategia politica, quando per la maggior parte del popolo italiano “sinistra” significa per lo più delusione e liberismo. Il Brancaccio è fallito e questo, nel piccolo mondo della sinistra radicale, può essere un piccolo evento salutare perché impedisce che tutta quella sinistra si attacchi da subito al carro dei D’Alema e dei Bersani, e si presti perciò a fare la forza di complemento per i vari governi d’emergenza che dovranno garantire l’ “europeismo” del paese, e quindi la sua subordinazione al liberismo.

Leggi tutto...

Pensioni. Se 40 anni vi sembran pochi..

E-mail Stampa PDF

di Eliana Como
da lacittafutura.it

Sabato 2 dicembre la Cgil in piazza. Ma senza lo sciopero generale.

... provate voi a lavorare! E capirete la differenza tra lavorare e comandare! ... parafrasando il vecchio canto sulle otto ore di lavoro, divenuto popolare nel bienniorosso, durante le occupazioni delle fabbriche. Ben descrive quanto sta accadendo in queste settimane sulla vertenza delle pensioni.

Sabato 2 dicembre la Cgil ha convocato manifestazioni interregionali a Torino, Roma, Bari, Cagliari e Palermo per protestare contro la Legge di Bilancio, sulla quale ricade quest'anno anche la discussione sulle pensioni, in vista dell'aumento automatico dell'età pensionabile previsto dalla Fornero a gennaio del 2019.

Leggi tutto...

Cosa stanno offrendo le città americane per ospitare la nuova sede di Amazon

E-mail Stampa PDF

Amazon nuova sedeIl Post | da ilpost.it

Parecchio e forse troppo, scrive il Seattle Times: dagli sconti fiscali ai terreni gratuiti, passando per cose che forse non dovrebbero essere gestite dai privati

Lo scorso settembre Amazon ha annunciato di voler costruire una sua seconda sede oltre quella che già possiede a Seattle, nello stato di Washington. Sarà un edificio enorme, che ospiterà circa 50mila impiegati e che produrrà un indotto colossale per la regione in cui sarà costruito in termini di posti di lavoro e ricchezza. Amazon non ha deciso dove costruirlo, ma ha chiesto a città e associazioni locali di industriali di farsi avanti con delle proposte: fino a oggi ha ricevuto 238 candidature. Di queste candidature, 30 sono state rese pubbliche e mostrano cosa le città sono disposte a offrire per convincere Amazon: si va dagli sconti fiscali alle offerte di terreni su cui costruire a formule ancora più originali. Secondo molti, però, alcune città hanno esagerato. Danny Westneat, editorialista del Seattle Times, ha scritto che alcuni governi locali hanno offerto più di quanto si dovrebbe mai cedere a una società privata.

Leggi tutto...

‘Ecco come Amazon ci spreme fino allo sfinimento’. Parlano due magazzinieri del centro di smistamento di Piacenza

E-mail Stampa PDF

di Matteo Zorzoli

“Ad Amazon sopravvivi al massimo 4-5 anni. L’azienda ti spreme fino a quando le servi e poi sarai tu stesso a decidere di lasciarla”.

A parlare è uno dei 1.800 “supermagazzinieri” del centro di smistamento Amazon di Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza, uno dei più grandi d’Europa.

Luca (lo chiameremo così per garantirne l’anonimato) ogni giorno smista dai 18 ai 24mila pacchi e percorre circa 10 chilometri in uno spazio grande come dodici campi da calcio. Non può parlare con i suoi colleghi durante le otto ore di lavoro e deve giustificarsi se va in bagno più di una volta nello stesso turno.

Leggi tutto...

Sardegna, svegliamoci dall’incubo del lavoro gratuito

E-mail Stampa PDF

da ilfattoquotidiano.it

Per imparare a fare l’aiuto barman, da ora in poi, ci vorranno 12 mesi, a orario pieno, pagati 300 euro al mese. E’ sfruttamento? La definizione Treccani di tirocinio è chiara: “periodo di addestramento pratico all’esercizio di un mestiere, di una professione, di un’arte, di un’attività in genere, che viene compiuto da un principiante, da un allievo, o anche da persona già qualificata e fornita della necessariapreparazione teorica, o del prescritto titolo di studio, sotto la guida di persona esperta e nel luogo dove tale attività viene svolta regolarmente”.

Quanto dovrebbe durare un tirocinio? Se e quanto dovrebbe essere retribuito? La competenza è delle Regioni, ma lo Stato ha detto la sua. Il 25 maggio 2017 la Conferenza Stato-Regioni ha approvato le nuove “Linee guida in materia di tirocini formativi e di orientamento”. I contenuti delle nuove linee guida sono nettamente peggiorativi rispetto al passato. Vengono eliminate le differenti tipologie di tirocinio, modulate a seconda del destinatario, liberalizzando di fatto il tirocinio. Viene aumentata la durata massima del tirocinio, da sei a dodici mesi. Si lascia invariata l’indennità minima di partecipazione a 300 euro.

Leggi tutto...

Black Friday, con lo sciopero contro Amazon torna la lotta di classe

E-mail Stampa PDF

guanto amazon pacchidi Marta Fana
da ilfattoquotidiano.it

La giornata di venerdì andrà ricordata per il primo sciopero in Italia dei lavoratori dello stabilimento Amazon di Castel Santangelo, Piacenza. Magazzino storico del colosso dell’e-commerce che si occupa di stoccare e spedire migliaia di prodotti in tutta Italia. Il comunicato che nei giorni scorsi ha indetto lo sciopero chiedeva una contrattazione integrativa che includa un aumento cospicuo dei premi di produttività in linea con la crescita del fatturato derivante dall’intensificarsi dei turni di lavoro. I lavoratori vogliono anche turni meno usuranti, soprattutto nei periodi di picco delle vendite, come quello iniziato ieri con il Black Friday. Nulla di rivoluzionario, le organizzazioni dei lavoratori chiedono l’apertura di un tavolo di trattativa con l’azienda per negoziare un miglioramento delle retribuzioni e condizioni di lavoro.

Leggi tutto...

Lavoro precario, globalizzazione e populismo

E-mail Stampa PDF

populismo nazionalismoda economiaepolitica.it

1. Aspettative decrescenti

Più di tante statistiche, il numero di partecipanti a due recenti concorsi è indicativo della condizione occupazionale di molti giovani laureati italiani. Un concorso per assistenti giudiziari, la cui preselezione si è svolta nel 2017, ha ricevuto circa 308 mila domande. Sebbene si richiedesse solo il diploma, oltre la metà dei partecipanti erano laureati; il 70 per cento proveniva dalle regioni del Sud, sei su dieci erano donne. Un altro concorso, per 30 posti di vice assistente presso la Banca d’Italia, ha avuto 85 mila partecipanti. Anche in tal caso si richiedeva il diploma, ma l’enorme numero di domande (2.830 per ogni posto) ha fatto sì che la Banca ammettesse poco più di 8 mila candidati con laurea magistrale.

Leggi tutto...

La libertà di manifestazione del pensiero: Il fascismo come una "voce democratica"

E-mail Stampa PDF

casapound ostiadi Mattia Catarina - FGCI PCI Federazione di Brescia

Riceviamo dai compagni del PCI di Brescia e pubblichiamo come contributo alla discussione.

“Il vero coglione è chi non si confronta. Chiunque si presenti dentro il recinto democratico – ha detto il popolare giornalista – merita di essere ascoltato e trattato con rispetto da tutti”. (Enrico Mentana durante il dibattito con Simone Di Stefano, vice presidente di Casapound).

“Perché ospitiamo Simone Di Stefano, leader di un partito fascista, a Piazza Pulita oggi? Perché noi non ci facciamo intrappolare da vizi ideologici, da battaglie ideologiche, noi siamo giornalisti, invitiamo chi fa notizia, non siamo politici…” (Corrado Formigli durante la copertina della puntata di Piazza Pulita del 9 novembre 2017).

Leggi tutto...

Pagina 1 di 122